Il trucco antidoping di Mike Tyson

| Per eludere i controlli, l’ex campione dei massimi utilizzava un pene finto riempito con l’urina dei suoi figli. La confessione durante un'intervista

+ Miei preferiti
Ogni volta che “Iron Mike” apre bocca fa notizia, è inevitabile, L’ultima uscita di Mike Tyson, uno dei più grandi pesi massimi nella storia della boxe, è arrivato nel corso di un’intervista al canale sportivo “Espn”, a cui ha confessato che ai tempi del suo dominio assoluto dei ring di tutto il mondo, Tyson aveva ideato uno stratagemma per eludere i controlli antidoping: “L’urina che utilizzavo non era la mia: all’inizio pensavo di usare quella di mia moglie, ma lei mi ha convinto che non era una buona idea, così ho ripiegato su quella dei miei figli”. Per il controllo, “King Kong” si avvaleva di un pene finto: “La maggior parte degli uomini, anche i gay, si sentono a disagio a mostrare il pene, così mi giravo e tiravo fuori un pene finto che avevo riempito con la pipì dei bimbi”.

Tyson si è ritirato nel giugno del 2005 dopo 58 incontri di cui 50 vinti (44 per KO), che gli sono valsi cinque titoli mondiali WBC, WBA e IBF. Proprio in queste ore, gira la notizia che è stato approvato un biopic a lui dedicato, un film interpretato da Jamie Foxx che ripercorrerà l’incredibile stagione di Iron Mike.

 

Sport
Boxe, è morto Patrick Day
Boxe, è morto Patrick Day
Da quattro giorni lottava fra la vita e la morte dopo un ko subito sul ring della Wintrust Arena di Chicago. Le sue condizioni erano apparse subito molto gravi
Morto il calciatore argentino Ezequeil Esperon
Morto il calciatore argentino Ezequeil Esperon
È precipitato dal sesto piano di una palazzina dove si trovava per una festa: la ringhiera della terrazza ha ceduto facendolo cadere nel vuoto per 20 metri
Nuova tragedia nel mondo delle arti marziali
Nuova tragedia nel mondo delle arti marziali
Le conseguenze di un aneurisma sono state fatali per Katy Collins, tra tre anni entrata nel circuito professionistico delle MMA
Lo sport sotto la lente della giustizia americana
Lo sport sotto la lente della giustizia americana
Il timore che il caso del medico Larry Nassar possa ripetersi, il Dipartimento di Giustizia statunitense ha avviato un’indagine per fare luce sugli abusi sessuali
"Se non mi sparano prima il complotto sarà chiaro a tutti"
"Se non mi sparano prima il complotto sarà chiaro a tutti"
Caso Schwazer, il tecnico Donati, uno dei precursori della lotta al doping attacca la Wada per le provette che hanno distrutto l'ex maratoneta azzurro. E il Ris ha seri dubbi sui risultati delle analisi. Ma il mistero resta
Charles Leclerc, il “ragazzino” che si è preso la Ferrari
Charles Leclerc, il “ragazzino” che si è preso la Ferrari
A 21 anni, nella stagione di debutto in F1, si è tolto il lusso di lasciarsi per due volte dietro le spalle Hamilton e il suo compagno di scuderia Vettel. La storia di un predestinato
Stramaccioni dichiara guerra all'Iran
Stramaccioni dichiara guerra all
Subito la replica: visto sul passaporto scaduto, niente ritorno in Italia. La società che allena nega: "Mai chiesto ferie. A noi non risulta". Interviene la Farnesina con gli ayatollah
Addio a Jessi Combs, la donna più veloce del mondo
Addio a Jessi Combs, la donna più veloce del mondo
A 39 anni, si è schiantata con una jet-car in un deserto dell’Oregon su cui stava tentando di conquistare un record di velocità a cui teneva moltissimo
Becco dell'Aquila, muore base jumper
Becco dell
E' la 25a vittima dal 2000 a oggi nel comune di Dro in Trentino. Il sindaco: "impossibile fermarli". Josefin Sando, 26 anni, si era lanciata alle 7 del mattino di Ferragosto con il marito, illeso
Ozil e Kolasinac dell’Arsenal sotto scorta
Ozil e Kolasinac dell’Arsenal sotto scorta
I due giocatori della squadra londinese sono finiti nell’obiettivo di una gang dell’est europeo che dopo un tentativo di rapina ha iniziato a perseguitarli