Legionella, 29enne è grave

| Oltre 140 casi in Lombardia, il batterio si nasconde nelle acque. Tra le misure precauzionali, la manutenzione degli impianti idrici casalinghi. Gli esperti

+ Miei preferiti

I casi di polmonite registrati nella Bassa Bresciana Orientale, sono ormai 140, e un 29enne è grave in ospedale. “L’ indiziato numero uno è il batterio della legionella, anche se ci vorrà ancora un po' di tempo per aver elementi certo”. Lo ha detto all'Adnkronos Salute Fabrizio Pregliasco, virologo all'università degli Studi di Milano.

"Il batterio della legionella si concentra nell'acqua calda dello scaldabagno: se non si usa da tempo è meglio farla scorrere - aggiunge Pregliasco - E' presente anche nell'acqua fredda in natura, ma in concentrazioni meno pericolose. Va ribadito che la legionella può provocare una banale febbre che si risolve in pochi giorni, nei soggetti più anziani e fragili può invece essere più pericolosa. I casi fino ad oggi segnalati ci spaventano ma non ci devono allarmare, il clamore mediatico c'è forse perché la polmonite è associata all'inverno e non all'estate".

La legionellosi contagia per via respiratoria mediante inalazione, aspirazione o microaspirazione di aerosol contenente Legionella, oppure di particelle derivate per essiccamento. "La prima cosa è una buona manutenzione degli impianti idraulici e anche dei soffioni della doccia o del bagno. Se non si usano quotidianamente è bene pulirli e far scorrere l'acqua all'inizio prima di mettersi sotto la doccia - avverte Pregliasco - Così anche per l'idromassaggio, mentre quando si usano le pompe per irrigare e si genera una vaporizzazione, è meglio evitare di stare nei pressi della pompa: è in quel vapore che si nasconde la legionella".

“Il tasso di mortalità correlata all’infezione da Legionella - evidenzia l'Iss - dipende da alcuni fattori specifici (come la gravità della malattia, l’appropriatezza del trattamento antibiotico iniziale, il luogo in cui è stata contratta l’infezione, le condizioni pregresse del paziente) e può variare dal 40-80% nei pazienti immunodepressi non trattati, al 5-30% in caso di un appropriato trattamento della patologia. Complessivamente la letalità della legionellosi si aggira tra il 5% e il 10%.

 
Salute
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Dopo 146mila casi e 622 morti accertate da gennaio a oggi, le autorità hanno proclamato l’allarme nazionale: colpite sette delle 17 regioni del paese asiatico
Trump e la strage delle puerpere
Trump e la strage delle puerpere
Nonostante le conoscenze e le tecnologie siano sempre più evolute, ancora oggi nel mondo si muore di parto. Nei Paesi in via di sviluppo è fondamentale il contributo del mondo occidentale messo in forse da politiche nazionaliste
In America è ormai sindrome da svapo
In America è ormai sindrome da svapo
Tre morti e oltre 200 persone ricoverate con problemi respiratori: finiscono sotto accusa le ricariche acquistate in canali non ufficiali e i mix artigianali con la cannabis
Mangia patatine per anni e perde la vista
Mangia patatine per anni e perde la vista
Un adolescente inglese che riusciva a mangiare soltanto patatine ha perso la vista per una grave mancanza di vitamine e minerali che ha compromesso i nervi ottici
Morbillo, ragazza contagia anche Disneyland
Morbillo, ragazza contagia anche Disneyland
Allarme sanitario: a rischio chi è entrato in contatto con l'adolescente neozelandese che ha visitato le mete più popolari della California, Universal Studios compresi. La pubblicità dei NO VAX ha causato una grave epidemia di morbillo
Vaping, primo morto per intossicazione
Vaping, primo morto per intossicazione
Sedici Stati USA hanno segnalato 163 casi di persone ricoverate in ospedale per gravi problemi respiratori e cardiaci. Nessuno dei produttori sotto accusa, forse una partita di cartucce difettose. Ora c'è una vittima, in Illinois
Morire per un corpo scultoreo
Morire per un corpo scultoreo
Tanti americani vanno nelle cliniche della Repubblica Domenicana per complicate operazioni estetiche ma 12 pazienti sono morti. Il corpo a forma di bottiglia di Coca Cola, sogno di molte donne. Ma i rischi sono alti
UK, ogni 7 giorni 40 morti di overdose
UK, ogni 7 giorni 40 morti di overdose
Livelli record in Scozia, Galles e Inghilterra. In pochianni un'impennata senza precedenti. Colpa anche del taglio dei servizi decisi dal governo e dall'ondata di nuove sostanze letali sul mercato
Morbillo, epidemia globale in aumento
Morbillo, epidemia globale in aumento
Nuovi focolai della malattia si registrano in tutto il mondo, l'oma ora lancia l'allarme. "Sistemi sanitari in crisi e decesso in aumento". Dati mai così gravi dal 2006. In calo solo dove ci sono state campagne di vaccinazioni
UK, donne in menopausa in allarme
UK, donne in menopausa in allarme
Una crisi nella fornitura di cure ormonali sta gettando la preoccupazione in circa 200mila donne