UK, ogni 7 giorni 40 morti di overdose

| Livelli record in Scozia, Galles e Inghilterra. In pochianni un'impennata senza precedenti. Colpa anche del taglio dei servizi decisi dal governo e dall'ondata di nuove sostanze letali sul mercato

+ Miei preferiti

I decessi per droga in Inghilterra, Galles e Scozia hanno raggiunto un livello record con circa 40 morti ogni settimana a causa dell’uso di droghe illecite. I dati pubblicati dall'Office for National Statistics (ONS) mostrano che l'anno scorso ci sono stati 4.359 decessi per avvelenamento da droghe, il numero più alto e l'aumento annuo più alto - 16 per cento - da quando la serie temporale è iniziata nel 1993. Due terzi dei decessi registrati erano legati all'abuso di droga, con 51 morti per milione di persone nel 2018.

I promotori della campagna hanno dichiarato che i tassi di crescita sono "evitabili" e hanno accusato i ministri di adottare un approccio troppo incentrato sull'applicazione della legge, mentre presiedere i tagli ai bilanci delle autorità locali che, secondo loro, compromettono la capacità di fornire servizi efficaci di trattamento della droga.

L'Independent ha rivelato il mese scorso che il numero di servizi di riabilitazione per la droga e l'alcol in Inghilterra è diminuito di un terzo in sei anni, suscitando la preoccupazione che, con il calo dei bilanci, i consigli inviano meno persone ai centri di riabilitazione residenziale "salvavita".

I decessi per droga hanno raggiunto il livello record in Inghilterra e Galles, mentre anche in Scozia il numero dei tossicodipendenti è a livelli record.

Pochi giorni fa, in Essex si sono contati sei morti in tre giorni. I dati ONS mostrano i morti da overdose è aumentato significativamente da 90 per milione di uomini nel 2017 a 105 nel 2018, mentre il tasso femminile è aumentato per il nono anno consecutivo a 48 per milione di donne nel 2018.

I decessi per cocaina sono raddoppiati tra il 2015 e il 2018, mentre il numero di nuove sostanze psicoattive (NPS), precedentemente note come "legal highs", è tornato ai livelli precedenti dopo essersi dimezzato nel 2017. Anche i decessi per MDMA sono ora al loro tasso più alto di sempre, pari a 1,5 per milione.

Tra il 2017 e il 2018 si è registrato un aumento del numero di decessi che coinvolgono un'ampia gamma di sostanze, anche se gli oppiacei, come l'eroina e la morfina, continuano ad essere il tipo di droga più frequentemente menzionato. I dati mostrano anche che il Nord Est ha un tasso di mortalità per abuso di droghe significativamente più alto rispetto a tutte le altre regioni inglesi, con Londra che ha il tasso più basso.

 
Salute
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Individuato un nuovo ceppo dell’Hiv
Per la prima volta, in quasi due decenni, un team di scienziati ha individuato una nuova famiglia del virus. “Niente panico, ma la battaglia non è ancora vinta”, commentano gli esperti
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
Inghilterra, farmaci contro l’overdose distribuiti per strada
I dati statistici di morti per droga sono così drammatici impietosi da aver convinto l’Inghilterra a varare una fase di test per la distribuzione per le strade di farmaci che contrastano l’overdose
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Troppi neonati in crisi di astinenza da droghe
Un fenomeno allarmante che fa registrare casi in tutta Italia, ma molto difficile da affrontare. Le stime della Società Italiana di Neonatologia
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
Johnson & Johnson ritira 33mila confezioni di talco
L’agenzia di controllo federale FDA ha accertato la presenza di amianto in una confezione di talco per bambini. L’indagine partita da 13mila denunce di consumatori
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Nuova batosta per la Johnson & Johnson
Dopo i 572 milioni pagati per la crisi degli oppiacei, un tribunale di Philadelphia ha condannato al pagamento di 8 miliardi di dollari ad un giovane a cui è cresciuto il seno per colpa di un farmaco
È esplosa la psicosi “ranitidina”
È esplosa la psicosi “ranitidina”
Il ritiro di alcuni farmaci in commercio e l’ordine dell’agenzia europea di verificare i contenuti di tutti quelli in vendita ha avuto un effetto dirompente, aumentato dalla presenza di falsi elenchi messi in rete
Crescono le vittime delle e-cig
Crescono le vittime delle e-cig
Nove morti e più di 500 fra malori e problemi respiratori, mentre gli esperti non riescono a individuare la sostanza che sta lentamente scatenando un’epidemia
Il batterio le ha divorato il cervello
Il batterio le ha divorato il cervello
Morta una bimba di 10 anni in Texas, il batterio Naegleria Fowleri le è entrato ndalle narici dopo un bagno in un fiume e in pochi giorni l'ha uccisa. Decine i casi analoghi
Gli esperti: il mondo rischia una pandemia
Gli esperti: il mondo rischia una pandemia
Lo scoppio di una malattia simil-influenzale potrebbe uccidere 80 milioni di persone in tutto il mondo in meno di due giorni. Lo dice un report di esperti che lancia l’allarme: il dovrebbe prepararsi
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Le Filippine in allarme per un’epidemia di dengue
Dopo 146mila casi e 622 morti accertate da gennaio a oggi, le autorità hanno proclamato l’allarme nazionale: colpite sette delle 17 regioni del paese asiatico