La dieta che uccide, pericolo sul web

| Ancora in vendita on line pillole dimagranti a base di Dnp, un veleno che converte l'energia solo in calore. In Inghilterra condannato per la prima volta un pusher. Storia di una sua vittima, aveva 21 anni

+ Miei preferiti

di ALBERTO C. FERRO

In Inghilterra ma non solo, si continua a morie di Dinitrofenolo-Dnp, contenuto in confezioni di pillole dimagranti diffuse anche in Italia ma in particolare in Inghilterra. Il Dnp è una sostanza che impedisce la conversione in grassi degli alimenti e altera in modo spesso irrimediabile il metabolismo. in dosi eccessive porta alla morte. I morti accertati, secondo le autorità sanitarie britanniche, sono almeno 25 in Kochi anni. L’ultimo “pusher” a finire in cella, a giugno, è Bernard Rebelo, tava gestendo un business di milioni di sterline aggirando la legge che vieta la vendita on-line di pillole dimagranti a persone non in gradi capire il potenziale pericolo delle sostanze contenute. La fabbrica era nel suo appartamento, in cui sono stati trovati contenitori di fertilizzanti agricoli con il Dnp come principio attivo. Tra l’altro anche esplosivi. Rebelo è stato condannato a 7 anni di carcere, e li farà sino all’ultimo giorno, date le aggravanti e la recidiva. E una delle sue “clienti” è morta. Attraverso le indagini, la polizia ha scoperto la fabbrica-appartamento nel quartiere di Harrow. All’interno, 25 chili di Dnp. coloranti e sostanze chimiche usate per il “taglio”, prima del confezionamento finale dall’aria innocua.

Il Dnp si continua a trovare in vendita on-line, in alcuni casi costa 37 euro al chilo ma il prezzo è fluttuante, anche molto inferiore. Ceduto puro, in cristalli, o già amalgamato con vitamine o concentrati di erbe “miracolose”. Viene usato nelle palestre dei body-builders e finisce nelle mani anche di casalinghe decise a perdere peso in pochi giorni. Gli effetti dell’overdose sono spaventosi: gli intossicati iniziare a sudare, a sentire un calore interno elevatissimo, seguono tremori, scompensi cardiaci, danni renali, al fegato, ai polmoni. Poi la morte. 

Bernard Rebero è il primo ad essere condannato in Uk per omicidio colposo per avere venduto Dnp a una persona poi deceduta. La vittima si chiamava Eoise Parry (nella foto in apertura), una studentessa 21enne, nell’aprile 2015. Soffriva di bulimia, una delle 15 vittime dal 2007 al 2015. Morì "nel modo più orrendo", secondo la sua famiglia, le sue ultime parole furono “Credo di stare morendo”. La sostanza converte l'energia solo in calore bruciando così gli organi interni.

In Europa c’è un difetto di legislazione perché il Dnp (nel 2007, anno maledetto, ci sono stati 25 morti) non è classificato come farmaco, a differenza degli steroidi anabolizzanti dunque per un certo periodo la vendita era libera, soprattutto on line. Il Dnp è definito un veleno e può solo essere venduto per produzioni industriali, illegale per il consumo umano. Eppure le pagine web sono piene di annunci di prodotti con percentuali di Dnp.

È classificato come esplosivo in base alle normative ONU e UK Explosive Act 2014, ma per colpa dei limitati budget dei dipartimenti di salute ambientale delle autorità locali di tutta Europa, investiti di funzioni di controllo, le denunce efficaci sono assai rare.

 La madre di Eloise, Fiona, ha accolto con favore la condanna di Rebelo ma ha accusato le autorità di non fare abbastanza per perseguire coloro che vendono il DNP, Ha incolpato le aziende di vendita on line, i giganti del settore, - e in gran parte intoccabili - che continuano ad ospitare le promozioni di siti web, senza  assumersi alcuna responsabilità sulla vendite illegali presenti nei loro portali. I siti web di Rebelo erano ospitati dalla società canadese Tucows - uno dei più grandi registrar di nomi a dominio in rete. La madre di Elpisa, è un onsegnante di chimica, conosceva i pericoli di DNP ma non sapeva che sua figlia, studentessa della Glyndwr University di Wrexham, aveva acquistato capsule online. "Eloise era un'anima indipendente che si stava facendo strada nella vita con difficoltà, esplorando il mondo e cercando di crearsi un futuro. Eloise ha deciso che anche se le era stato detto che il DNP era pericoloso, ne valeva il rischio per dimagrire. Era convinta che i pericoli fossero esagerati. Aveva torto".

Nel 1938 era già stato offerto  come pillola di dieta fino al 1938m con raccapriccianti effetti collaterali, tra cui insufficienza di organi multipli, cataratta, ipotermia, nausea, rigidità muscolare e arresto cardiaco.

Il professor Simon Thomas, direttore del National Velisons Information Service (Newcastle Unit) di Public Health England, ha spiegato che la composizione chimica di Rebelo non prevedeva una dose sicura della sostanze, per cui non esiste neppure un antidoto specifico, lasciando così così una scia di danni permanenti.

 
Salute
Il batterio le ha divorato il cervello
Il batterio le ha divorato il cervello
Morta una bimba di 10 anni in Texas, il batterio Naegleria Fowleri le è entrato ndalle narici dopo un bagno in un fiume e in pochi giorni l'ha uccisa. Decine i casi analoghi
Gli esperti: il mondo rischia una pandemia
Gli esperti: il mondo rischia una pandemia
Lo scoppio di una malattia simil-influenzale potrebbe uccidere 80 milioni di persone in tutto il mondo in meno di due giorni. Lo dice un report di esperti che lancia l’allarme: il dovrebbe prepararsi
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Dopo 146mila casi e 622 morti accertate da gennaio a oggi, le autorità hanno proclamato l’allarme nazionale: colpite sette delle 17 regioni del paese asiatico
Trump e la strage delle puerpere
Trump e la strage delle puerpere
Nonostante le conoscenze e le tecnologie siano sempre più evolute, ancora oggi nel mondo si muore di parto. Nei Paesi in via di sviluppo è fondamentale il contributo del mondo occidentale messo in forse da politiche nazionaliste
In America è ormai sindrome da svapo
In America è ormai sindrome da svapo
Tre morti e oltre 200 persone ricoverate con problemi respiratori: finiscono sotto accusa le ricariche acquistate in canali non ufficiali e i mix artigianali con la cannabis
Mangia patatine per anni e perde la vista
Mangia patatine per anni e perde la vista
Un adolescente inglese che riusciva a mangiare soltanto patatine ha perso la vista per una grave mancanza di vitamine e minerali che ha compromesso i nervi ottici
Morbillo, ragazza contagia anche Disneyland
Morbillo, ragazza contagia anche Disneyland
Allarme sanitario: a rischio chi è entrato in contatto con l'adolescente neozelandese che ha visitato le mete più popolari della California, Universal Studios compresi. La pubblicità dei NO VAX ha causato una grave epidemia di morbillo
Vaping, primo morto per intossicazione
Vaping, primo morto per intossicazione
Sedici Stati USA hanno segnalato 163 casi di persone ricoverate in ospedale per gravi problemi respiratori e cardiaci. Nessuno dei produttori sotto accusa, forse una partita di cartucce difettose. Ora c'è una vittima, in Illinois
Morire per un corpo scultoreo
Morire per un corpo scultoreo
Tanti americani vanno nelle cliniche della Repubblica Domenicana per complicate operazioni estetiche ma 12 pazienti sono morti. Il corpo a forma di bottiglia di Coca Cola, sogno di molte donne. Ma i rischi sono alti
UK, ogni 7 giorni 40 morti di overdose
UK, ogni 7 giorni 40 morti di overdose
Livelli record in Scozia, Galles e Inghilterra. In pochianni un'impennata senza precedenti. Colpa anche del taglio dei servizi decisi dal governo e dall'ondata di nuove sostanze letali sul mercato