Gigi Buffon, 40 anni
di storia del calcio

| Domenica 28 il grande portiere della Juventus e della Nazionale raggiungerà un traguardo importante. France Football gli ha dedicato la copertina e uno speciale di 16 pagine. Ora il numero uno bianconero sogna la Champions

+ Miei preferiti
di Piero Abrate

Gianluigi Buffon, il portierone della Juventus e della Nazionale, domenica 28 gennaio compirà 40 anni. Da parenti e amici riceverà sicuramente una valanga di auguri (a partire dai social) per un traguardo importante che segna di fatto un bivio della sua carriera. Dal prossimo anno, una volta appesi i guanti al chiodo, la sua vita, le emozioni e le aspettative non saranno più la stesse. Per il momento Gianluigi si gusta i messaggi che gli arrivano da ogni parte d’Italia e del mondo. Ad anticipare tutti ci ha pensato martedì 23 la rivista “France Football” che gli ha dedicato la copertina e uno speciale di 16 pagine definendolo, tra l'altro, un monumento del calcio.

Un complimento di cui andare fieri, visto che arriva da una testata d’Oltralpe che sovente si è dimostrata ipercritica nei confronti del calcio italiano. Lo speciale rievoca la lunga carriera del giocatore "fenomeno di longevità e di successo", che "pur ancora in piena attività è già diventato una leggenda del football mondiale" e un "modello per i colleghi, per le prestazioni e il comportamento". Non manca nello speciale una carrellata di auguri, a volte sorprendenti, di colleghi di tutto il mondo e l'interrogativo se il portiere azzurro sia da inserite tra i cinque più forti della storia.

Dopo la cocente delusione sofferta con la Nazionale, Buffon vorrebbe chiudere la sua carriera in bellezza, conquistando quel titolo che ancora manca al palmares: la Champions League. "Quest’anno - afferma il numero uno della Juventus - potrebbe essere l’anno buono. Ad aggiudicarsi il trofeo sarà la squadra che si farà trovare pronta a marzo e io mi auguro che possa essere la Juve". E riferendosi all’imminente addio al calcio giocato: "Sono sereno, non ho paura di ritirarmi, sono curioso della vita e non ho paura di smettere".

Per il futuro Buffon non prende in considerazione la carriera di allenatore né quella da dirigente, ma immagina lo spirito con cui affronterà gli ultimi novanta minuti con la maglia della Juventus. "L’ultima - dice - sarà come la prima, con grande entusiasmo e orgoglio". Merito anche degli splendidi momenti vissuti in carriera: "Questi ultimi anni sono stati bellissimi, li ho vissuti con coscienza, ma non dimentico gli anni del Mondiale, l’arrivo alla Juventus nonostante la sofferenza nel lasciare Parma". La sua è stata sicuramente una carriera fantastica, che come conferma è iniziata "ammirando N’Kono durante Italia 90" ed proseguita ispirandosi "alla scuola italiana dei vari Zenga, Tacconi, Peruzzi, Marchegiani, Pagliuca. E mi perdoni chi è stato comunque grande e mi sono dimenticato di menzionare".

Sport
Caos Everest, sherpa in rivolta
Caos Everest, sherpa in rivolta
Assemblea sindacale con centinaia di sherpa al campo base della vetta. Sono gli alpinisti che hanno raggiunto più volte gli 8 mila e hanno bisogno dei certificati per lavorare nelle spedizioni. Il governo promette: "Li aiuteremo"
In coda sull'Everest altri tre morti
In coda sull
Ormai è un surreale stato di emergenza. Gli scalatori in coda anche per 12 ore arrivano stremati sulla vetta e musoni esausti durante la discesa. Morti uun irlandese e altri due indiani
Ottomila, l'inutile strage: centinaia in coda sull'Everest, si muore nell'attesa
Ottomila, l
In poche ore morti un irlandese, un cittadino Usa, cinque indiani e un cileno. Timori per due indiani e un alpinista tedesco, nella morsa del gelo. Lunghe code per salire per il sovraffollamento. Il problema dei cadaveri da recuperare
Lance Armstrong: rifarei tutto
Lance Armstrong: rifarei tutto
Nel corso di un’intervista, l’ex campione di ciclismo americano ripercorre con poche battute gli errori che l’hanno portato a vedersi ritirare i titoli e bandire a vita dallo sport che amava
Pep Guardiola alla Juventus
Pep Guardiola alla Juventus
Il sogno bianconero di ingaggiare l’allenatore più premiato, quotato e pagato del calcio mondiale pare sia diventato realtà: la firma il 4 giugno, la presentazione ufficiale 10 giorni dopo
Quel gelido "computer"
che controllava anche l'ultima vite
Quel gelido "computer"<br>che controllava anche l
Addio a un grandissimo pilota che vinse tre titoli mondiali in F1, considerato un freddo calcolatore dalla guida poco spettacolare. Invece era un talento inarrivabile. Fu un team manager di primo piano e imprenditore
Kami Rita, 23 volte sull'Everest
Kami Rita, 23 volte sull
Lo sherpa nepalese ha battuto un record forse ineguagliabile. Ha scalato anche il k2 e altri ottomila. Ha battuto due guide connazionali. Nota entusiasta del governo
Muore il padre di Emiliano Sala
Muore il padre di Emiliano Sala
A tre mesi dalla scomparsa del figlio, il cuore di Horacio Sala ha ceduto
Il baseball americano si avvia allo sciopero
Il baseball americano si avvia allo sciopero
È già successo altre volte, l’ultima 25 anni fa: di mezzo questioni economiche e rivendicazioni salariali. A essere strapagate sono le stelle, gli altri vivono con ingaggi al di sotto del salario minimo previsto per legge
Fabio Fognini, il nuovo principe di Montecarlo
Fabio Fognini, il nuovo principe di Montecarlo
Dopo aver mandato a casa Rafa Nadal, il tennista ligure batte in finale il serbo Lajovic, riportando l’Italia a conquistare il torneo del Principato