Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge

| Malato di SLA, aveva ideato la sfida del secchio d’acqua ghiacciata per raccogliere fondi destinati alla ricerca. Si è spento in queste ore, dopo otto anni in cui ha lottato con tutte le forze per dare coraggio a se stesso e agli altri

+ Miei preferiti
Nel marzo del 2012, l’ex giocatore di baseball Pete Frates, a cui era stata diagnosticata la SLA, aveva reso virale su Twitter una campagna destinata ad arrivare ovunque: l’Ice Bucket Challenge. Una sfida che consisteva nel farsi riprendere mentre ci si versava addosso un secchio d’acqua fredda sulla testa, seguita da una donazione alla “ALS Association”. Una sfida che nei soli Stati Uniti è stata accettata da 1,2 milioni di persone, riuscendo a centrare l’obiettivo: in poco più di un mese, erano stati raccolti 2,4 milioni di dollari da 51.461 donatori. Soltanto un anno dopo, nel 2015, la cifra era salita a 115 milioni.

È stata l’ultima soddisfazione di Pete Frates, 34 anni, un ragazzone grande grosso nato e cresciuto nelle periferie di Boston, di cui in queste ore la famiglia ha annunciato la fine: “Pete Frates, marito di Julie, padre di Lucy, figlio di John e Nancy e fratello di Andrew e Jennifer, è morto pacificamente, circondato dalla sua famiglia, dopo un’eroica battaglia combattuta contro la SLA. Pete è stato fonte d’ispirazione per tante persone in tutto il mondo che dal suo coraggio hanno saputo trarre forza”.

Pete Frates era uno sportivo di razza, capitano delle squadre di calcio e hockey, aveva una smodata passione per il baseball. Giocava nel centrocampo della prima divisione del “Boston College”, e dopo un breve periodo trascorso all’estero era tornato a Boston con l’idea di mettere su famiglia e riprendere a giocare e allenare la squadra universitaria della sua città. Sono gli anni in cui incontra Julie, la donna della vita, ma sei mesi dopo l’inizio della loro storia Pete avverte strane avvisaglie che gli rendono difficile fare movimenti all’apparenza semplici e banali, come abbottonarsi una camicia o allacciarsi le scarpe. Dopo una serie approfondita di esami, i medici gli diagnosticano la SLA.

Ma invece di arrendersi e piangersi addosso, Frates ha scelto di considerare la sua malattia come una vera sfida: “Sorprendentemente, Pete non si lamentava mai, vedeva la malattia come un’opportunità per dare speranza ad altri pazienti e alle loro famiglie”. Due anni e mezzo dopo la diagnosi, Frates ha sfidato centinaia di sportivi a vuotarsi un secchio di acqua ghiacciata sulla testa e donare denaro per la cura contro la SLA. Poco dopo, alcuni grandi atleti tra cui il quarterback di Atlanta Falcons Matt Ryan e Julian Edelman, wide receiver per i New England Patriots, hanno raccolto e rilanciato la sfida, che è diventata virale coinvolgendo i giganti della NBA Lebron James e Kevin Durant e celebrità come Oprah Winfrey, Chris Pratt, Justin Bieber, Lady Gaga, Barack Obama, Bill Gates, Mark Zuckerberg e decine di altri.

In sole sei settimane, la Ice Bucket Challenge è riuscita a raccogliere montagne di denaro che hanno migliorato l’accesso alle cure e permesso le scoperte genetiche che un giorno, si spera, porteranno a sconfiggere la malattia.  Ma mentre la ricerca sulla SLA progrediva, il corpo di Pete Frates diventava sempre più fragile e incontrollabile.

“La famiglia Frates desidera esprimere la sua sincera gratitudine per l’amore, la gentilezza e il sostegno di cui siamo stati i destinatari negli ultimi otto anni. Ad amici e sostenitori chiediamo una donazione alla ‘Pete Frates Family Foundation’, la cui missione è di aiutare i malati di SLA”. I funerali di Pete Frates si terranno venerdì alle 11 alla St. Ignatius Church del Boston College e saranno trasmessi in diretta streaming.

Galleria fotografica
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 1
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 2
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 3
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 4
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 5
Stati Uniti
Trump e Fauci, separati in casa
Trump e Fauci, separati in casa
Il presidente e il virologo ai ferri corti: oltre a non parlarsi più da tempo, si scambiano frecciatine velenose. In compenso il virus continua a cavalcare indisturbato in tutti gli Stati Uniti
Trump concede la grazia a Roger Stone
Trump concede la grazia a Roger Stone
Consigliere politico di lungo corso dallo stile spietato, è stato graziato da presidente per l’inchiesta sul “Russiagate”. Il 14 luglio sarebbe dovuto entrare in cella per scontare 3 anni e 4 mesi di reclusione
«Ho visto i sex-tape di Ghislaine Maxwell»
«Ho visto i sex-tape di Ghislaine Maxwell»
Un ladro da cui la coppia comprava gioielli da donare alle giovani vittime, svela di aver visto materiale video scottante che incastrerebbe celebrità e politici d’alto livello mentre facevano orge con minori
Trump e il fisco, una vecchia battaglia
Trump e il fisco, una vecchia battaglia
La Corte Suprema ha obbligato il presidente a presentare le sue dichiarazioni dei redditi, ma ha anche sancito che resteranno segrete fin dolo le elezioni. È il primo candidato della storia a cui riesce l’impresa
Texas, giustiziato Billy Joe Wardlow
Texas, giustiziato Billy Joe Wardlow
Nel 1993, a 18 anni, aveva ucciso un uomo mentre tentava di rubargli un camion per fuggire con la fidanzata. L’esecuzione era stata rinviata per la pandemia
Scomparsa una star di «Glee»
Scomparsa una star di «Glee»
Per la conferma ufficiale della morte manca ancora il corpo, ma secondo la polizia non ci sono speranze: Naya Rivera - la cheerleader Santana Lopez della serie televisiva – è scomparsa nelle acque di un lago artificiale in California
Trump fra scuole, libri e polemiche
Trump fra scuole, libri e polemiche
La candidatura di Kanye West, l’ordine di riaprire le scuole, i libri che lo mettono in cattiva luce, la pandemia che avanza inesorabile: la settimana “impossibile” del presidente
Sfuggito all’11 settembre, muore di Covid-19
Sfuggito all’11 settembre, muore di Covid-19
Stephen Cooper, ripreso in una delle più celebri foto della tragedia di New York, è stato sopraffatto dal coronavirus in Florida, dove aveva scelto di vivere
Trump, la marcia verso il baratro
Trump, la marcia verso il baratro
Affossato da tutti i sondaggi, insultato, contestato e deriso ovunque, Trump si prepara ad una sconfitta di proporzioni abissali. E i Repubblicani sarebbero pronti a chiedergli un passo indietro (del tutto improbabile)
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
Stephanie Reagan, figlia di Robert, repubblicano in corsa per il distretto del Michigan, ha lanciato un appello perché il genitore non sia eletto: “Leggete i suoi programmi e spargete la voce, vi prego”