I ritardi di Madonna diventano una class action

| La star si è presentata sul palco due ore e mezza dopo l’orario di inizio delle tappe del suo tour, facendo infuriare i fans: dopo la querela di uno di loro, gli altri pensano ad un’azione collettiva

+ Miei preferiti
Nel mondo della musica, sta montando una protesta che non ha precedenti: numerosi fan di Madonna stanno pensando ad una “class action” per i continui e irritanti ritardi nell’inizio dei concerti del “Madame X Tour”, la tournée che Madonna ha voluto in luoghi più raccolti, evitando grandi arene ed enormi palazzetti. Una vicinanza all’artista che però si paga a caro prezzo, con i costi dei biglietti che raggiungono cifre astronomiche e il divieto assoluto di utilizzo di cellulari e smartphone.

Il ritardo, da vera regina che sa farsi attendere, è una costante di Madonna, ma questa volta pare che la signora Ciccone abbia esagerato. Nel corso delle prime date dell’undicesimo tour della sua carriera, a supporto dell’album “Madame X”, iniziato a Brooklyn lo scorso 17 settembre e destinato a concludersi a Parigi l’8 marzo del 2020, dopo aver fatto tappa a New York, Chicago, San Francisco, Las Vegas, Los Angeles, Boston, Philadelphia, Miami, Lisbona e Londra, l’artista è riuscita ad irritare i fan in trepidante attesa accumulando una media di più di due ore e mezza di ritardo. Un episodio che ha spinto “Live Nation” a spostare l’orario di inizio dei concerti restanti, dopo migliaia di proteste piovute attraverso i social.

Ma a qualcuno non è bastato: Nate Hollander, un giovane fan della “Material Girl”, ha scelto di presentare una causa contro lo slittamento dell’orario del concerto previsto al “Miami Beach Filmore” il prossimo 17 dicembre, passato dalle 20:30 a due ore dopo, le 22:30. Secondo Hollander, che ricorda di aver speso 1.024 dollari per acquistare tre biglietti, l’orario non permetterebbe agli adolescenti di partecipare, visto il “coprifuoco” della contea di Miami-Dade previsto per i giovanissimi, a cui è vietato uscire dopo le 23 se non accompagnati da un adulto.

Mentre Madonna tace, “Live Nation” si è affrettata a far sapere a Nate Hollander che non avrà alcun tipo di rimborso: lui ha replicato che se anche tentasse di rivenderli, il valore residuo a questo punto sarebbe diverso e con una platea di possibili acquirenti di gran lunga inferiore.

Reazioni che hanno incattivito numerosi fan di miss Ciccone, che secondo il sito “TMZ” si starebbero organizzando per una vera azione collettiva contro l’altezzosa miss Ciccone.

Galleria fotografica
I ritardi di Madonna diventano una class action - immagine 1
Spettacolo
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
Il popolare talk show americano finisce nella bufera dopo le accuse di una decina di dipendenti che parlano di maltrattamenti, bullismo e violenze
Travolta lascia Scientology
Travolta lascia Scientology
L’attore in disaccordo con le dottrine del fondatore, che non ammetteva le cure chemioterapiche. In un posto, Travolta ha ringraziato i medici del centro che ha aiutato Kelly Preston nella sua battaglia
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Nell’estremo tentativo di proteggere il marito, l’imprenditrice parla per la prima volta del disturbo bipolare del rapper e delle difficoltà di convivere con questi problemi
Suicida il nipote di Elvis
Suicida il nipote di Elvis
Benjamin Keough, 27 anni, uno dei figli di Lisa Maria, si sarebbe tolto la vita con un colpo d’arma da fuoco. Rispetto al resto della famiglia aveva scelto un profilo basso, e di lui non si mai saputo molto
Si spengono le luci del Cirque du Soleil
Si spengono le luci del Cirque du Soleil
La società canadese, costretta a fermare i 44 spettacoli in tutto il mondo, annuncia il ricorso alla bancarotta controllata nel tentativo di ristrutturare il debito e tornare in pista. Quasi 4.000 dipendenti licenziati
Il Bataclan è in vendita
Il Bataclan è in vendita
La sala da concerto parigina diventata uno dei simboli degli attentati del 13 novembre di cinque anni fa, travolta dai problemi economici e dal lockdown
Barba Streisand dona azioni Disney alla figlia di George Floyd
Barba Streisand dona azioni Disney alla figlia di George Floyd
La grande artista ha acquistato azioni del colosso Disney da donare alla figlia dell’uomo ucciso a Minneapolis. È solo l’ultima dimostrazione di affetto e solidarietà ricevuta dalla famiglia Floyd
Anche Bollywood è in crisi
Anche Bollywood è in crisi
La prolifica industria cinematografica indiana azzerata dalla pandemia: stagione compromessa, produzioni ferme e forte timore che riaprire i cinema non basterà
Suicida ex coniglietta di Playboy
Suicida ex coniglietta di Playboy
Ashley Mattingly, 33 anni, trovata morta nel suo appartamento di Austin, in Texas. Avrebbe lasciato un biglietto in cui spiega i motivi del gesto estremo. Da tempo lottava contro la depressone e la dipendenza
L’intricato scandalo che scuote Broadway
L’intricato scandalo che scuote Broadway
Proteste davanti al teatro dove va in scena il ritorno di West Side Story per la presenza di Amar Ramasar, ballerino accusato di aver divulgato immagini di nudo di colleghe, fra cui la fidanzata, che l’ha perdonato