Lady Gaga contro le stragi americane

| Miss Germanotta ha “adottato” 160 classi delle città colpite di recente dalle stragi donando denaro per creare iniziative di inclusione fra gli studenti. Ma sulla sua strada arriva anche un’accusa per plagio

+ Miei preferiti
Come molte stelle di Hollywood, anche Lady Gaga è sempre più inorridita dalle continue stragi che seminano sangue e terrore lungo tutti gli Stati Uniti, e inorridisce anche all’idea che fermarle sia impossibile per la riluttanza dei politici, legati a filo doppio con la potente lobby delle armi.

Ma Lady Germanotta non si arrende: nel 2011 aveva creato la fondazione “Born this Way” per contrastare i fenomeni di bullismo, lavorando a stretto contatto con la piattaforma crowdfunding “DonorsChoose.org”, molto conosciuta per finanziare iniziative proposte liberamente da insegnanti e studenti da realizzare nelle scuole americane. Questa volta, il contributo di Lady Gaga perché qualcosa in America possa cambiare è rappresentato dal finanziamento di 160 classi di scuole delle tre città colpite di recente: Gilroy, in California, El Paso, Texas, e Dayton, Ohio. Denaro che la regina della dance pop ha devoluto chiedendo di creare “giardini che rendano più accogliente la scuola” e l’acquisto di libri che parlino di “inclusione e gentilezza”.

“Voglio incanalare la mia confusione, la mia frustrazione e la mia rabbia in qualcosa che dia speranza: il sostegno di cui c’è bisogno è ispirare gli studenti a lavorare insieme e realizzare i loro sogni. Non abbiate paura di chiedere aiuto: se vedete delle persone in difficoltà siate coraggiosi: ascoltatele”, ha commentato Lady Gaga sui suoi canali social.

L’iniziativa dell’artista newyorkese, che ha riscosso il plauso del web, arriva in contemporanea con un’accusa di plagio: Steve Rosen, un cantautore americano poco conosciuto oltre oceano, ha citato in giudizio Lady Gaga perché è convinto che “Shallow”, il brano colonna sonora del film “A star is born” con cui l’artista ha conquistato la statuetta dell’Oscar, sia una copia della sua “Almost”, scritta nel 2012. Serafica la risposta di Orin Snyder, legale di miss Germanotta: “Lady Gaga non è affatto spaventata dalla denuncia: ha coraggio a sufficienza per reagire. La successione delle note di Shallow è già stata usata diverse volte in numerosi brani, come uno dei Kansas del 1978”. Difficilmente la causa arriverà in fondo: la legislazione americana prevede l’ammissione della copiatura o la dimostrazione in aula dell’evidente somiglianza dei due brani.

Galleria fotografica
Lady Gaga contro le stragi americane - immagine 1
Spettacolo
Lite per il testamento di Aretha Franklin
Lite per il testamento di Aretha Franklin
La presenza di tre diversi testamenti ha creato confusione e messo uno contro l’altro i quattro figli della regina del Soul
Olivia Newton-John: non so quanto mi resta
Olivia Newton-John: non so quanto mi resta
L’indimenticabile Sandy di “Grease” ha confessato in un’intervista di non aver voluto sapere dai medici quanto tempo le resta da vivere dopo il ritorno della sua malattia: “Ogni giorno è un regalo”
La guerra per il patrimonio di Amy Winehouse
La guerra per il patrimonio di Amy Winehouse
L’ex marito dell’artista, Blake Fielder-Civil, ha fatto causa alla famiglia per ottenere un milione di sterline. Ma per i genitori di Amy non avrà un centesimo
Le confessioni di Miley Cyrus
Le confessioni di Miley Cyrus
La popstar ha rilasciato un’intervista in cui parla della propria sessualità, del suo matrimonio e dei motivi che l’hanno spinta ad abbandonare il ruolo di “Hannah Montana”
È morto Cameron Boyce, star di Disney Channel
È morto Cameron Boyce, star di Disney Channel
Era stato uno dei protagonisti della serie “Jesse” e della saga “Descendants”: soffriva da tempo di un disturbo epilettico per cui era in cura
Addio a Franco Zeffirelli
Addio a Franco Zeffirelli
Il grande maestro si è spento a Roma a 96 anni, portato via da una lunga malattia. Una carriera straordinaria riconosciuta soprattutto all’estero, cesellata con capolavori mai semplici e scontati
Miley, niente baci senza consenso
Miley, niente baci senza consenso
La cantante americano abbracciata con forza e baciata da un fan a Barcellona scena il web. "Sei ti vesti da p...cosa ti aspetti?" Lei replica e le danno ragione. Il video è virale
La triste parabola di Britney Spears
La triste parabola di Britney Spears
Preoccupato il manager, “Potrebbe non esibirsi mai più”. L’artista sarebbe finita in mezzo ad una faida fra i genitori per l’affidamento e la tutela del suo patrimonio. I fans in allarme lanciano l’hashtag #FreeBritney
Crolla sul ring, morte di un wrestler
Crolla sul ring, morte di un wrestler
Il messicano Silver king, 51 anni, stava combattendo a Londra contro Juventud Guerrera quando è stato ucciso da un malore. Il pubblico credeva fosse una messinscena. Bambini sotto choc.
Welcome to the Luke Perry School
Welcome to the Luke Perry School
Sophie, la figlia del protagonista di Beverly Hills 90210 morto lo scorso marzo, ha voluto dedicare al padre una piccola scuola materna in Malawi