Figlio di vegani muore a 18 mesi di denutrizione

| I genitori obbligavano i tre figli a mangiare solo frutta e verdura cruda, ma il più piccolo non ha retto ed è morto di stenti, come accertato dall’autopsia

+ Miei preferiti
È stata l’autopsia a chiarire che un bimbo di 18 mesi non era morto per percosse o maltrattamenti, ma per qualcosa di ugualmente atroce: denutrizione. Il bimbo era il più piccolo dei tre figli di Ryan e Sheila O’Leary, 30 anni lui, 35 lei, una coppia di Cape Coral, in Florida, da qualche anno ferventi vegani al punto da aver costretto anche i loro piccoli ad una dieta a base di frutta e verdura cruda.

Era stata Sheila O’Leary a chiamare i soccorsi lo scorso settembre, quando aveva trovato il piccolo freddo e quasi ormai privo di respiro: la polizia, intervenuta insieme ai paramedici, che hanno soltanto potuto constatare la morte del bimbo, si è insospettita vedendo gli altri due figli della coppia di 3 e 5 anni magri, pallidi e denutriti. Il bimbo, trasportato in ospedale per gli esami disposti dalla procura, pesava appena sette kg e accusava i sintomi della denutrizione: microsteatosi epatica, disidratazione, gonfiore delle mani e dei piedi. La madre ha raccontato che non mangiava cibo solido da almeno una settimana: era stato nutrito solo con latte materno.

I due genitori sono stati arrestati al termine di tutti gli esami disposti sul corpo del piccolo, e devono rispondere di omicidio colposo e incuria: gli altri due bambini sono statti affidati ai servizi sociali.

Stati Uniti
L’America scende in piazza
L’America scende in piazza
Non si placano le violenze per la morte di George Floyd, e dopo Minneapolis le proteste esplodono anche in altre grandi città. La minaccia Trump: riportate l’ordine, o mando la Guardia Nazionale
La squadra della morte di George Floyd
La squadra della morte di George Floyd
Tou Thao, l’agente di origini asiatiche che si vede nel video, aveva 6 diverse accuse di violenza sul suo fascicolo. Lo stesso per Derek Chauvin, il poliziotto che ha soffocato l’uomo con il suo ginocchio. Gli altri erano agenti in prova
Minneapolis vuole giustizia per George Floyd
Minneapolis vuole giustizia per George Floyd
La capitale del Minnesota epicentro della protesta per l’inutile e atroce morte dell’uomo di colore. L’agente che ha premuto il ginocchio sul collo già al centro di altri episodi violenti
Ucciso dalla polizia durante un controllo
Ucciso dalla polizia durante un controllo
Quattro agenti di Minneapolis licenziati dopo aver fermato un uomo di colore per un controllo: uno di loro gli ha tenuto il ginocchio sul collo fin quando l’uomo è morto. Proteste e sdegno da ogni parte del Paese
America on the beach
America on the beach
Il dato comune è che ovunque ci fosse una spiaggia, lo scorso fine settimana è stata presa d’assalto. L’allentamento delle misure ha convinto molti americani che il peggio sia passato, ma non è così: lo dimostrano i 100mila morti
Tutti i figli di Jeffrey Epstein
Tutti i figli di Jeffrey Epstein
Ufficialmente, il miliardario pedofilo non si mai sposato e non ha avuto figli, ma vista la vita che ha condotto, una società specializzata nel rintracciare parentele ha deciso di fare una ricerca. E hanno risposto in centinaia
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Stanco dei pareri degli esperti, il presidente americano fa di testa sua, minando anche uno storico accordo con la Russia che risale alla fine della Guerra Fredda
Il clan Trump accusato di truffa
Il clan Trump accusato di truffa
Quattro persone “che tentavano di inseguire il sogno americano”, hanno denunciato Trump e i suoi figli per essere stati attirati in una rete creata per “trarre profitto dai più poveri e vulnerabili”
Trump a testa bassa contro l’OMS
Trump a testa bassa contro l’OMS
Una lettera zeppa di accuse inviata al presiedente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità suona come un ultimatum: o si cambia o blocchiamo i finanziamenti
Barack Attack
Barack Attack
Obama scende in campo attaccando Trump senza mai nominarlo: “Non fa neanche finta di governare”. La replica del presidente: “Dovrebbe andare in galera insieme a Biden”. Uno scontro infuocato