Lady Gaga contro le stragi americane

| Miss Germanotta ha “adottato” 160 classi delle città colpite di recente dalle stragi donando denaro per creare iniziative di inclusione fra gli studenti. Ma sulla sua strada arriva anche un’accusa per plagio

+ Miei preferiti
Come molte stelle di Hollywood, anche Lady Gaga è sempre più inorridita dalle continue stragi che seminano sangue e terrore lungo tutti gli Stati Uniti, e inorridisce anche all’idea che fermarle sia impossibile per la riluttanza dei politici, legati a filo doppio con la potente lobby delle armi.

Ma Lady Germanotta non si arrende: nel 2011 aveva creato la fondazione “Born this Way” per contrastare i fenomeni di bullismo, lavorando a stretto contatto con la piattaforma crowdfunding “DonorsChoose.org”, molto conosciuta per finanziare iniziative proposte liberamente da insegnanti e studenti da realizzare nelle scuole americane. Questa volta, il contributo di Lady Gaga perché qualcosa in America possa cambiare è rappresentato dal finanziamento di 160 classi di scuole delle tre città colpite di recente: Gilroy, in California, El Paso, Texas, e Dayton, Ohio. Denaro che la regina della dance pop ha devoluto chiedendo di creare “giardini che rendano più accogliente la scuola” e l’acquisto di libri che parlino di “inclusione e gentilezza”.

“Voglio incanalare la mia confusione, la mia frustrazione e la mia rabbia in qualcosa che dia speranza: il sostegno di cui c’è bisogno è ispirare gli studenti a lavorare insieme e realizzare i loro sogni. Non abbiate paura di chiedere aiuto: se vedete delle persone in difficoltà siate coraggiosi: ascoltatele”, ha commentato Lady Gaga sui suoi canali social.

L’iniziativa dell’artista newyorkese, che ha riscosso il plauso del web, arriva in contemporanea con un’accusa di plagio: Steve Rosen, un cantautore americano poco conosciuto oltre oceano, ha citato in giudizio Lady Gaga perché è convinto che “Shallow”, il brano colonna sonora del film “A star is born” con cui l’artista ha conquistato la statuetta dell’Oscar, sia una copia della sua “Almost”, scritta nel 2012. Serafica la risposta di Orin Snyder, legale di miss Germanotta: “Lady Gaga non è affatto spaventata dalla denuncia: ha coraggio a sufficienza per reagire. La successione delle note di Shallow è già stata usata diverse volte in numerosi brani, come uno dei Kansas del 1978”. Difficilmente la causa arriverà in fondo: la legislazione americana prevede l’ammissione della copiatura o la dimostrazione in aula dell’evidente somiglianza dei due brani.

Galleria fotografica
Lady Gaga contro le stragi americane - immagine 1
Spettacolo
La strage delle star orientali
La strage delle star orientali
Lunedì è morta in ospedale l’attrice sudcoreana Oh In-hye e il giorno successivo la giapponese Sei Ashina. Ieri la notizia del decesso del cantante e conduttore Alien Huang
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
Il popolare talk show americano finisce nella bufera dopo le accuse di una decina di dipendenti che parlano di maltrattamenti, bullismo e violenze
Travolta lascia Scientology
Travolta lascia Scientology
L’attore in disaccordo con le dottrine del fondatore, che non ammetteva le cure chemioterapiche. In un posto, Travolta ha ringraziato i medici del centro che ha aiutato Kelly Preston nella sua battaglia
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Nell’estremo tentativo di proteggere il marito, l’imprenditrice parla per la prima volta del disturbo bipolare del rapper e delle difficoltà di convivere con questi problemi
Suicida il nipote di Elvis
Suicida il nipote di Elvis
Benjamin Keough, 27 anni, uno dei figli di Lisa Maria, si sarebbe tolto la vita con un colpo d’arma da fuoco. Rispetto al resto della famiglia aveva scelto un profilo basso, e di lui non si mai saputo molto
Si spengono le luci del Cirque du Soleil
Si spengono le luci del Cirque du Soleil
La società canadese, costretta a fermare i 44 spettacoli in tutto il mondo, annuncia il ricorso alla bancarotta controllata nel tentativo di ristrutturare il debito e tornare in pista. Quasi 4.000 dipendenti licenziati
Il Bataclan è in vendita
Il Bataclan è in vendita
La sala da concerto parigina diventata uno dei simboli degli attentati del 13 novembre di cinque anni fa, travolta dai problemi economici e dal lockdown
Barba Streisand dona azioni Disney alla figlia di George Floyd
Barba Streisand dona azioni Disney alla figlia di George Floyd
La grande artista ha acquistato azioni del colosso Disney da donare alla figlia dell’uomo ucciso a Minneapolis. È solo l’ultima dimostrazione di affetto e solidarietà ricevuta dalla famiglia Floyd
Anche Bollywood è in crisi
Anche Bollywood è in crisi
La prolifica industria cinematografica indiana azzerata dalla pandemia: stagione compromessa, produzioni ferme e forte timore che riaprire i cinema non basterà
Suicida ex coniglietta di Playboy
Suicida ex coniglietta di Playboy
Ashley Mattingly, 33 anni, trovata morta nel suo appartamento di Austin, in Texas. Avrebbe lasciato un biglietto in cui spiega i motivi del gesto estremo. Da tempo lottava contro la depressone e la dipendenza