Morto il calciatore argentino Ezequeil Esperon

| È precipitato dal sesto piano di una palazzina dove si trovava per una festa: la ringhiera della terrazza ha ceduto facendolo cadere nel vuoto per 20 metri

+ Miei preferiti
È ancora avvolta nel mistero, la tragica fine di Ezequeil Esperon, 23 anni, centrocampista argentino che lo scorso maggio aveva scelto di rescindere il contrato che lo legava all’Atlante, squadra di Cancun, in Messico, che disputa la “professional league”.

Secondo la ricostruzione, confermata da diversi testimoni oculari, Esperon si trovava in compagnia di amici ad una festa in un appartamento di Villa Devoto, nei dintorni di Buenos Aires. Uscito sulla terrazza, Esperon si appoggiato all’inferriata che all’improvviso ha ceduto facendolo precipitare nel vuoto dal sesto piano. Un volo di quasi 20 metri che gli ha provocato traumi e ferite gravissime: trasportato d’urgenza all’ospedale “Zubizarreta”, il calciatore è morto poco dopo senza mai riprendere conoscenza.

Ezequeil Esperon era cresciuto nell’All Boys e con parentesi sportive anche nell’Internacional, nel Gremio e nell’Atlante, la sua ultima squadra, che su twitter ha voluto ricordarlo.

Anche se tutto lascia pensare ad una tragica fatalità, la polizia ha aperto un’inchiesta per fare piena luce sull’accaduto.



Galleria fotografica
Morto il calciatore argentino Ezequeil Esperon - immagine 1
Sport
Atleta paralimpica americana muore durante una traversata
Atleta paralimpica americana muore durante una traversata
La campionessa di canottaggio Angela Madsen ritrovata senza vita dopo 60 giorni trascorsi in mare nel tentativo di partire in solitaria da Los Angeles per raggiungere le Hawaii
Il razzismo nel campionato Nascar
Il razzismo nel campionato Nascar
Bubba Wallace, l’unico pilota afroamericano del campionato automobilistico americano, minacciato con un cappio in stile Ku Klux Klan ritrovato nel suo box
Lewis Hamilton: «Il silenzio colpevole della F1»
Lewis Hamilton: «Il silenzio colpevole della F1»
Il 6 volte campione del mondo accusa il circo dei motori di indifferenza di fronte alle proteste per la morte di George Floyd. “Sono ricchi, se ne stanno da parte: so chi sono, li vedo”
Cancellata la maratona di Boston
Cancellata la maratona di Boston
La più antica maratona del mondo annuncia forfait: in dubbio anche l’edizioni di quelle di Chicago e New York
Giappone, suicida wrestler di 22 anni
Giappone, suicida wrestler di 22 anni
Hana Kimura, wrestler professionista e figlia d'arte, ha annunciato la propria fine con un post su Instagram: da tempo era vittima di cyber-bullismo
Sofia Shapatava: «Il tennis potrebbe non sopravvivere alla pandemia»
Sofia Shapatava: «Il tennis potrebbe non sopravvivere alla pandemia»
La tennista georgiana, numero 375 al mondo, lancia l’allarme: “Ci sono professionisti di fascia medio-bassa che non riprenderanno a giocare. La pandemia ha tolto i veli ad un mondo in cui pochi guadagnano e molti faticano”
La depressione di Pelè
La depressione di Pelè
A quasi 80 anni, O’Rey ha grossi problemi di salute e non riesce più a camminare senza il deambulatore. Il figlio Edinho ha raccontato che è sempre più triste e depresso
Esplode lo scandalo delle pattinatrici francesi
Esplode lo scandalo delle pattinatrici francesi
Tre ex atlete di punta del pattinaggio di figura svelano a 30 anni di distanza di essere state vittime delle violenze dei loro allenatori. E la Francia trema
È morto Kobe Bryant
È morto Kobe Bryant
La leggenda della NBA, stella dei Los Angeles Lakers per vent’anni, sarebbe precipitato con il suo elicottero nei dintorni di Los Angeles. Si era ritirato nel 2015
L’autogol di Van Basten
L’autogol di Van Basten
In diretta televisiva, pensando che il suo microfono fosse chiuso. Si lascia sfuggire il saluto nazista “Sieg Heil” e finisce in una bufera che potrebbe avere ripercussioni sulla sua attività di commentatore