Il primo record di Pyeonchang

| Sarà ricordata come l’edizione con il maggior numero di condom a disposizione di atleti che ce la metteranno tutta in gara. Ma non solo

+ Miei preferiti
Alla faccia di Platone e di Areteo, medico greco convinto che trattenere gli istinti sessuali migliorasse le prestazioni sportive, e anche un po’ a quella di Mohammed Alì, che al culmine della carriera confidò di “chiudere bottega” almeno sei settimane prima di un incontro. Altri tempi, costumi che cambiano, atleti che gareggiano ma vogliono godersi la vita e federazioni sempre più disposte a chiudere un occhio e magari un orecchio, se nella camera a fianco i rumori si fanno intensi.

A Pyeonchang, Corea del Sud, è ormai così tutto pronto per le Olimpiadi invernali da aver già stabilito un record: i 110mila profilattici giunti al villaggio olimpico, e pronti all’uso attraverso distributori installati nei bagni. Significa 10mila in più di Vancouver e Sochi, le edizioni precedenti. Giusto per fare una media, i 2.925 atleti hanno a disposizione 37,6 condom a testa. Anche rinunciando al “virgola sei” c’è di che stare allegri.

Lapidario uno dei portavoce del comitato olimpico, che interpellato ha voluto precisare: “Ci aspettiamo che molti preservativi siano portati a casa come souvenir: non pensiamo che gli atleti li usino tutti”. Illusi.

Articoli correlati
Sport
Atleta paralimpica americana muore durante una traversata
Atleta paralimpica americana muore durante una traversata
La campionessa di canottaggio Angela Madsen ritrovata senza vita dopo 60 giorni trascorsi in mare nel tentativo di partire in solitaria da Los Angeles per raggiungere le Hawaii
Il razzismo nel campionato Nascar
Il razzismo nel campionato Nascar
Bubba Wallace, l’unico pilota afroamericano del campionato automobilistico americano, minacciato con un cappio in stile Ku Klux Klan ritrovato nel suo box
Lewis Hamilton: «Il silenzio colpevole della F1»
Lewis Hamilton: «Il silenzio colpevole della F1»
Il 6 volte campione del mondo accusa il circo dei motori di indifferenza di fronte alle proteste per la morte di George Floyd. “Sono ricchi, se ne stanno da parte: so chi sono, li vedo”
Cancellata la maratona di Boston
Cancellata la maratona di Boston
La più antica maratona del mondo annuncia forfait: in dubbio anche l’edizioni di quelle di Chicago e New York
Giappone, suicida wrestler di 22 anni
Giappone, suicida wrestler di 22 anni
Hana Kimura, wrestler professionista e figlia d'arte, ha annunciato la propria fine con un post su Instagram: da tempo era vittima di cyber-bullismo
Sofia Shapatava: «Il tennis potrebbe non sopravvivere alla pandemia»
Sofia Shapatava: «Il tennis potrebbe non sopravvivere alla pandemia»
La tennista georgiana, numero 375 al mondo, lancia l’allarme: “Ci sono professionisti di fascia medio-bassa che non riprenderanno a giocare. La pandemia ha tolto i veli ad un mondo in cui pochi guadagnano e molti faticano”
La depressione di Pelè
La depressione di Pelè
A quasi 80 anni, O’Rey ha grossi problemi di salute e non riesce più a camminare senza il deambulatore. Il figlio Edinho ha raccontato che è sempre più triste e depresso
Esplode lo scandalo delle pattinatrici francesi
Esplode lo scandalo delle pattinatrici francesi
Tre ex atlete di punta del pattinaggio di figura svelano a 30 anni di distanza di essere state vittime delle violenze dei loro allenatori. E la Francia trema
È morto Kobe Bryant
È morto Kobe Bryant
La leggenda della NBA, stella dei Los Angeles Lakers per vent’anni, sarebbe precipitato con il suo elicottero nei dintorni di Los Angeles. Si era ritirato nel 2015
L’autogol di Van Basten
L’autogol di Van Basten
In diretta televisiva, pensando che il suo microfono fosse chiuso. Si lascia sfuggire il saluto nazista “Sieg Heil” e finisce in una bufera che potrebbe avere ripercussioni sulla sua attività di commentatore