Icardi,rinnovo di contratto stratosferico

| A giorni dovrebbe arrivare un prolungamento sino al 2022 o 2023, mentre l’ingaggio passerebbe da 4,5 a 7 milioni a stagione. Clausola rescissoria a 200 milioni

+ Miei preferiti
di Piero Abrate

Per Mauro Icardi, bomber dell’Inter e sicuramente uno dei migliori attaccanti presenti nel nostro campionato, nei prossimi giorni potrebbe arrivare un prolungamento del contratto con un adeguamento del compenso. Ma non solo. Il club nerazzurro è intenzionato anche ad aumentare la clausola rescissoria che attualmente è fissata a 110 milioni. Secondo quanto trapela dagli ambienti interisti l’asticella salirebbe a 200 milioni, una cifra astronomica, che a fronte di una pesante spesa annuale per pagare il campione potrebbe mettere i meneghini al riparo da possibili, ricchi acquirenti sparsi per l'Europa. A partire dai principali estimatori di Icardi: i dirigenti del Real Madrid, che non hanno mai nascosto di averlo puntato da tempo.

In quanto al contratto, Walter Sabatini e Piero Ausilio stanno pensando a un prolungamento fino al 2022 o anche fino al 2023, con ingaggio che potrebbe addirittura toccare i 7 milioni di euro netti. Quello attuale scadrebbe nel 2021 e prevede un compenso stagionale di 4,5 milioni di euro più bonus. E uno di questi bonus è già in arrivo: l'argentino sta infatti cercando il novantesimo gol in nerazzurro (e centesimo complessivo in serie A), che potrebbe arrivare già domani nel match di Ferrara contro la Spal. Ogni dieci reti, infatti, Icardi guadagna un assegno da 200mila euro.

Insomma, la dirigenza pare intenzionata a fare di Icardi una nuova icona e bandiera dell’Inter, come lo fu qualche anno fa Zanetti. D’altro canto l’argentino  è una macchina da gol e da lui dipende buona parte delle fortune della compagine meneghina. Peraltro Icardi è legatissimo alla maglia nerazzurra e alla città di Milano (nonostante il suo rapporto con la curva sia stato talvolta altalenante) e un suo addio dalla città ambrosiana sembra al momento lontano.

 

Sport
Il dramma in diretta di André Gomes
Il dramma in diretta di André Gomes
Il centrocampista dell’Everton colpito involontariamente da Son del Tottenham, è rimasto vittima di un brutto infortuno che ha mandato sotto shock un Paese intero
L’ultima corsa di Marieke Vervoort
L’ultima corsa di Marieke Vervoort
La campionessa belga paralimpica, 40 anni, ha chiesto l’eutanasia, dopo aver con vissuto per decenni con il dolore
Boxe, è morto Patrick Day
Boxe, è morto Patrick Day
Da quattro giorni lottava fra la vita e la morte dopo un ko subito sul ring della Wintrust Arena di Chicago. Le sue condizioni erano apparse subito molto gravi
Morto il calciatore argentino Ezequeil Esperon
Morto il calciatore argentino Ezequeil Esperon
È precipitato dal sesto piano di una palazzina dove si trovava per una festa: la ringhiera della terrazza ha ceduto facendolo cadere nel vuoto per 20 metri
Nuova tragedia nel mondo delle arti marziali
Nuova tragedia nel mondo delle arti marziali
Le conseguenze di un aneurisma sono state fatali per Katy Collins, tra tre anni entrata nel circuito professionistico delle MMA
Lo sport sotto la lente della giustizia americana
Lo sport sotto la lente della giustizia americana
Il timore che il caso del medico Larry Nassar possa ripetersi, il Dipartimento di Giustizia statunitense ha avviato un’indagine per fare luce sugli abusi sessuali
"Se non mi sparano prima il complotto sarà chiaro a tutti"
"Se non mi sparano prima il complotto sarà chiaro a tutti"
Caso Schwazer, il tecnico Donati, uno dei precursori della lotta al doping attacca la Wada per le provette che hanno distrutto l'ex maratoneta azzurro. E il Ris ha seri dubbi sui risultati delle analisi. Ma il mistero resta
Charles Leclerc, il “ragazzino” che si è preso la Ferrari
Charles Leclerc, il “ragazzino” che si è preso la Ferrari
A 21 anni, nella stagione di debutto in F1, si è tolto il lusso di lasciarsi per due volte dietro le spalle Hamilton e il suo compagno di scuderia Vettel. La storia di un predestinato
Stramaccioni dichiara guerra all'Iran
Stramaccioni dichiara guerra all
Subito la replica: visto sul passaporto scaduto, niente ritorno in Italia. La società che allena nega: "Mai chiesto ferie. A noi non risulta". Interviene la Farnesina con gli ayatollah
Addio a Jessi Combs, la donna più veloce del mondo
Addio a Jessi Combs, la donna più veloce del mondo
A 39 anni, si è schiantata con una jet-car in un deserto dell’Oregon su cui stava tentando di conquistare un record di velocità a cui teneva moltissimo