Lady Gaga contro le stragi americane

| Miss Germanotta ha “adottato” 160 classi delle città colpite di recente dalle stragi donando denaro per creare iniziative di inclusione fra gli studenti. Ma sulla sua strada arriva anche un’accusa per plagio

+ Miei preferiti
Come molte stelle di Hollywood, anche Lady Gaga è sempre più inorridita dalle continue stragi che seminano sangue e terrore lungo tutti gli Stati Uniti, e inorridisce anche all’idea che fermarle sia impossibile per la riluttanza dei politici, legati a filo doppio con la potente lobby delle armi.

Ma Lady Germanotta non si arrende: nel 2011 aveva creato la fondazione “Born this Way” per contrastare i fenomeni di bullismo, lavorando a stretto contatto con la piattaforma crowdfunding “DonorsChoose.org”, molto conosciuta per finanziare iniziative proposte liberamente da insegnanti e studenti da realizzare nelle scuole americane. Questa volta, il contributo di Lady Gaga perché qualcosa in America possa cambiare è rappresentato dal finanziamento di 160 classi di scuole delle tre città colpite di recente: Gilroy, in California, El Paso, Texas, e Dayton, Ohio. Denaro che la regina della dance pop ha devoluto chiedendo di creare “giardini che rendano più accogliente la scuola” e l’acquisto di libri che parlino di “inclusione e gentilezza”.

“Voglio incanalare la mia confusione, la mia frustrazione e la mia rabbia in qualcosa che dia speranza: il sostegno di cui c’è bisogno è ispirare gli studenti a lavorare insieme e realizzare i loro sogni. Non abbiate paura di chiedere aiuto: se vedete delle persone in difficoltà siate coraggiosi: ascoltatele”, ha commentato Lady Gaga sui suoi canali social.

L’iniziativa dell’artista newyorkese, che ha riscosso il plauso del web, arriva in contemporanea con un’accusa di plagio: Steve Rosen, un cantautore americano poco conosciuto oltre oceano, ha citato in giudizio Lady Gaga perché è convinto che “Shallow”, il brano colonna sonora del film “A star is born” con cui l’artista ha conquistato la statuetta dell’Oscar, sia una copia della sua “Almost”, scritta nel 2012. Serafica la risposta di Orin Snyder, legale di miss Germanotta: “Lady Gaga non è affatto spaventata dalla denuncia: ha coraggio a sufficienza per reagire. La successione delle note di Shallow è già stata usata diverse volte in numerosi brani, come uno dei Kansas del 1978”. Difficilmente la causa arriverà in fondo: la legislazione americana prevede l’ammissione della copiatura o la dimostrazione in aula dell’evidente somiglianza dei due brani.

Galleria fotografica
Lady Gaga contro le stragi americane - immagine 1
Spettacolo
Salma Hayek: «Stavo morendo di Covid»
Salma Hayek: «Stavo morendo di Covid»
Colpita in forma trave dal virus, l’attrice di origini messicane ha raccontato di aver rischiato la vita, con i medici che la pregavano di farsi ricoverare e lei che rispondeva di voler morire a casa
Nuovi dettagli sull’arresto di Springsteen
Nuovi dettagli sull’arresto di Springsteen
Secondo il management dell’artista, il “Boss” avrebbe bevuto un bicchierino di tequila offerto da alcuni fans dopo aver fatto una foto con loro. Per gli agenti, “Springsteen barcollava vistosamente e puzzava d’alcol”
Marilyn Manson sommerso dalle accuse
Marilyn Manson sommerso dalle accuse
Sulla spinta delle dichiarazioni di ormai troppe ex compagne dell’estroso artista britannico, l’FBI avrebbe aperto un’indagine mentre l’etichetta discografica e il suo manager storico lo scaricavano
Il giallo di Tanya Roberts
Il giallo di Tanya Roberts
Data per morta, l’ex Bond girl sarebbe viva, anche se ricoverata in ospedale in gravi condizioni. L’equivoco nato dal marito, che vedendola chiudere gli ha pensato fosse morta
Con Walt Disney, Fantasia al potere
Con Walt Disney, Fantasia al potere
Compie 80 anni uno dei film d’animazione più famosi e originali di sempre, che ha introdotto nel mondo dei cartoon paradigmi e livelli di qualità del tutto nuovi. Geniale l’idea di sincronizzare la musica classica ai movimenti dei disegni
Michael J. Fox: «Ho finito l’ottimismo»
Michael J. Fox: «Ho finito l’ottimismo»
In un’intervista che anticipa l’uscita del suo quarto libro, l’ex star di “Back to the Future” affetta da tempo dal Parkinson svela di aver combattuto contro un brutto male e l’accanimento del destino
È morto James, figlio di Robert Redford
È morto James, figlio di Robert Redford
Ucciso dal brutto male contro cui lottava da due anni: era un apprezzato sceneggiatore, sempre vicino alle cause umanitarie. È il secondo figlio che muore al leggendario attore di Hollywood
La strage delle star orientali
La strage delle star orientali
Lunedì è morta in ospedale l’attrice sudcoreana Oh In-hye e il giorno successivo la giapponese Sei Ashina. Ieri la notizia del decesso del cantante e conduttore Alien Huang
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
Il popolare talk show americano finisce nella bufera dopo le accuse di una decina di dipendenti che parlano di maltrattamenti, bullismo e violenze
Travolta lascia Scientology
Travolta lascia Scientology
L’attore in disaccordo con le dottrine del fondatore, che non ammetteva le cure chemioterapiche. In un posto, Travolta ha ringraziato i medici del centro che ha aiutato Kelly Preston nella sua battaglia