Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge

| Malato di SLA, aveva ideato la sfida del secchio d’acqua ghiacciata per raccogliere fondi destinati alla ricerca. Si è spento in queste ore, dopo otto anni in cui ha lottato con tutte le forze per dare coraggio a se stesso e agli altri

+ Miei preferiti
Nel marzo del 2012, l’ex giocatore di baseball Pete Frates, a cui era stata diagnosticata la SLA, aveva reso virale su Twitter una campagna destinata ad arrivare ovunque: l’Ice Bucket Challenge. Una sfida che consisteva nel farsi riprendere mentre ci si versava addosso un secchio d’acqua fredda sulla testa, seguita da una donazione alla “ALS Association”. Una sfida che nei soli Stati Uniti è stata accettata da 1,2 milioni di persone, riuscendo a centrare l’obiettivo: in poco più di un mese, erano stati raccolti 2,4 milioni di dollari da 51.461 donatori. Soltanto un anno dopo, nel 2015, la cifra era salita a 115 milioni.

È stata l’ultima soddisfazione di Pete Frates, 34 anni, un ragazzone grande grosso nato e cresciuto nelle periferie di Boston, di cui in queste ore la famiglia ha annunciato la fine: “Pete Frates, marito di Julie, padre di Lucy, figlio di John e Nancy e fratello di Andrew e Jennifer, è morto pacificamente, circondato dalla sua famiglia, dopo un’eroica battaglia combattuta contro la SLA. Pete è stato fonte d’ispirazione per tante persone in tutto il mondo che dal suo coraggio hanno saputo trarre forza”.

Pete Frates era uno sportivo di razza, capitano delle squadre di calcio e hockey, aveva una smodata passione per il baseball. Giocava nel centrocampo della prima divisione del “Boston College”, e dopo un breve periodo trascorso all’estero era tornato a Boston con l’idea di mettere su famiglia e riprendere a giocare e allenare la squadra universitaria della sua città. Sono gli anni in cui incontra Julie, la donna della vita, ma sei mesi dopo l’inizio della loro storia Pete avverte strane avvisaglie che gli rendono difficile fare movimenti all’apparenza semplici e banali, come abbottonarsi una camicia o allacciarsi le scarpe. Dopo una serie approfondita di esami, i medici gli diagnosticano la SLA.

Ma invece di arrendersi e piangersi addosso, Frates ha scelto di considerare la sua malattia come una vera sfida: “Sorprendentemente, Pete non si lamentava mai, vedeva la malattia come un’opportunità per dare speranza ad altri pazienti e alle loro famiglie”. Due anni e mezzo dopo la diagnosi, Frates ha sfidato centinaia di sportivi a vuotarsi un secchio di acqua ghiacciata sulla testa e donare denaro per la cura contro la SLA. Poco dopo, alcuni grandi atleti tra cui il quarterback di Atlanta Falcons Matt Ryan e Julian Edelman, wide receiver per i New England Patriots, hanno raccolto e rilanciato la sfida, che è diventata virale coinvolgendo i giganti della NBA Lebron James e Kevin Durant e celebrità come Oprah Winfrey, Chris Pratt, Justin Bieber, Lady Gaga, Barack Obama, Bill Gates, Mark Zuckerberg e decine di altri.

In sole sei settimane, la Ice Bucket Challenge è riuscita a raccogliere montagne di denaro che hanno migliorato l’accesso alle cure e permesso le scoperte genetiche che un giorno, si spera, porteranno a sconfiggere la malattia.  Ma mentre la ricerca sulla SLA progrediva, il corpo di Pete Frates diventava sempre più fragile e incontrollabile.

“La famiglia Frates desidera esprimere la sua sincera gratitudine per l’amore, la gentilezza e il sostegno di cui siamo stati i destinatari negli ultimi otto anni. Ad amici e sostenitori chiediamo una donazione alla ‘Pete Frates Family Foundation’, la cui missione è di aiutare i malati di SLA”. I funerali di Pete Frates si terranno venerdì alle 11 alla St. Ignatius Church del Boston College e saranno trasmessi in diretta streaming.

Galleria fotografica
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 1
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 2
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 3
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 4
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 5
Stati Uniti
“Trump è un dittatore che va rimosso”
“Trump è un dittatore che va rimosso”
Con l’appello finale dei Dem si è conclusa la prima fase dell’impeachment: la parola passa ai Repubblicani che contano di assolvere il presidente entro la fine della prossima settimana
Florida: nell’inferno del “Pervert Park”
Florida: nell’inferno del “Pervert Park”
Un’inchiesta del “Sun” ha svelato l’esistenza di un’area per case mobili e camper dove si concentrano pedofili e criminali di ogni tipo. La paura degli abitanti del quartiere e i controlli della polizia
34 militari con problemi cerebrali dopo l’attacco missilistico
34 militari con problemi cerebrali dopo l’attacco missilistico
Sono i postumi del pesante attacco lanciato dagli iraniani come risposta alla morte di Soleimani. Per Trump “un po’ di mal di testa, nulla di grave”
Sparatoria a Seattle, un morto e 7 feriti
Sparatoria a Seattle, un morto e 7 feriti
La polizia sulle tracce dell’autore della sparatoria avvenuta davanti ad un McDonald’s nel centro della città. Dei 7 feriti due versano in gravi condizioni
Due poliziotti di Honolulu uccisi in una sparatoria
Due poliziotti di Honolulu uccisi in una sparatoria
Sono intervenuti per la chiamata di una donna che era stata ferita, ma qualcuno dall’interno dell’abitazione ha esploso due colpi di fucile fatali. L’abitazione è stata data alle fiamme
L’allegro professore che rubava sovvenzioni universitarie
L’allegro professore che rubava sovvenzioni universitarie
Un ex professore della Drexel University di Philadelphia accusato di aver speso 185.000 dollari fra spogliarelliste e ristoranti di lusso
Rapita e violentata, indica la propria posizione su Snapchat
Rapita e violentata, indica la propria posizione su Snapchat
Una ragazzina californiana di 14 anni è finita nelle mani di tre uomini sudamericani che l’hanno violentata a turno. Ma lei è riuscita ad avvisare gli amici condividendo la propria posizione
Sparatoria in una scuola in Texas, morto uno studente
Sparatoria in una scuola in Texas, morto uno studente
L’agguato all’uscita dalle lezioni: a sparare sarebbe stato un compagno di scuola della vittima, che è poi riuscito a fare perdere le proprie tracce per qualche ora
Aereo scarica il carburante su Los Angeles
Aereo scarica il carburante su Los Angeles
Il velivolo, appena partito dal LAX, è stato costretto a rientrare all’aeroporto, ma prima ha scaricato il carburante, colpendo in pieno un complesso scolastico. Aperta un’inchiesta
“Il 737 MAX? Progettato da pagliacci”
“Il 737 MAX? Progettato da pagliacci”
In centinaia di email interne, i commenti dei dipendenti sul velivolo messo a terra dopo due incidenti, e l’ironia sulla facilità con cui l’ente dell'aviazione civile americana l’ha omologato