Addio ai gettoni d’oro dei quiz

| Per mezzo secolo hanno rappresentato il premio dei quiz televisivi, anche se a conti fatti la somma che arrivava nelle tasche dei vincitori era decisamente inferiore. Dal prossimo anno solo più denaro contante

+ Miei preferiti
Intere generazioni di italiani sono cresciute sognando “il montepremi in gettoni d’oro”. La formula, adottata dai quiz televisivi, evitava il passaggio diretto di denaro, considerato poco elegante. La tradizione dei gettoni d’oro andava avanti dal 1955: una forma di conio ad uso e consumo del piccolo schermo, generalmente con il logo dell’azienda sulle due facce, e dal peso variabile: la quantità corrispondeva, al cambio del momento e più o meno rappresentava la cifra in denaro vinta, al netto del 22% dell’Iva. Da regolamento, entro i sei mesi successivi dalla vincita il banco metalli doveva contattare il vincitore annunciando l’esatta quantità dei gettoni, lasciando libera scelta se riceverli così o convertirli direttamente in denaro contante accreditato sul conto corrente, perdendo però un ulteriore percentuale.

Comunque sia andata, la stagione dei gettoni d’oro si avvia alla fine: dal 1° gennaio prossimo, una manciata di giorni, i vincitori dei quiz televisivi non saranno più pagati con i leggendari gettoni d'oro ma con denaro contante. Un cambio che significa intascare la cifra per intero, senza le tassazioni che riducevano il totale in modo pesante.

Secondo Gerry Scotti, uno dei conduttori di quiz televisivi più celebri sempre, è la fine di una farsa che costringeva i vincitori di 100mila euro a intascarne 80mila, con l’aggiunta dell’ulteriore tassa del produttore, che applicava una seconda tassazione per tramutarli in cash. Alla fine, in tasca arrivavano 60mila euro, ben 40 in meno della vincita televisiva.

Spettacolo
La triste parabola di Britney Spears
La triste parabola di Britney Spears
Preoccupato il manager, “Potrebbe non esibirsi mai più”. L’artista sarebbe finita in mezzo ad una faida fra i genitori per l’affidamento e la tutela del suo patrimonio. I fans in allarme lanciano l’hashtag #FreeBritney
Crolla sul ring, morte di un wrestler
Crolla sul ring, morte di un wrestler
Il messicano Silver king, 51 anni, stava combattendo a Londra contro Juventud Guerrera quando è stato ucciso da un malore. Il pubblico credeva fosse una messinscena. Bambini sotto choc.
Welcome to the Luke Perry School
Welcome to the Luke Perry School
Sophie, la figlia del protagonista di Beverly Hills 90210 morto lo scorso marzo, ha voluto dedicare al padre una piccola scuola materna in Malawi
Arrestato lo stalker di Natalie Portman
Arrestato lo stalker di Natalie Portman
Dopo aver tentato di introdursi nel complesso dove vive l’attrice, un uomo è stato arrestato dopo essersi presentato davanti alla sua porta di casa
Barbra Streisand dalla parte di Jackson
Barbra Streisand dalla parte di Jackson
Una voce fuori dal coro non per togliere colpe a Jackson, ma per dire che gli accusatori di Leaving Neverland (e i loro genitori) non fossero così dispiaciuti delle sue attenzioni
Il testamento di Luke Perry
Il testamento di Luke Perry
L’attore, scomparso cinque giorni dopo essere stato colpito da un ictus, aveva deciso per tempo di lasciare il suo patrimonio ai figli
La Toya Jackson
mio fratello era un pedofilo
La Toya Jackson<br>mio fratello era un pedofilo
In un video privato del 1993, la sorella del King of Pop ammette le tendenze di MJ, rilevando di averlo visto pagare le famiglie di adolescenti
Sesso e libertà, ecco le suffragette Usa
Sesso e libertà, ecco le suffragette Usa
La tv-comedy American Woman, dedicata alla liberazione sessuale degli Anni '70, negli USA ha avuto uno straordinario successo. Esordio su Premium
Luke Perry colpito da ictus
Luke Perry colpito da ictus
Il popolare attore della serie Beverly Hills 90210 è stato ricoverato d’urgenza in ospedale, ancora confuse le notizie sulle sue condizioni di salute
Green Book vince l'Oscar, Roma primo tra gli stranieri
Green Book vince l
Il tema del razzismo domina le scelte di Hollywood, statuetta per Rami Malek per Bohemian Rhapsody. Olivia Colman (La Favorita) batte Glenn Close. Animazione: vince Spider Man con l'italiana Sara Pichelli