Quarant’anni di brillantina

| Olivia e John si sono ritrovati: emozionati e un po’ impacciati come allora, il 1978, quando hanno prestato i loro volti alla favola fortunata di Sandy e Danny, i due protagonisti di "Grease", il musical più celebre di tutti i tempi

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Sandy ha 70 anni e qualche ruga di troppo, Danny ne ha 64 e da tempo ha detto addio al ciuffo cotonato. Ma al netto del tempo che passa, i due protagonisti di “Grease” non sono cambiati affatto, almeno nello spirito. Sandy Olsson, Olivia Newton John, e Danny Zuko, John Travolta, si sono ritrovati qualche sera fa a Los Angeles, sul red carpet del “G’Day USA Black Tie Gala”, un evento che ogni anno celebra i successi degli australiani all’estero.

Sono passati quarant’anni esatti, dall’uscita nelle sale del musical-sentimentale che ha polverizzato ogni record di incassi della storia: 395 milioni di dollari, contro una spesa contenuta in appena 6.

“Grease” - brillantina, come sanno anche le statue - è una storia ambientata in un college americano negli anni Cinquanta. Un periodo di invidiabile spensieratezza potente a livello mediatico almeno quanto la “dolce vita” italiana: lunghissime e coloratissime auto con le “pinne”, juke-box, giubbotti in pelle, gonne larghe, hamburger, bande giovanili che per quanto fossero cattive oggi fanno sorridere e dietro a tutto il cielo bloccato sull’azzurro pieno della California. Difficile immaginare che manchi qualcosa.

La storia, nel dettaglio, va in scena all’ipotetica “Rydel High School”, dove uno dei signori assoluti è Danny, leader dei “TBirds”. Un duro dal ciuffo impomatato che durante l’estate conosce Sandy, una ragazza australiana che finirà per ritrovarsi iscritta alla sua stessa scuola. Peccato che Danny, davanti al suo pubblico, sia costretto ad un atteggiamento tutt’altro che tenero. Per riconquistare l’uomo che ama, la ragazza capisce di dover cambiare atteggiamento, e sulle ceneri della studentessa con la gonna plissettata nasce la nuova Sandy: una bomba sexy che va prendersi ciò che è suo.

Per i ruoli dei due, circondati da un cast di caratteristi, la scelta cade su due fra i più promettenti divi del momento: John Travolta, reduce dal successo planetario di “Saturday Night Fever” e intenzionato a non restare ingabbiato dal ruolo di teppista di periferia, e Olivia Newton-John, cantante e attrice australiana che arriva alla consacrazione mondiale.

Ma nulla sarebbe, di una pellicola come questa, senza un’adeguata colonna sonora. Un doppio album costellato di successi ancora oggi amatissimi: da “Hoplelessly devoted to you” a “Grease”, scritta da Barry Gibb e cantata da Frankie Valli, allo spensierato duetto di “You’re the one that I want”, per finire con un’infilata di successi del tempo: “Blue Moon”, “Tears on my pillow” e “Hound dog”.

Appena uscito, l’album schizza ai primi posti della classifica dei più venduti americana nell’estate del 1978, dove resta per 12 settimane consecutive.

Galleria fotografica
Quarant’anni di brillantina - immagine 1
Quarant’anni di brillantina - immagine 2
Spettacolo
Le confessioni di Miley Cyrus
Le confessioni di Miley Cyrus
La popstar ha rilasciato un’intervista in cui parla della propria sessualità, del suo matrimonio e dei motivi che l’hanno spinta ad abbandonare il ruolo di “Hannah Montana”
È morto Cameron Boyce, star di Disney Channel
È morto Cameron Boyce, star di Disney Channel
Era stato uno dei protagonisti della serie “Jesse” e della saga “Descendants”: soffriva da tempo di un disturbo epilettico per cui era in cura
Addio a Franco Zeffirelli
Addio a Franco Zeffirelli
Il grande maestro si è spento a Roma a 96 anni, portato via da una lunga malattia. Una carriera straordinaria riconosciuta soprattutto all’estero, cesellata con capolavori mai semplici e scontati
Miley, niente baci senza consenso
Miley, niente baci senza consenso
La cantante americano abbracciata con forza e baciata da un fan a Barcellona scena il web. "Sei ti vesti da p...cosa ti aspetti?" Lei replica e le danno ragione. Il video è virale
La triste parabola di Britney Spears
La triste parabola di Britney Spears
Preoccupato il manager, “Potrebbe non esibirsi mai più”. L’artista sarebbe finita in mezzo ad una faida fra i genitori per l’affidamento e la tutela del suo patrimonio. I fans in allarme lanciano l’hashtag #FreeBritney
Crolla sul ring, morte di un wrestler
Crolla sul ring, morte di un wrestler
Il messicano Silver king, 51 anni, stava combattendo a Londra contro Juventud Guerrera quando è stato ucciso da un malore. Il pubblico credeva fosse una messinscena. Bambini sotto choc.
Welcome to the Luke Perry School
Welcome to the Luke Perry School
Sophie, la figlia del protagonista di Beverly Hills 90210 morto lo scorso marzo, ha voluto dedicare al padre una piccola scuola materna in Malawi
Arrestato lo stalker di Natalie Portman
Arrestato lo stalker di Natalie Portman
Dopo aver tentato di introdursi nel complesso dove vive l’attrice, un uomo è stato arrestato dopo essersi presentato davanti alla sua porta di casa
Barbra Streisand dalla parte di Jackson
Barbra Streisand dalla parte di Jackson
Una voce fuori dal coro non per togliere colpe a Jackson, ma per dire che gli accusatori di Leaving Neverland (e i loro genitori) non fossero così dispiaciuti delle sue attenzioni
Il testamento di Luke Perry
Il testamento di Luke Perry
L’attore, scomparso cinque giorni dopo essere stato colpito da un ictus, aveva deciso per tempo di lasciare il suo patrimonio ai figli