Ultime di calciomercato: niente Politano per il Napoli

| Arriva a Roma Jonathan Silva, Hector Moreno torna in Spagna. Scambio Babacar-Falcinelli tra Fiorentina e Sassuolo. Giaccherini dal Napoli al Chievo. Bessa al Genoa, Orsolini al Bologna. Donsah volta le spalle al Toirno

+ Miei preferiti
di Piero Abrate

Il calciomercato invernale si è concluso alle ore 23 con un nulla di fatto sulla trattativa del giorno, quella tra il Napoli e il Sassuolo per portare sotto il Vesuvio Politano. Il Sassuolo ha dato il via libero al trasferimento troppo tardi e l'affare non si è potuto concludere. I partenopei avevano offerto 28 milioni più un bonus di un milione più Farias da girare direttamente dal Cagliari alla squadra emiliana (valore 8 milioni) per un totale di 37 milioni. 

Rispetto agli anni passati non sono stati tanti i botti milionari. Nelle ultime 48 ore si sono chiusi comunque alcuni passaggi interessanti. La Roma ha preso Jonathan Silva, terzino sinistro dello Sporting che però non gioca dal 5 novembre per un infortunio al ginocchio. Babacar è finito al Sassuolo, la Fiorentina si è consolata con l’arrivo di Falcinelli. Nagatomo è andato in prestito al Galatasaray, mentre Bessa indosserà la casacca del Genoa ed Orsolini quella del Bologna. Tra gli ultimi affari della giornata la cessione di Giaccherini al Chievo da parte del club partenopeo. Hector Moreno ha lasciato la Roma per tornare in Spagna. Il primo acquisto dell'era Monchi è stato ceduto a titolo definitivo alla Real Sociedad per 6 milioni. Era stato pagato 200 mila euro meno in estate dal Psv.All'estero ufficiale Aubameyang all'Arsenal, con il Chelsea che prende Giroud e Batshuayi che va al Borussia. 

Questo il  riepilogo completo di tutti gli acquisti e le cessioni ufficiali nel campionato di Serie A nel mese di gennaio.

L’Atalanta è tra le società che ha puntato di meno alle opportunità offerte dal mercato invernale. E’ arrivato il solo Rizzo dal Bologna, mentre sul fronte partenze sono da segnalare quelle di Kurtic e Dramè andati in prestito alla Spal, nonché di Orsolini rientrato alla Juve che lo ha immediatamente girato al Bologna.

Grande fermento, nonostante la classifica condanni sostanzialmente la società alla retrocessione, in casa Benevento. Sono arrivati il difensore Billong (Maribor), il centrocampista Sandro (Antalyaspor) e l’attaccante Guilherme (Legia Varsavia) che dovrebbero rientrare nella formazione tipo, insieme al portiere Puggioni che giunge dalla Sampdoria, società alla quale approda il numero del club campano Belec . A rinfoltire la panchina saranno anche Djuricic (Sampdoria), Tosca (Betis) e Diabatè (Osmanlispor). Hanno fatte le valigie, oltre a Belec,  Chibsah (Frosinone), Ciciretti (Parma), Kanoute (Pro Vercelli), Puscas (Inter).

Il Bologna ha messo a segno un colpo importante, grazie all’arrivo del centrocampista Dzemaili (Montreal Impact), cui si aggiunge il difensore Paz (Newell's). Sul fronte partenze: Petkovic (Verona), il Oikonomou (Bari), Rizzo (Atalanta), Taider (Montreal Impact) e Donsah (Torino).

A Cagliari è arrivato in prestito dalla Roma Castan (l’anno scorso al Torino) che dovrebbe trovare posto tra i titolari della difesa. Della rosa fanno parte pure i nuovi acquisti Lygogiannis (Sturm Graz) e Ceter (Deportivo Quindio). Oggi è saltato all'ultimo momento  il passaggio Cofie dal Genoa, mentre si è concluso quello all'ultimo momento quello con la Juve per il giovane Caligara. E' tornato anche il nordcoreano Han in prestito da giugno al Perugia. Sono partiti: Melchiorri (Carpi), Capuano (Crotone), Ragatzu (Olbia).

Il Chievo si è mosso soltanto nel corso dell'ultima giornata: ha acquistato infatti dal Napoli il centrocampista Giaccherini che potrebbe portare un po' di brio al gioco degli scaligeri. Sul fronte partenze: Gatto (Alessandria), Rigione (Ternana), Yamga (Pescara), Frey (Venezia). Ceduto anche Garritano al Carpi.

Zenga crede fermamente che il Crotone ce la possa fare a salvarsi per il secondo anno consecutivo. Così la dirigenza si è mossa con tempestività per poter disputare un girone di ritorno all’insegna della salvezza. Sono arrivate tre pedine importanti per la formazione tipo: Capuano (Cagliari ) per la difesa, Benali (Pescara) per il centrocampo e Ricci (Sassuolo) per l’attacco a tre. Altro rincalzo è il giovane Zanellato del Milan. Sono partiti Kotnik (Formentera), Firenze (Venezia), Kragl (Foggia), Chiabrera (Getafe), Simic (Spal).

Per la Fiorentina un solo acquisto e tre cessioni con la formazione tipo che non si tocca. Ad arrivare dal Saint-Etienne è stato il centrocampista Dabo, mentre  fare le valigie il difenosre Gilberto (Fluminense), gli attaccanti Hagi (Viitorul) e Mlakar (Maribor).

Il Genoa ha giocato a corrente alternato il girone d’andata e ora vuole trovare una salvezza tranquilla. Per questo la società del Grifone si è mossa tempestivamente sul mercato. Oltre allo svincolato Rossi i rossoblù si sono assicurati le prestazioni del difensore del Benfica Pereira, del centrocampista dello Sporting Lisbona Medeiros e del centrocampista Bessa (Verona). A partire: Palladino  (Spezia), Centurion (Racing Avellaneda), Ricci (Sassuolo), Pellegri (Monaco), Cofie (Cagliari).

Nell’Inter, dopo una partenza a mille, qualcosa si è inceppato sul finire del 2017. E in questo primo squarcio di 2018 la squadra di Spalletti non è riuscita a tornare a macinare gioco e gol. La Champions rimane in bilico, ma la società ha deciso di non investire altre risorse e pertanto sono stati solo due gli acquisti anche se di un certo peso:  il difensore Lisandro Lopez dal Benfica e il centrocampista Rafinha dal Barcellona. E’ sfumato, invece, l’acquisto di Pastore dal Paris Saint Germain. Cinque complessivamente le cessioni: Gabigol (Santos), Joao Mario (West Ham), Puscas (rientrato dal prestito al Benevento e girato al Novara), Vanheusden (Standard Liegi), Nagatomo (Galatasaray).

La Juventus vola in campionato e la dirigenza, d'accordo con il tecnico Allegri, non ha ritenuto necessario apportare modifiche alla rosa, a parte l’arrivo del Primavera Leandro Fernandez trequartista dell’Eindhoven, classe 1999. Un gioiellino che si è fatto notare comunque nella Nazionale Under 18 degli orange. Hanno lasciato il club bianconero Pjaca (Schalke), Leali (Perugia), Vitale (Spal) e Caligara (Cagliari). La società ha detto  addio a Pol Lirola e Federico Mattiello. I due calciatori - riporta il sito ufficiale del club bianconero - sono stati ceduti rispettivamente al Sassuolo e all'Atalanta. Oltre alle due cessioni, la Juventus annuncia anche quella a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2019 con opzione di riscatto e controriscatto di Riccardo Orsolini che vestirà la maglia del Bologna.

La Lazio viaggia con il vento in poppa e Inzaghi vuole far parte delle quattro italiane che entreranno nel lotto delle squadre di Champions. Il club del presidente Lotito si è assicurato le prestazioni del difensore Caceres (Verona), mentre sono partiti Germoni (Perugia), Palombi (Salernitana), Ikonomisid (Western Sydney Wanderers).

Anche la dirigenza del Milan così come quella dei cugini nerazzurri ha investito molto la scorsa estate per mettere a punto una formazione in grado di tenere testa alle prime della classe Juventus e Napoli. Ma i risultati hanno cominciato ad arrivare soltanto nelle ultime settimane con l’arrivo in panchina di Gattuso. Nessun acquisto a fronte di due cessioni (Zanellato  al Crotone e  Gabriel all'Empoli) ed un giocatore svincolato (Paletta).

Alla rosa della capolista Napoli si è aggiunto lo svincolato centrocampista Machach, mentre è partito Maksimovic (in prestito allo Spartak Mosca). In effetti il difensore ex granata non è mai riuscito a rientrare nei piani del tecnico Sarri restando relegato in panchina: dal 2016 vanta appena 10 presenze e un gol all’attivo.

La Roma ha una rosa ricca di talenti in ogni reparto ma i risultati non sono stati all’altezza delle aspettative della tifoseria e della stessa dirigenza. Un solo colpo in entrata con l’arrivo nell’ultima giornata di mercato di Johathan Silva, terzino dello Sporting Lisbona. Quattro invece le uscite per sfoltite l’organico: i difensori Castan al Cagliari e Seck al Novara, gli attaccanti Soleri all’Almeria e Sadiq (appena rientrato dal Torino) finito al Breda. Infine, Emerson Palmieri ceduto al Chelsea ed Hector Moreno che passa alla Real Sociedad.

Giampaolo è deciso a proseguire sulla strada intrapresa che porta dritto all’Europa League. La Sampdoria non si è praticamente mossa sul mercato e sono state due i prestiti: il centrocampista Djuricic è finito a Benevento mentre Ivan è arrivato a Vercelli.

Il Sassuolo non sta ripetendo le belle prestazioni delle passate stagioni. Ma la società confida sulla rosa a disposizione del tecnico Iachini. Tre gli innesti: il difensore Lemos del Las Palmas, e gli attaccanti Mota Carvalho (Entella) e Babacar arrivato nel pomeriggio dalla Fiorentina in cambio di Falcinelli. Oltre a quest’ultimo a fare le valigie anche lo svincolato Cannavaro e Gazzola approdato al Parma.

La Spal è intenzionata a  restare in A anche la prossima stagione per questo la dirigenza ferrarese ha cercato di muoversi con oculatezza sul mercato. A rimpinguare il gruppo sono arrivati il centrocampista Kurtic e il difensore Dramè dall’Atalanta, più Cionek del Palermo ed Everton Luiz del Partizan Belgrado. Ultimo colpo in entrata quello del difensore Simic di proprietà della Sampdoria e che quest’anno ha giocato in prestito all’Empoli. In uscita il difensore Oikonomou e il mediano Rizzo (che tornano al Bologna) più Mora ceduto allo Spezia.

Il Torino è rimasto alla finestra per tutto il calciomercato invernale nella speranza di poter concludere qualche buon affare. Per tutto gennaio è proseguita la trattativa con il Bologna per Donsah che rischia di non concludersi per i tentennamenti dimostrati dal giocatore Sul fronte partenze, l’attaccante Sadiq, che non ha assolutamente convinto nelle poche uscite stagionali al posto dell’infortunato Belotti, è rientrato alla Roma, mentre il centrocampista Gustafson è andato in prestito al Perugia e il giovane attaccante Boyè giocherà sino a fine stagione con il Celta Vigo. Infine, il giovane attaccante De Luca prestato al Renate. 

L’Udinese ha messo a segno un solo colpo per rinfoltire il reparto difensivo: è arrivato Zampano dal Pescara. Sostanzialmente la formazione tipo non muterà rispetto a quella del girone d’andata. In compenso si è sfoltita di molto la rosa con le partenze, tra gli altri del centrocampista Hallberg in prestito al Kalmar e degli attaccanti Matos (Verona), Bajic (Basaksehir) ed Ewandro (Estoril).

Il Verona dopo la bella vittoria di domenica scorsa sul campo della Fiorentina, può contare su quattro innesti importanti a partire da Vukovic al centro della difesa, Matos a centrocampo e Petkovic in attacco ad affiancare il confermato Kean. Colpo dell’ultima ora è stato l’arrivo dal Newcastle del forte centrocampista di origini giamaicane Rolando Aarons. Ceduti Pazzini (Levante), Caceres (Lazio), Bruno Zuculini (River Plate), Gonzalez (Perugia). Bessa (Genoa).

 

 

Sport
Calcio scommesse Spagna, spuntano gli italiani
Calcio scommesse Spagna, spuntano gli italiani
Indagini della polizia spagnola dopo le intercettazioni in cui un ex giocatore prende contatto con un allibratore italiano per "taroccare" le partite. Immobile tra i clienti delle agenzie? Smentita e diffida degli avvocati
Kinsey, 2 milioni di followers
Kinsey, 2 milioni di followers
Kinsey Wolansky in mini-costume aveva invaso il campo durante la finale di Champions. In poche ore è diventata una stella del web. Dedica a Winks: "Ti ho distratto troppo?"
The blonde invasion
The blonde invasion
Kinsey Wolanski, modella russa di 23 anni, ha interrotto la finale di Champions League entrando in campo con un costume molto succinto. L’idea: pubblicizzare il sito per adulti del fidanzato
Caos Everest, sherpa in rivolta
Caos Everest, sherpa in rivolta
Assemblea sindacale con centinaia di sherpa al campo base della vetta. Sono gli alpinisti che hanno raggiunto più volte gli 8 mila e hanno bisogno dei certificati per lavorare nelle spedizioni. Il governo promette: "Li aiuteremo"
In coda sull'Everest altri tre morti
In coda sull
Ormai è un surreale stato di emergenza. Gli scalatori in coda anche per 12 ore arrivano stremati sulla vetta e musoni esausti durante la discesa. Morti uun irlandese e altri due indiani
Ottomila, l'inutile strage: centinaia in coda sull'Everest, si muore nell'attesa
Ottomila, l
In poche ore morti un irlandese, un cittadino Usa, cinque indiani e un cileno. Timori per due indiani e un alpinista tedesco, nella morsa del gelo. Lunghe code per salire per il sovraffollamento. Il problema dei cadaveri da recuperare
Lance Armstrong: rifarei tutto
Lance Armstrong: rifarei tutto
Nel corso di un’intervista, l’ex campione di ciclismo americano ripercorre con poche battute gli errori che l’hanno portato a vedersi ritirare i titoli e bandire a vita dallo sport che amava
Pep Guardiola alla Juventus
Pep Guardiola alla Juventus
Il sogno bianconero di ingaggiare l’allenatore più premiato, quotato e pagato del calcio mondiale pare sia diventato realtà: la firma il 4 giugno, la presentazione ufficiale 10 giorni dopo
Quel gelido "computer"
che controllava anche l'ultima vite
Quel gelido "computer"<br>che controllava anche l
Addio a un grandissimo pilota che vinse tre titoli mondiali in F1, considerato un freddo calcolatore dalla guida poco spettacolare. Invece era un talento inarrivabile. Fu un team manager di primo piano e imprenditore
Kami Rita, 23 volte sull'Everest
Kami Rita, 23 volte sull
Lo sherpa nepalese ha battuto un record forse ineguagliabile. Ha scalato anche il k2 e altri ottomila. Ha battuto due guide connazionali. Nota entusiasta del governo