Shannen Doherty: “Il cancro è tornato”

| Dal 2015, la Brenda di Beverly Hills 90210 combatte contro la malattia: è già stata operata in due occasioni, e sa che ogni volta è più difficile

+ Miei preferiti
Era il 2015, quando Shannen Doherty, la “Brenda” di “Beverly Hills 90210”, rivela di avere un cancro al seno, diagnosticato qualche mese prima. Due anni di ansia per i tanti fan della teen-serie più amata di sempre, poi l’annuncio che l’intervento e le cure sono riuscite, e al momento il male è scomparso. Ma l’anno successivo, nel 2017, la malattia ritorna. Quando Shannen entra nel cast di “BH 90210”, il reboot della serie datato 2019 e fortemente voluto dalla CBS, che aveva inizialmente rifiutato, salvo ripensarci per celebrare l’improvvisa scomparsa di Luke Perry, i fan tirano un sospiro di sollievo, perché della malattia non si parla più.

Non era così. Poche ore fa, nel corso di un’intervista rilasciata a “Good Morning America”, Shannen Doherty ha annunciato tra le lacrime “Il cancro è tornato, ed è al quarto stadio”.

A 48 anni, sposata dal 2011 con il fotografo di Los Angeles Kurt Iswarienko, Shannon svela di averlo scoperto da più di un anno: “Lo sapevo, ma questa volta non ho detto nulla. Ho voluto mantenere il segreto anche quando lavoravo alle riprese del reboot di Beverly Hills, perché la vita non finisce nel momento in cui hai una diagnosi, c’è ancora tempo da vivere. Certo, è una pillola amara da ingoiare, finisci per tormentarti ‘cosa ho fatto di male?’, ‘perché a me?’, ‘cosa ho fatto di male?’. Poi ci ragioni, e ti dici: ‘e perché a un altro?”.

Galleria fotografica
Shannen Doherty: “Il cancro è tornato” - immagine 1
Shannen Doherty: “Il cancro è tornato” - immagine 2
Shannen Doherty: “Il cancro è tornato” - immagine 3
Spettacolo
È morto James, figlio di Robert Redford
È morto James, figlio di Robert Redford
Ucciso dal brutto male contro cui lottava da due anni: era un apprezzato sceneggiatore, sempre vicino alle cause umanitarie. È il secondo figlio che muore al leggendario attore di Hollywood
La strage delle star orientali
La strage delle star orientali
Lunedì è morta in ospedale l’attrice sudcoreana Oh In-hye e il giorno successivo la giapponese Sei Ashina. Ieri la notizia del decesso del cantante e conduttore Alien Huang
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
Il popolare talk show americano finisce nella bufera dopo le accuse di una decina di dipendenti che parlano di maltrattamenti, bullismo e violenze
Travolta lascia Scientology
Travolta lascia Scientology
L’attore in disaccordo con le dottrine del fondatore, che non ammetteva le cure chemioterapiche. In un posto, Travolta ha ringraziato i medici del centro che ha aiutato Kelly Preston nella sua battaglia
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Kim Kardashian: «Chiedo comprensione per Kanye»
Nell’estremo tentativo di proteggere il marito, l’imprenditrice parla per la prima volta del disturbo bipolare del rapper e delle difficoltà di convivere con questi problemi
Suicida il nipote di Elvis
Suicida il nipote di Elvis
Benjamin Keough, 27 anni, uno dei figli di Lisa Maria, si sarebbe tolto la vita con un colpo d’arma da fuoco. Rispetto al resto della famiglia aveva scelto un profilo basso, e di lui non si mai saputo molto
Si spengono le luci del Cirque du Soleil
Si spengono le luci del Cirque du Soleil
La società canadese, costretta a fermare i 44 spettacoli in tutto il mondo, annuncia il ricorso alla bancarotta controllata nel tentativo di ristrutturare il debito e tornare in pista. Quasi 4.000 dipendenti licenziati
Il Bataclan è in vendita
Il Bataclan è in vendita
La sala da concerto parigina diventata uno dei simboli degli attentati del 13 novembre di cinque anni fa, travolta dai problemi economici e dal lockdown
Barba Streisand dona azioni Disney alla figlia di George Floyd
Barba Streisand dona azioni Disney alla figlia di George Floyd
La grande artista ha acquistato azioni del colosso Disney da donare alla figlia dell’uomo ucciso a Minneapolis. È solo l’ultima dimostrazione di affetto e solidarietà ricevuta dalla famiglia Floyd
Anche Bollywood è in crisi
Anche Bollywood è in crisi
La prolifica industria cinematografica indiana azzerata dalla pandemia: stagione compromessa, produzioni ferme e forte timore che riaprire i cinema non basterà