La guerra per il patrimonio di Amy Winehouse

| L’ex marito dell’artista, Blake Fielder-Civil, ha fatto causa alla famiglia per ottenere un milione di sterline. Ma per i genitori di Amy non avrà un centesimo

+ Miei preferiti
È stato lui stesso ad ammetterlo, poco dopo la morte dell’ex moglie: Blake Fielder-Civil ha introdotto Amy Winehouse ai paradisi artificiali fatti di crack, eroina e cocaina. Sono stati sposati per soli due anni, dal 2007 al 2009, anche se in realtà protagonisti di un tira e molla che sarebbe risultato devastante per la fragile personalità di Amy. Il mondo intero, oltre ai fans della sfortunata artista inglese morta nel 2011 a soli 27 anni, tutto questo non glielo perdonerà mai, e Blake lo sa bene. Ma questo non gli ha impedito di ingaggiare una furiosa battaglia legale contro la famiglia Winehouse perché gli riconoscano un indennizzo da milione di sterline. I genitori di Amy sono perentori: “Ha dilapidato parecchio denaro di nostra figlia quando erano insieme: non si merita nulla.”. Ma Fielder-Civil, 37 anni, musicista tossicodipendente originario del Lincolnshire, insiste, chiedendo una somma forfettaria più un’indennità mensile.

Il legali dell’ex marito puntano sul fatto che Amy Winehouse non ha lasciato alcun testamento, e insistono su un punto: i lavori migliori e più venduti della sua carriera risalgono agli anni della storia con Blake, quindi la sua influenza sulla sua fortuna economica sarebbe stata fondamentale. Secondo gli avvocati, ci sarebbe anche un precedente che testimonierebbe le volontà dell’artista: al momento del divorzio, Amy ha donato 250mila sterline al marito.

I beni della Winehouse, che al netto delle tasse ammontano a 2,94 milioni di sterline, sono andati a sua madre Janis, 63 anni, e a suo padre Mitch, di 68. Ma dal momento della morte, si ritiene che il valore del suo patrimonio sia cresciuto considerevolmente grazie ai diritti d’autore delle canzoni, con l’impennata di vendite di dischi, CD e download successive alla scomparsa.

La richiesta dell’ex marito, con un tempismo perfino sospetto, è arrivata alla famiglia a pochi giorni di distanza dall’ottavo anniversario della morte: “La famiglia di Amy è turbata per tutto questo, soprattutto per la scelta di un momento così delicato - ha riferito un portavoce – ma in fondo non sono stupiti: Blake è sempre stato un vero stronzo. Ed è incredibile come stia cercando di attingere denaro da ciò che resta della persona che ha contribuito a distruggere”.

Fin dal suo esordio, con l’album “Frank” del 2003, Amy Winehouse è stata accolta come una delle cantautrici più talentuose e promettenti del mondo: tre anni dopo, “Back To Black” vince cinque Grammy trasformandola in una superstar globale. Ma nella sua vita privata iniziava il dramma della tossicodipendenza e della dipendenza da alcool, per i fans dovuti all’influenza negativa di Fielder-Civil, accusato di essere un parassita che viveva dilapidando le fortune di Amy.

Galleria fotografica
La guerra per il patrimonio di Amy Winehouse - immagine 1
La guerra per il patrimonio di Amy Winehouse - immagine 2
La guerra per il patrimonio di Amy Winehouse - immagine 3
Spettacolo
Il giallo di Tanya Roberts
Il giallo di Tanya Roberts
Data per morta, l’ex Bond girl sarebbe viva, anche se ricoverata in ospedale in gravi condizioni. L’equivoco nato dal marito, che vedendola chiudere gli ha pensato fosse morta
Con Walt Disney, Fantasia al potere
Con Walt Disney, Fantasia al potere
Compie 80 anni uno dei film d’animazione più famosi e originali di sempre, che ha introdotto nel mondo dei cartoon paradigmi e livelli di qualità del tutto nuovi. Geniale l’idea di sincronizzare la musica classica ai movimenti dei disegni
Michael J. Fox: «Ho finito l’ottimismo»
Michael J. Fox: «Ho finito l’ottimismo»
In un’intervista che anticipa l’uscita del suo quarto libro, l’ex star di “Back to the Future” affetta da tempo dal Parkinson svela di aver combattuto contro un brutto male e l’accanimento del destino
È morto James, figlio di Robert Redford
È morto James, figlio di Robert Redford
Ucciso dal brutto male contro cui lottava da due anni: era un apprezzato sceneggiatore, sempre vicino alle cause umanitarie. È il secondo figlio che muore al leggendario attore di Hollywood
La strage delle star orientali
La strage delle star orientali
Lunedì è morta in ospedale l’attrice sudcoreana Oh In-hye e il giorno successivo la giapponese Sei Ashina. Ieri la notizia del decesso del cantante e conduttore Alien Huang
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
Il popolare talk show americano finisce nella bufera dopo le accuse di una decina di dipendenti che parlano di maltrattamenti, bullismo e violenze
Travolta lascia Scientology
Travolta lascia Scientology
L’attore in disaccordo con le dottrine del fondatore, che non ammetteva le cure chemioterapiche. In un posto, Travolta ha ringraziato i medici del centro che ha aiutato Kelly Preston nella sua battaglia
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Nell’estremo tentativo di proteggere il marito, l’imprenditrice parla per la prima volta del disturbo bipolare del rapper e delle difficoltà di convivere con questi problemi
Suicida il nipote di Elvis
Suicida il nipote di Elvis
Benjamin Keough, 27 anni, uno dei figli di Lisa Maria, si sarebbe tolto la vita con un colpo d’arma da fuoco. Rispetto al resto della famiglia aveva scelto un profilo basso, e di lui non si mai saputo molto
Si spengono le luci del Cirque du Soleil
Si spengono le luci del Cirque du Soleil
La società canadese, costretta a fermare i 44 spettacoli in tutto il mondo, annuncia il ricorso alla bancarotta controllata nel tentativo di ristrutturare il debito e tornare in pista. Quasi 4.000 dipendenti licenziati