JLo: “Quando sono stata molestata”

| Invitata ad una tavola rotonda sul tema #MeToo insieme ad altri attrici, Jennifer Lopez ha raccontato un episodio agli inizi della sua carriera. Per uscirne è stata fondamentale la durezza imparata sulle strade del Bronx

+ Miei preferiti
Era giovanissima, non si faceva ancora chiamare “JLo” e nel suo sangue fluttuavano le scorie azotate del Bronx, il difficile quartiere di New York dov’era cresciuta. Un posto che è meglio imparare in fretta, prima che lui abbia la meglio.

Jennifer Lopez era sul set di uno dei suoi primi film, quando un regista le ha chiesto di tirarsi su la maglietta e il reggiseno, perché voleva dare un’occhiata al suo seno. Lo ha raccontato lei stessa, nel corso di un incontro sull’importanza del movimento #MeToo organizzato qualche giorno fa dall’Hollywood Reporter a cui erano presenti altre sue colleghe: Laura Dern, Scarlett Johansson, Renee Zellweger, Awkwafina e Lupita Nyong’o.

L’attrice di origini portoricane ha raccontato di essere rimasta senza parole, quando il regista (di cui ha scelto di non rivelare il nome) le ha proposto di prepararsi insieme a lui ad una scena di nudo parziale che avrebbe dovuto girare poco dopo: “Voleva vedere le mie tette, e d’istinto ho risposto in modo così secco e deciso che probabilmente si è spaventato. Ricordo chiaramente il cuore che mi batteva all’impazzata e un profondo senso di panico, e forse la fortuna è stata che nella stessa stanza c’era una costumista che ha sentito tutto, altrimenti non so come sarebbe finita”.

Jenny From The Block ammette che la durezza della risposta è figlia del difficile “apprendistato” delle strade del Bronx: “Ma se in quei momenti ti arrendi, quella persona continuerà a pensare di poter fare e dire quello che vuole. Certo, tutto questo può avere un prezzo: il limite che ho messo quel giorno mi è costato il licenziamento, ma qualche giorno dopo il regista è tornato sui suoi passi scusandosi. Era uno dei miei primi film, e nella mia mente continuavo a chiedermi se il mondo del cinema fosse tutto così”.

Galleria fotografica
JLo: “Quando sono stata molestata” - immagine 1
JLo: “Quando sono stata molestata” - immagine 2
JLo: “Quando sono stata molestata” - immagine 3
Spettacolo
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
Il popolare talk show americano finisce nella bufera dopo le accuse di una decina di dipendenti che parlano di maltrattamenti, bullismo e violenze
Travolta lascia Scientology
Travolta lascia Scientology
L’attore in disaccordo con le dottrine del fondatore, che non ammetteva le cure chemioterapiche. In un posto, Travolta ha ringraziato i medici del centro che ha aiutato Kelly Preston nella sua battaglia
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Nell’estremo tentativo di proteggere il marito, l’imprenditrice parla per la prima volta del disturbo bipolare del rapper e delle difficoltà di convivere con questi problemi
Suicida il nipote di Elvis
Suicida il nipote di Elvis
Benjamin Keough, 27 anni, uno dei figli di Lisa Maria, si sarebbe tolto la vita con un colpo d’arma da fuoco. Rispetto al resto della famiglia aveva scelto un profilo basso, e di lui non si mai saputo molto
Si spengono le luci del Cirque du Soleil
Si spengono le luci del Cirque du Soleil
La società canadese, costretta a fermare i 44 spettacoli in tutto il mondo, annuncia il ricorso alla bancarotta controllata nel tentativo di ristrutturare il debito e tornare in pista. Quasi 4.000 dipendenti licenziati
Il Bataclan è in vendita
Il Bataclan è in vendita
La sala da concerto parigina diventata uno dei simboli degli attentati del 13 novembre di cinque anni fa, travolta dai problemi economici e dal lockdown
Barba Streisand dona azioni Disney alla figlia di George Floyd
Barba Streisand dona azioni Disney alla figlia di George Floyd
La grande artista ha acquistato azioni del colosso Disney da donare alla figlia dell’uomo ucciso a Minneapolis. È solo l’ultima dimostrazione di affetto e solidarietà ricevuta dalla famiglia Floyd
Anche Bollywood è in crisi
Anche Bollywood è in crisi
La prolifica industria cinematografica indiana azzerata dalla pandemia: stagione compromessa, produzioni ferme e forte timore che riaprire i cinema non basterà
Suicida ex coniglietta di Playboy
Suicida ex coniglietta di Playboy
Ashley Mattingly, 33 anni, trovata morta nel suo appartamento di Austin, in Texas. Avrebbe lasciato un biglietto in cui spiega i motivi del gesto estremo. Da tempo lottava contro la depressone e la dipendenza
L’intricato scandalo che scuote Broadway
L’intricato scandalo che scuote Broadway
Proteste davanti al teatro dove va in scena il ritorno di West Side Story per la presenza di Amar Ramasar, ballerino accusato di aver divulgato immagini di nudo di colleghe, fra cui la fidanzata, che l’ha perdonato