Barba Streisand dona azioni Disney alla figlia di George Floyd

| La grande artista ha acquistato azioni del colosso Disney da donare alla figlia dell’uomo ucciso a Minneapolis. È solo l’ultima dimostrazione di affetto e solidarietà ricevuta dalla famiglia Floyd

+ Miei preferiti
La figlia di George Floyd, sei anni, è diventata ufficialmente un’azionista della “Disney” grazie a Barbra Streisand. Gianna, figlia più piccola dell’uomo ucciso dall’agente di polizia di Minneapolis Derek Chauvin, ha rivelato sui social di aver ricevuto in dono azioni del colosso hollywoodiano dell’entertainment.

“Ringrazio Barbra Streisand per il regalo, grazie a te ora sono un’azionista Disney”, si legge nel commento diffuso su Instagram. Il post non menziona il numero di titoli che la star 78enne avrebbe comprato per la piccola Gianna. Insieme alle azioni, la pluripremiata artista ha donato alla bambina due suoi album autografati, “My Name Is Barbra” e “Color Me Barbra”.

All’inizio di giugno, il consiglio dei reggenti della Texas Southern University ha annunciato di aver offerto a Gianna una borsa di studio completa nel caso in cui volesse frequentare l’università. “Conosciamo il valore di un’educazione alla ricerca di soluzioni e al progresso generazionale. Non vediamo l’ora di accoglierla nella grande famiglia della TSU”, ha commentato Gerald Smith, presidente della TSU Foundation.

Anche il rapper Kanye West sta anche facendo la sua parte per assicurare un futuro alla figlia di George Floyd, istituendo un fondo per il college come parte della donazione di 2 milioni di dollari per sostenere le famiglie di Floyd, Ahmaud Arbery e Breonna Taylor.

Inoltre, una pagina ufficiale di GoFundMe dedicata a Gianna ha già raccolto più di 2 milioni di dollari. “Grazie infinite la dimostrazione d’amore e di sostegno”, hanno scritto sulla pagina Gianna e sua madre, Roxie Washington.

Spettacolo
È morto James, figlio di Robert Redford
È morto James, figlio di Robert Redford
Ucciso dal brutto male contro cui lottava da due anni: era un apprezzato sceneggiatore, sempre vicino alle cause umanitarie. È il secondo figlio che muore al leggendario attore di Hollywood
La strage delle star orientali
La strage delle star orientali
Lunedì è morta in ospedale l’attrice sudcoreana Oh In-hye e il giorno successivo la giapponese Sei Ashina. Ieri la notizia del decesso del cantante e conduttore Alien Huang
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
Il popolare talk show americano finisce nella bufera dopo le accuse di una decina di dipendenti che parlano di maltrattamenti, bullismo e violenze
Travolta lascia Scientology
Travolta lascia Scientology
L’attore in disaccordo con le dottrine del fondatore, che non ammetteva le cure chemioterapiche. In un posto, Travolta ha ringraziato i medici del centro che ha aiutato Kelly Preston nella sua battaglia
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Nell’estremo tentativo di proteggere il marito, l’imprenditrice parla per la prima volta del disturbo bipolare del rapper e delle difficoltà di convivere con questi problemi
Suicida il nipote di Elvis
Suicida il nipote di Elvis
Benjamin Keough, 27 anni, uno dei figli di Lisa Maria, si sarebbe tolto la vita con un colpo d’arma da fuoco. Rispetto al resto della famiglia aveva scelto un profilo basso, e di lui non si mai saputo molto
Si spengono le luci del Cirque du Soleil
Si spengono le luci del Cirque du Soleil
La società canadese, costretta a fermare i 44 spettacoli in tutto il mondo, annuncia il ricorso alla bancarotta controllata nel tentativo di ristrutturare il debito e tornare in pista. Quasi 4.000 dipendenti licenziati
Il Bataclan è in vendita
Il Bataclan è in vendita
La sala da concerto parigina diventata uno dei simboli degli attentati del 13 novembre di cinque anni fa, travolta dai problemi economici e dal lockdown
Anche Bollywood è in crisi
Anche Bollywood è in crisi
La prolifica industria cinematografica indiana azzerata dalla pandemia: stagione compromessa, produzioni ferme e forte timore che riaprire i cinema non basterà
Suicida ex coniglietta di Playboy
Suicida ex coniglietta di Playboy
Ashley Mattingly, 33 anni, trovata morta nel suo appartamento di Austin, in Texas. Avrebbe lasciato un biglietto in cui spiega i motivi del gesto estremo. Da tempo lottava contro la depressone e la dipendenza