Le confessioni di Miley Cyrus

| La popstar ha rilasciato un’intervista in cui parla della propria sessualità, del suo matrimonio e dei motivi che l’hanno spinta ad abbandonare il ruolo di “Hannah Montana”

+ Miei preferiti
Miley aveva 11 anni quando timida e impacciata si è presentata ai provini per il ruolo di protagonista di “Hanna Montana”, una serie prodotta dalla “Disney”, andata in onda in tutto il mondo fra il 2006 ed il 2011. Figlia di Billy Ray Cyrus, una delle star della musica country, e di Letitia, ha due fratelli, due fratellastri ed è nata e cresciuta a Nashville, in Tennessee. Da quel momento, la vita di Miley combacia perfettamente con quella di Miley Stewart/Hannah Montana: la prima una dolce e simpatica adolescente di campagna, la seconda una popstar acclamata da folle oceaniche. È un successo travolgente che sconvolge la vita di Miley aprendole ponti d’oro per il cinema e la musica, ma prima, è necessario dare un dolore ai milioni di fans di Hanna Montana: abbandonare la serie.

Un dolore collettivo che in questi giorni Miley ha voluto raccontare, rilasciando un’intervista a cuore aperto al magazine “Elle”, in cui per la prima volta svela il perché di quel momento, ma anche la sua vita attuale, da quando è diventata la moglie “anomala” di Liam Hemsworth, il suo fidanzato storico.

“Nel momento in cui ho perso la verginità, a 18 anni, ho capito che non potevo essere più Hannah: sarebbe stato ridicolo. Mi sentivo strana, credo di essere cresciuta di colpo”. Miley racconta episodi vissuti sul set che l’avevano colpita, facendola riflettere sulla finzione e l’illusione di cui si nutre il mondo dello spettacolo: aveva visto un attore che impersonava Peter Pan fumare una sigaretta durante una pausa di lavorazione e un attore bimbo che fuori dal set si comportava come uno squalo di Wall Street.

Il discorso è poi caduto sul matrimonio con Hemsworth, iniziato con una tormentata relazione che fra alti e bassi va avanti dal 2010, culminando nel matrimonio celebrato il 23 dicembre dello scorso anno in Tennessee, nella tenuta di famiglia. “Non abbiamo un rapporto marito e moglie tradizionale: sono impegnata in una relazione eterosessuale, ma capisco di essere ancora molto attratta dalle donne - rivela Miley – sicuramente non rientro nello stereotipo della moglie che se ne sta in cucina, anzi, se devo dirla tutta la parola moglie non mi piace per niente. Le persone diventano vegetariane per motivi di salute o altro, ma il bacon resta buono. Ho scelto una persona non per il suo sesso, ma perché questo essere umano è quello che sento più vicino a me".

Già in passato, la popstar aveva ammesso di sentirsi non gay e nemmeno etero, ma neutra, “pansessuale”, svelando che una delle sue prime relazioni era stata con una ragazza: “La ragione per cui ci siamo sposati non è antiquata, penso sia new age. Stiamo ridefinendo, molto sinceramente, come una persona 'queer' come me possa stare in una relazione etero. Quello che cerco di far capire è che la gente si innamora di altra gente, non del genere, del look o di qualco'saltro. Ciò di cui sono innamorata esiste quasi su un livello spirituale, non ha niente a che fare con la sessualità".

Dopo aver ammesso una voglia di maternità che inizia a farsi strada, Miley racconta le sue preoccupazioni per i cambiamenti climatici: “Siamo riducendo male questo pianeta e mi rifiuto di consegnarlo così a mio figlio. Non metterò al mondo un bambino finché non avrò la certezza che vivrà su un pianeta in cui i pesci popolano ancora il mare”.

Galleria fotografica
Le confessioni di Miley Cyrus - immagine 1
Le confessioni di Miley Cyrus - immagine 2
Le confessioni di Miley Cyrus - immagine 3
Le confessioni di Miley Cyrus - immagine 4
Le confessioni di Miley Cyrus - immagine 5
Le confessioni di Miley Cyrus - immagine 6
Le confessioni di Miley Cyrus - immagine 7
Le confessioni di Miley Cyrus - immagine 8
Le confessioni di Miley Cyrus - immagine 9
Spettacolo
Nuovi dettagli sull’arresto di Springsteen
Nuovi dettagli sull’arresto di Springsteen
Secondo il management dell’artista, il “Boss” avrebbe bevuto un bicchierino di tequila offerto da alcuni fans dopo aver fatto una foto con loro. Per gli agenti, “Springsteen barcollava vistosamente e puzzava d’alcol”
Marilyn Manson sommerso dalle accuse
Marilyn Manson sommerso dalle accuse
Sulla spinta delle dichiarazioni di ormai troppe ex compagne dell’estroso artista britannico, l’FBI avrebbe aperto un’indagine mentre l’etichetta discografica e il suo manager storico lo scaricavano
Il giallo di Tanya Roberts
Il giallo di Tanya Roberts
Data per morta, l’ex Bond girl sarebbe viva, anche se ricoverata in ospedale in gravi condizioni. L’equivoco nato dal marito, che vedendola chiudere gli ha pensato fosse morta
Con Walt Disney, Fantasia al potere
Con Walt Disney, Fantasia al potere
Compie 80 anni uno dei film d’animazione più famosi e originali di sempre, che ha introdotto nel mondo dei cartoon paradigmi e livelli di qualità del tutto nuovi. Geniale l’idea di sincronizzare la musica classica ai movimenti dei disegni
Michael J. Fox: «Ho finito l’ottimismo»
Michael J. Fox: «Ho finito l’ottimismo»
In un’intervista che anticipa l’uscita del suo quarto libro, l’ex star di “Back to the Future” affetta da tempo dal Parkinson svela di aver combattuto contro un brutto male e l’accanimento del destino
È morto James, figlio di Robert Redford
È morto James, figlio di Robert Redford
Ucciso dal brutto male contro cui lottava da due anni: era un apprezzato sceneggiatore, sempre vicino alle cause umanitarie. È il secondo figlio che muore al leggendario attore di Hollywood
La strage delle star orientali
La strage delle star orientali
Lunedì è morta in ospedale l’attrice sudcoreana Oh In-hye e il giorno successivo la giapponese Sei Ashina. Ieri la notizia del decesso del cantante e conduttore Alien Huang
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
Il popolare talk show americano finisce nella bufera dopo le accuse di una decina di dipendenti che parlano di maltrattamenti, bullismo e violenze
Travolta lascia Scientology
Travolta lascia Scientology
L’attore in disaccordo con le dottrine del fondatore, che non ammetteva le cure chemioterapiche. In un posto, Travolta ha ringraziato i medici del centro che ha aiutato Kelly Preston nella sua battaglia
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Nell’estremo tentativo di proteggere il marito, l’imprenditrice parla per la prima volta del disturbo bipolare del rapper e delle difficoltà di convivere con questi problemi