Barbra Streisand dalla parte di Jackson

| Una voce fuori dal coro non per togliere colpe a Jackson, ma per dire che gli accusatori di Leaving Neverland (e i loro genitori) non fossero così dispiaciuti delle sue attenzioni

+ Miei preferiti
Da quando “Leaving Neverland”, il docu-film che accusa Michael Jackson di pedofilia come forse nessuno aveva mai fatto, sul nome del re del Pop è scattata l’indignazione tout-court. I suoi successi boicottati dalle radio di mezzo mondo, oggetti che appartenevano a lui eliminati dai musei e addirittura in forse le celebrazioni per i dieci anni della morte, il prossimo giugno.

Un fronte comune, un coro da cui è difficile discostarsi, a meno dio non essere una delle più grandi artiste viventi, così celebre da essere al di fuori di ogni sospetto e soprattutto al sicuro da meccanismi vendicativi dello showbiz. È il caso di Barbra Streisand, 76 anni, icona dello spettacolo che in bacheca vanta Oscar conquistati per il talento come attrice e Grammy per la sua voce, ma soprattutto 145 milioni di album in tutto il mondo. Insomma, una che quando va parla va ascoltata.

Barbra è la prima a dare un colpo di remi controcorrente, invitando a ribaltare la situazione mostrata in Leaving Neverland: invece di accusare MJ, provare a chiedersi quando Wada Robson e James Safenchuck siano da considerare in modo un po’ troppo sbrigativo due poveri adolescenti finiti nelle grinfie di un mostro pedofilo. “Possiamo dire molestati, ma quei due erano ben contenti di essere lì, coperti di regali e attenzioni. Mi dispiace per quei bambini, crederò sempre alle loro accuse di molestie perché ho trovato molto doloro guardare il documentario. Ma ritengo che la responsabilità vera vada ai genitori che hanno concesso loro di dormire lì”. E ancora: “Mi chiedo perché Michael avesse bisogno di vestire quei ragazzini come lui, perché li voleva nei suoi show. Michael non li ha uccisi, in fin dei conti oggi sono sposati e hanno avuto dei figli. Erano i bisogni sessuali di Jackson, derivanti dall’infanzia che avuto e dal suo Dna. L’ho incontrato una sola volta e l’impressione è stata di una persona molto dolce, quasi infantile”.

Galleria fotografica
Barbra Streisand dalla parte di Jackson - immagine 1
Spettacolo
Le confessioni di Miley Cyrus
Le confessioni di Miley Cyrus
La popstar ha rilasciato un’intervista in cui parla della propria sessualità, del suo matrimonio e dei motivi che l’hanno spinta ad abbandonare il ruolo di “Hannah Montana”
È morto Cameron Boyce, star di Disney Channel
È morto Cameron Boyce, star di Disney Channel
Era stato uno dei protagonisti della serie “Jesse” e della saga “Descendants”: soffriva da tempo di un disturbo epilettico per cui era in cura
Addio a Franco Zeffirelli
Addio a Franco Zeffirelli
Il grande maestro si è spento a Roma a 96 anni, portato via da una lunga malattia. Una carriera straordinaria riconosciuta soprattutto all’estero, cesellata con capolavori mai semplici e scontati
Miley, niente baci senza consenso
Miley, niente baci senza consenso
La cantante americano abbracciata con forza e baciata da un fan a Barcellona scena il web. "Sei ti vesti da p...cosa ti aspetti?" Lei replica e le danno ragione. Il video è virale
La triste parabola di Britney Spears
La triste parabola di Britney Spears
Preoccupato il manager, “Potrebbe non esibirsi mai più”. L’artista sarebbe finita in mezzo ad una faida fra i genitori per l’affidamento e la tutela del suo patrimonio. I fans in allarme lanciano l’hashtag #FreeBritney
Crolla sul ring, morte di un wrestler
Crolla sul ring, morte di un wrestler
Il messicano Silver king, 51 anni, stava combattendo a Londra contro Juventud Guerrera quando è stato ucciso da un malore. Il pubblico credeva fosse una messinscena. Bambini sotto choc.
Welcome to the Luke Perry School
Welcome to the Luke Perry School
Sophie, la figlia del protagonista di Beverly Hills 90210 morto lo scorso marzo, ha voluto dedicare al padre una piccola scuola materna in Malawi
Arrestato lo stalker di Natalie Portman
Arrestato lo stalker di Natalie Portman
Dopo aver tentato di introdursi nel complesso dove vive l’attrice, un uomo è stato arrestato dopo essersi presentato davanti alla sua porta di casa
Il testamento di Luke Perry
Il testamento di Luke Perry
L’attore, scomparso cinque giorni dopo essere stato colpito da un ictus, aveva deciso per tempo di lasciare il suo patrimonio ai figli
La Toya Jackson
mio fratello era un pedofilo
La Toya Jackson<br>mio fratello era un pedofilo
In un video privato del 1993, la sorella del King of Pop ammette le tendenze di MJ, rilevando di averlo visto pagare le famiglie di adolescenti