Suicida la stella del K-pop Goo Hara

| È l’ennesima morte di giovanissimi artisti sottoposti a forti pressioni da un’industria che non conosce limiti e moralità. La giovane artista, affetta da depressione, ci aveva già provato sei mesi fa

+ Miei preferiti
Un’altra morte scuote il mondo del “K-pop”: Go Hara, artista di soli 28 anni, è stata trovata senza vita ieri sera nel suo appartamento di Seul.

È un’altra tegola che si abbatte sul fenomeno musicale sudcoreano, più volte finito nell’occhio del ciclone per alcuni casi di corruzione, sfruttamento della prostituzione e le eccessive pressioni a cui sono sottoposti gli artisti. A partire dagli anni Novanta, decennio in cui ha avuto inizio il fenomeno musicale ormai arrivato in tutto il mondo, sono decine i giovani artisti finiti in depressione che si sono tolti la vita. Fra i casi più eclatanti quello del suicidio della giovane Jang Ja-yeon, che in biglietto rivelava di aver subito violenze da diversi magnati dell’industria cinematografica e musicale sudcoreana.

Secondo la polizia distrettuale, Goo Hara si sarebbe tolta la vita, anche se è stato aperto un fascicolo d’inchiesta. Lo scorso anno, il suo nome era finito nelle pagine di cronaca per via di una controversia legale per un caso di “revenge porn”: Goo Hara aveva denunciato l’ex fidanzato Choi Jong-bum, che minacciava di diffondere un video girato di nascosto mentre facevano sesso. Un fenomeno in preoccupante aumento in Corea del Sud, a cui le autorità sembrano incapaci di reagire.

Finita nella gogna mediatica, Goo Hara aveva già tentato di togliersi la vita sei mesi fa, ma allora a salvarla in extremis era stato il manager. L’artista si era poi scusata con i propri fans, assicurando a breve un nuovo tour e un singolo, “Midnight Queen”.

A rendere ancora più cupa l’esistenza di Goo Hara, ex componente della girl-band “Kara”, il ricordo della sua migliore amica, Sulli, un’altra stella del K-pop che un anno fa si era tolta la vita perché vittima di bullismo.

Centinaia di fans di Goo Hara si sono radunati davanti all’ospedale del distretto Gangnam, a Seoul, per rendere omaggio all’artista.

Galleria fotografica
Suicida la stella del K-pop Goo Hara - immagine 1
Suicida la stella del K-pop Goo Hara - immagine 2
Suicida la stella del K-pop Goo Hara - immagine 3
Suicida la stella del K-pop Goo Hara - immagine 4
Suicida la stella del K-pop Goo Hara - immagine 5
Suicida la stella del K-pop Goo Hara - immagine 6
Spettacolo
Salma Hayek: «Stavo morendo di Covid»
Salma Hayek: «Stavo morendo di Covid»
Colpita in forma trave dal virus, l’attrice di origini messicane ha raccontato di aver rischiato la vita, con i medici che la pregavano di farsi ricoverare e lei che rispondeva di voler morire a casa
Nuovi dettagli sull’arresto di Springsteen
Nuovi dettagli sull’arresto di Springsteen
Secondo il management dell’artista, il “Boss” avrebbe bevuto un bicchierino di tequila offerto da alcuni fans dopo aver fatto una foto con loro. Per gli agenti, “Springsteen barcollava vistosamente e puzzava d’alcol”
Marilyn Manson sommerso dalle accuse
Marilyn Manson sommerso dalle accuse
Sulla spinta delle dichiarazioni di ormai troppe ex compagne dell’estroso artista britannico, l’FBI avrebbe aperto un’indagine mentre l’etichetta discografica e il suo manager storico lo scaricavano
Il giallo di Tanya Roberts
Il giallo di Tanya Roberts
Data per morta, l’ex Bond girl sarebbe viva, anche se ricoverata in ospedale in gravi condizioni. L’equivoco nato dal marito, che vedendola chiudere gli ha pensato fosse morta
Con Walt Disney, Fantasia al potere
Con Walt Disney, Fantasia al potere
Compie 80 anni uno dei film d’animazione più famosi e originali di sempre, che ha introdotto nel mondo dei cartoon paradigmi e livelli di qualità del tutto nuovi. Geniale l’idea di sincronizzare la musica classica ai movimenti dei disegni
Michael J. Fox: «Ho finito l’ottimismo»
Michael J. Fox: «Ho finito l’ottimismo»
In un’intervista che anticipa l’uscita del suo quarto libro, l’ex star di “Back to the Future” affetta da tempo dal Parkinson svela di aver combattuto contro un brutto male e l’accanimento del destino
È morto James, figlio di Robert Redford
È morto James, figlio di Robert Redford
Ucciso dal brutto male contro cui lottava da due anni: era un apprezzato sceneggiatore, sempre vicino alle cause umanitarie. È il secondo figlio che muore al leggendario attore di Hollywood
La strage delle star orientali
La strage delle star orientali
Lunedì è morta in ospedale l’attrice sudcoreana Oh In-hye e il giorno successivo la giapponese Sei Ashina. Ieri la notizia del decesso del cantante e conduttore Alien Huang
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
L’Ellen DeGeneres Show sotto inchiesta
Il popolare talk show americano finisce nella bufera dopo le accuse di una decina di dipendenti che parlano di maltrattamenti, bullismo e violenze
Travolta lascia Scientology
Travolta lascia Scientology
L’attore in disaccordo con le dottrine del fondatore, che non ammetteva le cure chemioterapiche. In un posto, Travolta ha ringraziato i medici del centro che ha aiutato Kelly Preston nella sua battaglia