La migliore amica di Whitney Houston: “Ci amavamo”

| Robyn Crawford, ufficialmente amica del cuore dell’artista, rivela in un libro che in realtà le due erano legate da un amore profondo

+ Miei preferiti
La fine di Whitney Huston, come quella di grandi star strappate via dal destino troppo presto, è ancora uno shock collettivo. Sono passati sette anni, era l’11 febbraio del 2012, e sulla vita di Whitney si è detto tutto, ma secondo Robyn Crawford, una delle più care amiche dell’artista, all’appello mancava ancora l’ultima rivelazione.

Ha deciso di farla lei, legata da lunga e profonda amicizia con Whitney, svelando in un’autobiografia che il loro non era solo un legame affettivo, ma molto di più. Il libro, “A song for you: my life with Whitney Houston”, è la storia di un amore travolgente costretto a soffocarsi per i troppi pregiudizi.

Anche a Robyn Crawford, 58 anni, è toccato gestire il pesante fardello della morte della grande artista afro-americana: oggi lavora come istruttrice di fitness e convive con Lisa Hintlemann, una talent-scout: hanno adottato due bambini, sono tranquille e forse felici, ma lei non ha dimenticato l’amore della sua vita.

“Sono stanca di tenermi dentro una delle cose più belle che abbia mai vissuto: ho sentito il bisogno di difendere la nostra amicizia – ha spiegato in un’intervista – e di raccontare l’incredibile donna che si nascondeva dietro un talento immenso”. Nel libro, Robyn racconta che lei e Whitney si erano conosciute nel 1980 in un campo estivi in New Jersey: “eravamo solo due adolescenti che volevano stare insieme”. Due anni dopo, dopo la firma di un importante contratto discografico, Whitney decide di chiudere la loro relazione, perché se la notizia fosse trapelata sarebbe stata la fine della sua carriera. L’artista era stata spinta anche dalla famiglia, che non vedeva di buon occhio una relazione omosessuale. 

Per amore, si legge nel libro, Robyn accetta la fine di un amore travolgente, conservando la loro amicizia: “Whitney sa che l’ho amata e io so che le mi ha amato. Eravamo fatte l’una per l’altra”.

Spettacolo
Nuovi dettagli sull’arresto di Springsteen
Nuovi dettagli sull’arresto di Springsteen
Secondo il management dell’artista, il “Boss” avrebbe bevuto un bicchierino di tequila offerto da alcuni fans dopo aver fatto una foto con loro. Per gli agenti, “Springsteen barcollava vistosamente e puzzava d’alcol”
Marilyn Manson sommerso dalle accuse
Marilyn Manson sommerso dalle accuse
Sulla spinta delle dichiarazioni di ormai troppe ex compagne dell’estroso artista britannico, l’FBI avrebbe aperto un’indagine mentre l’etichetta discografica e il suo manager storico lo scaricavano
Il giallo di Tanya Roberts
Il giallo di Tanya Roberts
Data per morta, l’ex Bond girl sarebbe viva, anche se ricoverata in ospedale in gravi condizioni. L’equivoco nato dal marito, che vedendola chiudere gli ha pensato fosse morta
Con Walt Disney, Fantasia al potere
Con Walt Disney, Fantasia al potere
Compie 80 anni uno dei film d’animazione più famosi e originali di sempre, che ha introdotto nel mondo dei cartoon paradigmi e livelli di qualità del tutto nuovi. Geniale l’idea di sincronizzare la musica classica ai movimenti dei disegni
Michael J. Fox: «Ho finito l’ottimismo»
Michael J. Fox: «Ho finito l’ottimismo»
In un’intervista che anticipa l’uscita del suo quarto libro, l’ex star di “Back to the Future” affetta da tempo dal Parkinson svela di aver combattuto contro un brutto male e l’accanimento del destino
È morto James, figlio di Robert Redford
È morto James, figlio di Robert Redford
Ucciso dal brutto male contro cui lottava da due anni: era un apprezzato sceneggiatore, sempre vicino alle cause umanitarie. È il secondo figlio che muore al leggendario attore di Hollywood
La strage delle star orientali
La strage delle star orientali
Lunedì è morta in ospedale l’attrice sudcoreana Oh In-hye e il giorno successivo la giapponese Sei Ashina. Ieri la notizia del decesso del cantante e conduttore Alien Huang
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
Il popolare talk show americano finisce nella bufera dopo le accuse di una decina di dipendenti che parlano di maltrattamenti, bullismo e violenze
Travolta lascia Scientology
Travolta lascia Scientology
L’attore in disaccordo con le dottrine del fondatore, che non ammetteva le cure chemioterapiche. In un posto, Travolta ha ringraziato i medici del centro che ha aiutato Kelly Preston nella sua battaglia
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Nell’estremo tentativo di proteggere il marito, l’imprenditrice parla per la prima volta del disturbo bipolare del rapper e delle difficoltà di convivere con questi problemi