Fabbricini alla Figc, Malagò in Lega Calcio

| Commissario della Lega lo stesso presidente del Coni. Qualcuno dice che è stato un golpe ma la speranza è quella di una rinascita del calcio italiano dopo la disastrosa eliminazione dai Mondiali

+ Miei preferiti
La giunta esecutiva del Coni ha scelto il nome del commissario straordinario chiamato a far uscire dalle sabbie mobili la Federcalcio. E' Roberto Fabbricini, segretario generale del Coni. Nel suo mandato, che durerà non meno sei mesi, sarà affiancato dai sub-commissari Billy Costacurta e Angelo Clarizia. A rendere necessario il commissariamento è stata la mancata elezione di un presidente da parte del consiglio federale convocato lunedì scorso a Roma. 

A completare la squadra sono stati chiamati  Massimo Proto, ordinario di diritto privato, e Alberto De Nigro, già presidente del collegio dei revisori dei conti del Coni. Questi ultimi non avranno un ruolo specifico, ma su proposta del presidente Malagò la giunta ha approvato il loro coinvolgimento nel team capeggiato da Fabbricini. Il commissariamento, ha fatto sapere Malagò, «durerà sei mesi e al momento non sappiamo se saranno sufficienti o dovremo prorogarli. Ritengo che questa sia la strada migliore, quella giusta. Il criterio è chiaro: queste persone hanno un connotato, nessuno ha ruoli precedenti con la Figc. C'è una discontinuità con la governance e sui loro nomi la giunta ha dato mandato pieno, condiviso e compatto. Dobbiamo evitare che quando si concluderà questo commissariamento, ci sia il rischio rischiare di far ritrovare Figc in situazioni analoghe a questa».

A parlare è stato anche Fabbricini che ci ha tenuto a sottolineare come  non ci si debba nascondere dietro un dito:  «Il Coni deve metterci la faccia. Il mio primo atto ufficiale da commissario della Federcalcio sarà nominare Giovanni Malagò commissario della Lega di serie A. Ovviamente, ci sono tanti argomenti sul tavolo, ho una grande squadra con cui lavorare per dare al calcio il ruolo che merita.  Una cosa sola voglio precisare quando ha cominciato a circolare il mio nome, ho sentito mormorii come se fossi una persona nuova di questo mondo, quasi un parvenue. Io non sono un carneade».

In chiave Nazionale il neo commissario ha detto: «Dobbiamo riallacciare un discorso d'amore fra la Nazionale ed il nostro. L'affetto non è mai mancato ma bisogna dare subito indicazioni e certezze. Una delle priorità sarà quella di dare un allenatore alla Nazionale per questi due incontri amichevoli che ci sono. Provvederemo e su questo ci aiuterà Costacurta. Una soluzione non tampone ma una presenza qualificata per dare poi un'impalcatura più stabile a tutto il settore».

Alla fine del suo intervento Fabbricini ha voluto anche ricordare e salutare Azeglio Vicini, l’ex ct della Nazionale scomparso nella notte di ieri.

 

Sport
Arrestato Michel Platini
Arrestato Michel Platini
L’indiscrezione di un sito francese: l’ex campione juventino accusato di corruzione per l’assegnazione dei Mondiali del 2022 al Qatar
Calcio scommesse Spagna, spuntano gli italiani
Calcio scommesse Spagna, spuntano gli italiani
Indagini della polizia spagnola dopo le intercettazioni in cui un ex giocatore prende contatto con un allibratore italiano per "taroccare" le partite. Immobile tra i clienti delle agenzie? Smentita e diffida degli avvocati
Kinsey, 2 milioni di followers
Kinsey, 2 milioni di followers
Kinsey Wolansky in mini-costume aveva invaso il campo durante la finale di Champions. In poche ore è diventata una stella del web. Dedica a Winks: "Ti ho distratto troppo?"
The blonde invasion
The blonde invasion
Kinsey Wolanski, modella russa di 23 anni, ha interrotto la finale di Champions League entrando in campo con un costume molto succinto. L’idea: pubblicizzare il sito per adulti del fidanzato
Caos Everest, sherpa in rivolta
Caos Everest, sherpa in rivolta
Assemblea sindacale con centinaia di sherpa al campo base della vetta. Sono gli alpinisti che hanno raggiunto più volte gli 8 mila e hanno bisogno dei certificati per lavorare nelle spedizioni. Il governo promette: "Li aiuteremo"
In coda sull'Everest altri tre morti
In coda sull
Ormai è un surreale stato di emergenza. Gli scalatori in coda anche per 12 ore arrivano stremati sulla vetta e musoni esausti durante la discesa. Morti uun irlandese e altri due indiani
Ottomila, l'inutile strage: centinaia in coda sull'Everest, si muore nell'attesa
Ottomila, l
In poche ore morti un irlandese, un cittadino Usa, cinque indiani e un cileno. Timori per due indiani e un alpinista tedesco, nella morsa del gelo. Lunghe code per salire per il sovraffollamento. Il problema dei cadaveri da recuperare
Lance Armstrong: rifarei tutto
Lance Armstrong: rifarei tutto
Nel corso di un’intervista, l’ex campione di ciclismo americano ripercorre con poche battute gli errori che l’hanno portato a vedersi ritirare i titoli e bandire a vita dallo sport che amava
Pep Guardiola alla Juventus
Pep Guardiola alla Juventus
Il sogno bianconero di ingaggiare l’allenatore più premiato, quotato e pagato del calcio mondiale pare sia diventato realtà: la firma il 4 giugno, la presentazione ufficiale 10 giorni dopo
Quel gelido "computer"
che controllava anche l'ultima vite
Quel gelido "computer"<br>che controllava anche l
Addio a un grandissimo pilota che vinse tre titoli mondiali in F1, considerato un freddo calcolatore dalla guida poco spettacolare. Invece era un talento inarrivabile. Fu un team manager di primo piano e imprenditore