Elton John rivela la sua battaglia contro il cancro

| Nelle pagine di “Me”, l’autobiografia in uscita a breve, l’artista britannico rivela di aver combattuto contro un tumore alla prostata e un virus che lo ha quasi ucciso

+ Miei preferiti
È il momento delle autobiografie “a cuore aperto”: dopo quella a tratti scioccante di Demi Moore, che ha rivelato le violenze subite quand’era una bambina, arrivano quelle di Sir Elton John. Fra pochi giorni, dopo il biopic cinematografico “Rocketman”, arriva nelle librerie “Me”, la storia ufficiale di Reginal Kenneth Dwight, londinese, classe 1947, uno dei più grandi interpreti del “brit rock”, reso celebre da atteggiamenti glamour ed esagerati che hanno tracciato un solco.

“Me” parte dall’inizio, dagli anni dell’infanzia trascorsa a Pinner, nel Middlesex, un periodo amaro, segnato dai pessimi rapporti con il padre e dal desiderio di avvicinarsi alla musica osteggiato dai genitori. Il futuro Elton John è un bambino timido, introverso e vittima di bullismo che trova nel pianoforte, scoperto a soli tre anni, una delle poche vie d’uscita offerte dal destino. Non va meglio quando, insieme allo storico paroliere Bernie Taupin, autore insieme a lui di alcuni successi indelebili, tenta la scala del successo: prima di esplodere in tutto il mondo, la loro musica sembra non interessare al mondo della discografia, anche perché – a detta di tutti - Elton non ha la faccia e neanche il fisico del rocker.

Il libro non risparmia nulla, neanche il tentativo di suicidio nella piscina della sua villa di Los Angeles, l’amicizia con Freddie Mercury, John Lennon e David Bowie, il dolore profondo per la morte di Gianni Versace e Lady Diana, la dipendenza dalle droghe, contro cui Elton combatte per oltre 10 anni prima di riuscire a liberarsene, la gioia del matrimonio con il regista canadese David Furnish e l’appagante sensazione di paternità, con l’arrivo di Zachary ed Elijah, ambedue nati dalla stessa madre surrogata.

Dettagli che bene o male si sapevano, filtrati dalle cronache che ogni tanto amano mescolare musica e gossip. Ma c’è un’altra battaglia, che Elton John è riuscito a tenere nascosta e che ora ha deciso di svelare: un cancro alla prostata diagnosticato nel 2017 e un pericoloso virus che l’ha quasi ucciso. Elton racconta un’esperienza per cui ha sfiorato la morte per un’infezione potenzialmente letale che secondo i medici del reparto di terapia intensiva dov’era ricoverato, avrebbe potuto lasciargli non più di 24 ore di vita. Tutto era nato dalla diagnosi sul tumore, individuato per tempo e contro cui, in accordo con i medici, Elton ha deciso di sottoporsi a un intervento preventivo, scelto rispetto ai cicli di radioterapia e chemioterapia.

“Era un cancro alla prostata, ma non ero così scioccato nel sentire quella parola. L’avevano scoperto in tempo, e l’oncologo mi ha detto che avevo due opzioni: una era un intervento chirurgico per asportare la prostata, l’altra dei cicli di cure che mi avrebbero costretto a tornare in ospedale decine di volte. Sono andato dritto, scegliendo l’intervento”.

Nonostante l’operazione sia stata un successo, Elton, ha subito una complicazione che lo ha lasciato temporaneamente incontinente: “Non è successo nulla fino a dieci giorni dopo l’intervento, quando sono arrivato a Las Vegas per un concerto al Caesars Palace. Non stavo bene, sentivo un dolore che con il passare della giornata peggiorava sempre di più. Sul palco, in tanti anni, ho indossato le cose più ridicole, ma mai un pannolone: stare di fronte a 4.000 fan che cantano ‘Candle In The Wind’ mentre ti stai letteralmente pisciando addosso è un’esperienza strana e per nulla piacevole”.

Il dolore era causato dalla fuoriuscita di liquido dai linfonodi, ed è stato curato dall’equipe medica, togliendogli la fastidiosa sensazione dell’incontinenza. Pochi mesi dopo, Elton finisce ricoverato in terapia intensiva dove gli dicono che appena 24 ore di vita a causa di una rara malattia tropicale contratta durante un viaggio in Sud America. “I medici hanno detto a mio marito David che ero a non più di 24 ore dalla morte. Se il tour sudamericano fosse andato avanti per un altro giorno sarei morto: per la seconda volta nel giro di pochissimo tempo sono stato incredibilmente fortunato, anche se devo dire che in quei momenti non mi sentivo così baciato dalla fortuna”. Dopo aver trascorso undici giorni in ospedale, Elton è stato rimandato a casa per una convalescenza di sette settimane. Nelle pagine del libro, Elton svela di aver pregato per riuscire a sopravvivere, non per se stesso, ma per il bene dei suoi figli.

Dopo una carriera lunghissima, costellata da quasi 700 canzoni e 52 album venduti in 400 milioni di copie, nel gennaio dello scorso anno Elton John ha annunciato l’ultimo tour: il lunghissimo “Farewell Yellow Brick Road” si concluderà, dopo 300 date, nel 2021.

Galleria fotografica
Elton John rivela la sua battaglia contro il cancro - immagine 1
Elton John rivela la sua battaglia contro il cancro - immagine 2
Elton John rivela la sua battaglia contro il cancro - immagine 3
Elton John rivela la sua battaglia contro il cancro - immagine 4
Elton John rivela la sua battaglia contro il cancro - immagine 5
Elton John rivela la sua battaglia contro il cancro - immagine 6
Spettacolo
Salma Hayek: «Stavo morendo di Covid»
Salma Hayek: «Stavo morendo di Covid»
Colpita in forma trave dal virus, l’attrice di origini messicane ha raccontato di aver rischiato la vita, con i medici che la pregavano di farsi ricoverare e lei che rispondeva di voler morire a casa
Nuovi dettagli sull’arresto di Springsteen
Nuovi dettagli sull’arresto di Springsteen
Secondo il management dell’artista, il “Boss” avrebbe bevuto un bicchierino di tequila offerto da alcuni fans dopo aver fatto una foto con loro. Per gli agenti, “Springsteen barcollava vistosamente e puzzava d’alcol”
Marilyn Manson sommerso dalle accuse
Marilyn Manson sommerso dalle accuse
Sulla spinta delle dichiarazioni di ormai troppe ex compagne dell’estroso artista britannico, l’FBI avrebbe aperto un’indagine mentre l’etichetta discografica e il suo manager storico lo scaricavano
Il giallo di Tanya Roberts
Il giallo di Tanya Roberts
Data per morta, l’ex Bond girl sarebbe viva, anche se ricoverata in ospedale in gravi condizioni. L’equivoco nato dal marito, che vedendola chiudere gli ha pensato fosse morta
Con Walt Disney, Fantasia al potere
Con Walt Disney, Fantasia al potere
Compie 80 anni uno dei film d’animazione più famosi e originali di sempre, che ha introdotto nel mondo dei cartoon paradigmi e livelli di qualità del tutto nuovi. Geniale l’idea di sincronizzare la musica classica ai movimenti dei disegni
Michael J. Fox: «Ho finito l’ottimismo»
Michael J. Fox: «Ho finito l’ottimismo»
In un’intervista che anticipa l’uscita del suo quarto libro, l’ex star di “Back to the Future” affetta da tempo dal Parkinson svela di aver combattuto contro un brutto male e l’accanimento del destino
È morto James, figlio di Robert Redford
È morto James, figlio di Robert Redford
Ucciso dal brutto male contro cui lottava da due anni: era un apprezzato sceneggiatore, sempre vicino alle cause umanitarie. È il secondo figlio che muore al leggendario attore di Hollywood
La strage delle star orientali
La strage delle star orientali
Lunedì è morta in ospedale l’attrice sudcoreana Oh In-hye e il giorno successivo la giapponese Sei Ashina. Ieri la notizia del decesso del cantante e conduttore Alien Huang
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
Il popolare talk show americano finisce nella bufera dopo le accuse di una decina di dipendenti che parlano di maltrattamenti, bullismo e violenze
Travolta lascia Scientology
Travolta lascia Scientology
L’attore in disaccordo con le dottrine del fondatore, che non ammetteva le cure chemioterapiche. In un posto, Travolta ha ringraziato i medici del centro che ha aiutato Kelly Preston nella sua battaglia