Ozil e Kolasinac dell’Arsenal sotto scorta

| I due giocatori della squadra londinese sono finiti nell’obiettivo di una gang dell’est europeo che dopo un tentativo di rapina ha iniziato a perseguitarli

+ Miei preferiti
Due dei migliori giocatori dell’Arsenal, il centrocampista tedesco di origini turche Mesut Ozil e il difensore bosniaco Sead Kolasinac sono sotto scorta dopo essere finiti nel bel mezzo di una guerra tra gang londinesi. Lo scorso 25 luglio, all’uscita di un ristorante, i due sono stati aggrediti da alcuni teppisti armati di coltello che hanno tentato di rubare loro gli orologi. L’episodio non ha avuto conseguenze grazie soprattutto al coraggio di Sead Kolasinac, che ha affrontato la gang nell’attesa dell’arrivo della polizia. Ma da allora, intorno ai due giocatori dell’Arsenal è salito il livello di preoccupazioni: con un comunicato officiale, la società della formazione londinese ha deciso di far saltare ai due il primo impegno in Premier League: “La salute e il benessere dei nostri giocatori e delle loro famiglie è una delle priorità del club. La decisione è stata presa dopo aver parlato con i due atleti e con chi li rappresenta. Daremo ai nostri calciatori e alla polizia tutto il supporto possibile”.

Secondo alcune ipotesi, sarebbero circolate voci secondo cui la gang, composta da personaggi provenienti dall’Est europeo, avrebbero giurato vendetta contro i due calciatori: una minaccia che avrebbe fatto alzare il livello di protezione intorno ai due. Dal poco che trapela, la moglie di Kolasinac – parecchio scossa dall’episodio - avrebbe già scelto di lasciare l’Inghilterra per tornare in Germania. “All’inizio, i rapinatori pretendevano gli orologi dei due calciatori, poi quando hanno capito di chi si trattava, hanno alzato la posta dicendo ‘vogliamo tutto’ quello che avete”.

Due uomini sono stati arrestati dopo essersi presentati davanti alla lussuosa residenza di Ozil, in zona Hampstead Heat.

Sport
Becco dell'Aquila, muore base jumper
Becco dell
E' la 25a vittima dal 2000 a oggi nel comune di Dro in Trentino. Il sindaco: "impossibile fermarli". Josefin Sando, 26 anni, si era lanciata alle 7 del mattino di Ferragosto con il marito, illeso
Il trucco antidoping di Mike Tyson
Il trucco antidoping di Mike Tyson
Per eludere i controlli, l’ex campione dei massimi utilizzava un pene finto riempito con l’urina dei suoi figli. La confessione durante un'intervista
Moto GP in lutto: muore Luca Semprini
Moto GP in lutto: muore Luca Semprini
Aveva 35, da quest’anno era uno degli addetti stampa del Team Ducati nel MotoGP: è stato ritrovato senza vita nella sua camera d’albergo
Campioni sull’orlo di una crisi di nervi
Campioni sull’orlo di una crisi di nervi
Una ricerca della federazione che riunisce i calciatori professionisti, ha calcolato che i più grandi campioni sono sottoposti a stagioni al limite della sopportazione fisica e mentale
Jean Todt: Schumacher migliora
Jean Todt: Schumacher migliora
Assistito 24 ore su 24 da un’equipe medica, il sette volte campione del mondo ha compiuto dei progressi. Lo afferma i un'intervista il presidente FIA, uno dei pochi amici ad avere accesso alla villa di Schumi
Muore un altro pugile
Muore un altro pugile
Hugo Santillan, 23 anni, si è accasciato al suolo durante la premiazione: ancora una volta sono stati fatali i colpi ricevuti durante un incontro. Tre giorni fa la morte del russo Dadashev
Sai che c'è? Scendo dalla bici e me ne vado"
Sai che c
Il bizzarro e misterioso ritiro del ciclista Rohan Dennis dal Tour de France dopo una lite con un dirigente del team. Si attende la versione ufficiale
Muore campionessa di immersione giapponese
Muore campionessa di immersione giapponese
Sayuri Kinoshita, record woman di immersione in apnea senza pinne è stata ritrovata nel parecchio dello stabile in cui viveva. Ancora da chiarire le cause del gesto
Mihajlovic shock: “Ho la leucemia”
Mihajlovic shock: “Ho la leucemia”
L’allenatore del Bologna svela di essere affetto da una forma aggressiva ma curabile. La commozione e le reazioni del mondo del calcio
Tragedia alla Pikes Peak: muore Carlin Dunne
Tragedia alla Pikes Peak: muore Carlin Dunne
Il pilota californiano, veterano della celebre cronoscalata in scena in Colorado da 97 anni, era in testa alla gara, in sella al prototipo di una nuova Ducati: l'incidente a pochi metri dal traguardo