La donna che odia il Natale

| In realtà Arianna, una giovane canadese, non sopporta il freddo. Ma il suo non è un capriccio, bensì l’effetto di una rara forma di allergia che l’ha costretta più volte al ricovero

+ Miei preferiti
Ad Arianna Kent, 21 anni, canadese di Edmonton, nell’Alberta, il Natale non piace. Nulla di personale contro la festa più attesa di bambini - anzi - l’atmosfera che si respira fa piacere anche a lei, ma il problema di Arianna è un altro: una malattia autoimmune che dall’età di 14 anni le provoca delle violente reazioni sulla pelle ogni qual volta entra a contatto con qualcosa di freddo. Pioggia, vento, acqua, uno spiffero, il ghiaccio in una bibita, un gelato e perfino il fresco di un frigorifero che si apre, se non presi per tempo, potrebbero costringerla al ricovero d’urgenza.

Costretta da tempo a girare munita di autoiniettore di epinefrina, strumento che scongiura lo shock anafilattico, Arianna ha cercato di andare a fondo del suo problema con analisi approfondite e medici che non sono riusciti a trovare alcun rimedio, se non quello di ricoverarla ogni qual volta le sue condizioni di salute si aggravano. Ma la cosa peggiore, assicura la giovane, è vincere l’incredulità della gente che incontra: “Quasi nessuno può credere che esistano persone allergiche al freddo. All’inizio perfino i primi medici, quelli del pronto soccorso, si guardavano perplessi, pensando forse che fossi pazza”. Per due anni la curano scambiando il suo problema per un’allergia alimentare, poi finalmente qualcuno capisce la causa, anche se al momento non esiste una cura, solo precauzioni. L’allergia da freddo, secondo il parere della “National Organisation of Rare Disorders”, è una forma molto rara di orticaria. 

Gli effetti del freddo sulla pelle di Arianna sono davvero devastanti: nel giro di qualche minuto il suo corpo si copre di eruzioni cutanee che prudono e provocano bruciore. La sua autonomia al freddo non supera i cinque minuti: è il tempo che le è concesso prima di trovare riparo, pena complicazioni molto serie come chiuderle la gola nel giro di 45 minuti. A non aiutare la ragazza, per di più, la città in cui è nata e vive: in inverno, non è raro che la colonnina di mercurio di Edmonton scenda anche a -40°.

Galleria fotografica
La donna che odia il Natale - immagine 1
La donna che odia il Natale - immagine 2
Salute
Filippine: allarme per la febbre dengue
Filippine: allarme per la febbre dengue
Oltre 100mila casi accertati e quasi 500 decessi hanno fatto scattare l’allarme lanciato dalle autorità sanitarie. Secondo l’OMS, la zanzara Aedes potrebbe spostarsi e colpire diverse altre zone del mondo
Gli operatori telefonici non sempre capiscono quanto il malato è grave: catena di morti in UK
Gli operatori telefonici non sempre capiscono quanto il malato è grave: catena di morti in UK
Bagni in mare, muore divorato da batterio carnivoro
Bagni in mare, muore divorato da batterio carnivoro
Smog, i veleni nei cuori dei bambini
Smog, i veleni nei cuori dei bambini
Una ricerca della Lancaster University lancia un allarme globale: miliardi di particelle inquinanti nel cuore e nel cervello anche dei giovanissimi. Potranno causare malattie cardiopatiche e altre patologie
Il caso Esketamina, droga o antidepressivo?
Il caso Esketamina, droga o antidepressivo?
L’approvazione in tempi record di un nuovo farmaco antidepressivo sotto forma di spray nasale ha acceso la curiosità dei media, che hanno scoperto il nome del principale sponsor: Donald Trump
La 'morte silente' uccide un altro atleta
La
La morte del 27enne giocatore di baseball Tyler Skaggs, trovato morto in un hotel dopo una partita, ricorda la tragica fine del capitano della Fiorentina Dario Astori. Inchiesta esclude suicidio. In lutto il mondo dello Sport USA
"Neo-laureati in Pronto Soccorso? Una follia"
"Neo-laureati in Pronto Soccorso? Una follia"
La denuncia del sindacato Anaao-Assomed: "In pericolo la salute dei pazienti". Arrivano sostituti pagati a gettone che non sanno nemmeno parlare in italiano. Tra scandali e indifferenza
E dopo i vegani ecco i 'respiriani'
E dopo i vegani ecco i
Una 25enne di Minneapolis afferma di nutrirsi "soprattutto di aria", concedendosi solo succhi di frutta e cibi liquidi. Non mangia alimenti solidi, "se non durante le feste con gli amici". Migliaia di seguaci
UK: allarme epidemia
UK: allarme epidemia
Dodici persone sono morte e altre 32 infettate dall’iGAS, un violento streptococco che si trasmette anche solo con il contatto casuale. La cura antibiotica efficace se assunta ai primi sintomi: l’allarme lanciato dalle autorità dell’Essex
San Francisco, bannate le e-cigarette
San Francisco, bannate le e-cigarette
Le autorità sanitarie: "Danneggiano il cervello dei giovani abituandoli all'assuefazione". Decine i negozi dell'area a rischio chiusura. Attesa per la decisione FDA