Un esercito di “provette” maratonete

| I dati forniti dalla rivista “Correre” relativi al 2017 evidenziano la crescita in Italia delle donne che hanno concluso almeno una maratona: +5 per cento. La gara più frequentata è quella di Roma e all'estero, piace quella di New York

+ Miei preferiti
di Piero Abrate

Hanno sfiorato quota 40 mila i podisti italiani che nel 2017 sono riusciti a completare almeno una maratona, sulla classica distanza di 42 chilometri e 195 metri. Per essere precisi: 39.460 secondo la classifica che puntualmente ogni anno pubblica rivista specializzata “Correre”. Il dato riferito all’anno passato è un record assoluto per il nostro Paese. Ma non solo. E’ anche il quarto primato fatto registrare negli ultimi 4 anni dopo i 38.254  del 2014, i 38.676  del 2015  e i 39.098  della stagione agonistica successiva. L’incremento fatto registrare tra gli uomini è poco significativo: si è passati dai 32.704 del 2016 ai 32.755 del 2017. Ben più consistente è quello invece fatto registrare dalle donne con una cresciuta del 4,9%, passando da 6.394 a  6.705 . Un dato che la rivista considera “prevedibile” visto che il movimento podistico femminile in Italia ha raggiunto il 45 per cento delle presenze totali. Sempre a livello statistico, l’anno passato i podisti italiani sono stati presenti in 201 maratone. Così suddivise : 127 gare estere e 74 gare sul suolo italiano.

La maratona più frequentata rimane quella di Roma (in foto) con 13.318 concorrenti che hanno tagliato la linea del traguardo. Molto bene anche Firenze, nonostante lo scorso anno la gara sia stata guastata da una giornata climaticamente negativa: hanno concluso comunque 8.438 eroici runner. Tiene Venezia bene che sfiora quota seimila con 5.908 presenze, mentre è Milano la gara che fa segnalare il migliore balzo in avanti come numero di partecipanti stabilendo addirittura un nuovo record con 5.303 arrivati. Una bella sorpresa a distanza di ben 16 anni dall’edizione del 2001 quando arrivarono al traguardo 4693 atleti.
A livello internazionale,  fra le gare estere, ma non ci poteva essere alcun dubbio, New York continua ampiamente ad essere la più amata dagli italiani con 2762 presenze. Continua a crescere in forma esponenziale la maratona di Valencia. Bel clima, percorso veloce, ambiente fantastico ed elettrizzante. Anche così si spiegano le 1.559 presenze italiane. Presenze che probabilmente cresceranno ancora nel 2018. Berlino la città dei tanti record mondiali ha catturato invece 953 presenze finendo davanti ad Atene che ha il fascino di un percorso storico, ma anche molto impegnativo sul piano muscolare con i suoi lunghi tratti in salita. Una mezza novità è Barcellona per ora ferma a 634 presenze. La città catalana ha comunque sempre un fascino particolare e potrebbe essere la sorpresa del 2018 in fatto di partecipazione dei nostri connazionali.
 

 

Sport
Becco dell'Aquila, muore base jumper
Becco dell
E' la 25a vittima dal 2000 a oggi nel comune di Dro in Trentino. Il sindaco: "impossibile fermarli". Josefin Sando, 26 anni, si era lanciata alle 7 del mattino di Ferragosto con il marito, illeso
Ozil e Kolasinac dell’Arsenal sotto scorta
Ozil e Kolasinac dell’Arsenal sotto scorta
I due giocatori della squadra londinese sono finiti nell’obiettivo di una gang dell’est europeo che dopo un tentativo di rapina ha iniziato a perseguitarli
Il trucco antidoping di Mike Tyson
Il trucco antidoping di Mike Tyson
Per eludere i controlli, l’ex campione dei massimi utilizzava un pene finto riempito con l’urina dei suoi figli. La confessione durante un'intervista
Moto GP in lutto: muore Luca Semprini
Moto GP in lutto: muore Luca Semprini
Aveva 35, da quest’anno era uno degli addetti stampa del Team Ducati nel MotoGP: è stato ritrovato senza vita nella sua camera d’albergo
Campioni sull’orlo di una crisi di nervi
Campioni sull’orlo di una crisi di nervi
Una ricerca della federazione che riunisce i calciatori professionisti, ha calcolato che i più grandi campioni sono sottoposti a stagioni al limite della sopportazione fisica e mentale
Jean Todt: Schumacher migliora
Jean Todt: Schumacher migliora
Assistito 24 ore su 24 da un’equipe medica, il sette volte campione del mondo ha compiuto dei progressi. Lo afferma i un'intervista il presidente FIA, uno dei pochi amici ad avere accesso alla villa di Schumi
Muore un altro pugile
Muore un altro pugile
Hugo Santillan, 23 anni, si è accasciato al suolo durante la premiazione: ancora una volta sono stati fatali i colpi ricevuti durante un incontro. Tre giorni fa la morte del russo Dadashev
Sai che c'è? Scendo dalla bici e me ne vado"
Sai che c
Il bizzarro e misterioso ritiro del ciclista Rohan Dennis dal Tour de France dopo una lite con un dirigente del team. Si attende la versione ufficiale
Muore campionessa di immersione giapponese
Muore campionessa di immersione giapponese
Sayuri Kinoshita, record woman di immersione in apnea senza pinne è stata ritrovata nel parecchio dello stabile in cui viveva. Ancora da chiarire le cause del gesto
Mihajlovic shock: “Ho la leucemia”
Mihajlovic shock: “Ho la leucemia”
L’allenatore del Bologna svela di essere affetto da una forma aggressiva ma curabile. La commozione e le reazioni del mondo del calcio