Medico uccide 25 pazienti con il Fentanil

| Omicidi di massa in un ospedale dell'Ohio. Lui si difende: "Volevo solo lenire le loro sofferenze". Ma alcuni pazienti non erano malati terminali. Scoperto da un farmacista per le sue continue richieste di anti-dolorifici. Piaga oppioidi

+ Miei preferiti

Un medico dell'Ohio e' stato accusato di omicidio per la morte di 25 pazienti causata da overdose di antidolorifici a base di potenti dose di oppioidi. William Husel, 43enne impiegato dal 2015 al 2018 presso il Mount Carmel Health System, nell'area della città di Columbus, era in servizio da anni aò Mount Carmel Health System; una commissione interna ha scoperto che il medico aveva ordinato dosi di farmaci eccessive e potenzialmente letali di oppioidi a 29 pazienti nel corso degli anni, inclusi 5 le cui condizioni potevano ancora migliorare.

  “Uno dei più grandi casi di omicidi di massa nella storia dell’Ohio, dopo che un medico è stato accusato mercoledì di aver ucciso 25 persone in quattro anni prescrivendo dosi fatali di fentanil, un potente oppioide, a pazienti in terapia intensiva negli ospedali di Columbus e dintorni”, scrive il NYT. Husel si è dichiarato non colpevole alla sua prima comparsa in tribunale, e un magistrato ha fissato la cauzione a 1 milione di dollari. Le autorità non hanno descritto un motivo nel caso.

Il suo avvocato ha affermato in aula che il suo cliente ha cercato di dare conforto ai moribondi, non di ucciderli. "Posso assicurarvi che non c'è mai stato un tentativo di eutanasia da parte del Dr. Husel", ha detto l'avvocato Richard Blake mercoledì, mentre il suo cliente si è consegnato alla polizia di Colombo.

Husel, che aveva lavorato per il Mount Carmel Health System dal 2013, è stato licenziato a dicembre; la commissione medica statale ha poi sospeso la sua licenza di pratica. Un farmacista aveva avvertito le autorità ospedaliere che il dottor Husel stava prescrivendo alte dosi di fentanil ai pazienti, in alcuni casi prevalendo sui protocolli dell'ospedale per il farmaco.

Mount Carmel ha iniziato un'indagine interna e ha trovato 35 casi trattati dal Dr. Husel sospetti; è seguita un'indagine penale.

Il fentanil è uno degli oppiacei più potenti mai sviluppati - è da 50 a 100 volte più potente della morfina, secondo i Centers for Disease Control L'abuso di antidolorifici oppiacei è un problema diffuso con conseguenze mortali. Dal 1999 al 2017, quasi 218.000 americani sono morti per cause legate agli oppiacei da prescrizione. In aprile, i pubblici ministeri federali hanno accusato decine di professionisti del settore medico in sette stati, tra cui l'Ohio, con schemi per distribuire illegalmente milioni di pillole antidolorifiche. Ma il caso del dottor Husel è diverso. Non è accusato di facilitare consapevolmente l'abuso di oppiacei da parte dei pazienti. Le persone accusate di aver ucciso erano spesso inconsapevoli o gravemente malate e forse non sapevano nulla di quello che stava facendo, hanno precisato le autorità. "Era tutto fatto si nascosto", ha detto Gerald Leeseberg, un avvocato colombiano che rappresenta 17 famiglie che hanno fatto causa al Mount Carmel per le morti dei pazienti che il dottor Husel è accusato di aver causato.

 

Salute
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Per la prima volta, in quasi due decenni, un team di scienziati ha individuato una nuova famiglia del virus. “Niente panico, ma la battaglia non è ancora vinta”, commentano gli esperti
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
I dati statistici di morti per droga sono così drammatici impietosi da aver convinto l’Inghilterra a varare una fase di test per la distribuzione per le strade di farmaci che contrastano l’overdose
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Un fenomeno allarmante che fa registrare casi in tutta Italia, ma molto difficile da affrontare. Le stime della Società Italiana di Neonatologia
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
L’agenzia di controllo federale FDA ha accertato la presenza di amianto in una confezione di talco per bambini. L’indagine partita da 13mila denunce di consumatori
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Dopo i 572 milioni pagati per la crisi degli oppiacei, un tribunale di Philadelphia ha condannato al pagamento di 8 miliardi di dollari ad un giovane a cui è cresciuto il seno per colpa di un farmaco
È esplosa la psicosi “ranitidina”
È esplosa la psicosi “ranitidina”
Il ritiro di alcuni farmaci in commercio e l’ordine dell’agenzia europea di verificare i contenuti di tutti quelli in vendita ha avuto un effetto dirompente, aumentato dalla presenza di falsi elenchi messi in rete
Crescono le vittime delle e-cig
Crescono le vittime delle e-cig
Nove morti e più di 500 fra malori e problemi respiratori, mentre gli esperti non riescono a individuare la sostanza che sta lentamente scatenando un’epidemia
Il batterio le ha divorato il cervello
Il batterio le ha divorato il cervello
Morta una bimba di 10 anni in Texas, il batterio Naegleria Fowleri le è entrato ndalle narici dopo un bagno in un fiume e in pochi giorni l'ha uccisa. Decine i casi analoghi
Gli esperti: il mondo rischia una pandemia
Gli esperti: il mondo rischia una pandemia
Lo scoppio di una malattia simil-influenzale potrebbe uccidere 80 milioni di persone in tutto il mondo in meno di due giorni. Lo dice un report di esperti che lancia l’allarme: il dovrebbe prepararsi
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Dopo 146mila casi e 622 morti accertate da gennaio a oggi, le autorità hanno proclamato l’allarme nazionale: colpite sette delle 17 regioni del paese asiatico