Morbillo, nave da crociera in quarantena

| Era stata noleggiata da Scientology, ora è ormeggiata nell'isola di Santa Lucia. I passeggeri non possono scendere a terra. Alcuni adepti in passato erano contrari ai vaccini. In Usa, per colpa dei NO VAX, è epidemia

+ Miei preferiti

Negli Stati Uniti si sta verificando una delle più gravi epidemie di morbillo degli ultimi vent’anni, grazie alle fake news dei No Vax di mezzo mondo, con più di 700 casi in 22 stati nel paese. Le conseguenze sono imprevedibili. Dopo la chiusura di scuole, università e comunità ospedaliere, persino una nave da crociera statunitense è stata messa in quarantena nell’isola caraibica di Santa Lucia dopo che sono stati scoperti casi di morbillo a bordo: lo ha confermato la dottoressa Merlene Fredericks James, capo del servizio sanitario del paese. A tutti i passeggeri della nave è stato vietato lo sbarco sull’isola. NBC News ha riferito che la nave in quarantena è la "Freewinds", di proprietà della chiesa di "Scientology", e che a bordo ci sarebbero almeno 300 passeggeri. Non è chiaro se al momento della quarantena la Freewinds stesse ospitando un raduno di Scientology, come fa spesso. La dottrina non ha una posizione ufficiale sui vaccini, ma alcuni esponenti si erano dichiarati, seppure in modo ambiguo, sostanzialmente contrari.

Il morbillo è una malattia molto infettiva e, oltre a uno sfogo cutaneo, causa tosse, raffreddore e febbre alta, che di solito raggiunge picchi intorno ai 40 °C e può essere la causa di molte complicazioni, dalla polmonite all’encefalite (una pericolosa infezione che interessa il cervello e il resto del sistema nervoso centrale) passando per otiti di media entità. Colpisce tutte le fasce d’età ed anche in Italia, grazie alla propaganda No Vax, i casi sono in continuo aumento, con le prime vittime.

Salute
Due colossi farmaceutici alle corde
Due colossi farmaceutici alle corde
La tedesca Bayern e l’americana Johnson & Johnson alle prese con cause e denunce. La prima tenta di chiudere il 95% delle pendenze con 11 miliardi dollari, la seconda condannata a sborsare 2,1 miliardi per il talco cancerogeno
GB, i malati di cancro abbandonati al loro destino
GB, i malati di cancro abbandonati al loro destino
Il Regno Unito è uno dei primi Paesi a preoccuparsi degli effetti collaterali del coronavirus: le migliaia di malati di cancro rimasti senza cure e trattamenti
L’OMS: “Siamo in un territorio inesplorato”
L’OMS: “Siamo in un territorio inesplorato”
Il numero di casi di coronavirus in tutto il mondo supera i 90.000, e anche se al momento non si parla ancora di pandemia, l’unica strada possibile per adesso è il contenimento
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Per la prima volta, in quasi due decenni, un team di scienziati ha individuato una nuova famiglia del virus. “Niente panico, ma la battaglia non è ancora vinta”, commentano gli esperti
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
I dati statistici di morti per droga sono così drammatici impietosi da aver convinto l’Inghilterra a varare una fase di test per la distribuzione per le strade di farmaci che contrastano l’overdose
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Un fenomeno allarmante che fa registrare casi in tutta Italia, ma molto difficile da affrontare. Le stime della Società Italiana di Neonatologia
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
L’agenzia di controllo federale FDA ha accertato la presenza di amianto in una confezione di talco per bambini. L’indagine partita da 13mila denunce di consumatori
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Dopo i 572 milioni pagati per la crisi degli oppiacei, un tribunale di Philadelphia ha condannato al pagamento di 8 miliardi di dollari ad un giovane a cui è cresciuto il seno per colpa di un farmaco
È esplosa la psicosi “ranitidina”
È esplosa la psicosi “ranitidina”
Il ritiro di alcuni farmaci in commercio e l’ordine dell’agenzia europea di verificare i contenuti di tutti quelli in vendita ha avuto un effetto dirompente, aumentato dalla presenza di falsi elenchi messi in rete
Crescono le vittime delle e-cig
Crescono le vittime delle e-cig
Nove morti e più di 500 fra malori e problemi respiratori, mentre gli esperti non riescono a individuare la sostanza che sta lentamente scatenando un’epidemia