Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge

| Malato di SLA, aveva ideato la sfida del secchio d’acqua ghiacciata per raccogliere fondi destinati alla ricerca. Si è spento in queste ore, dopo otto anni in cui ha lottato con tutte le forze per dare coraggio a se stesso e agli altri

+ Miei preferiti
Nel marzo del 2012, l’ex giocatore di baseball Pete Frates, a cui era stata diagnosticata la SLA, aveva reso virale su Twitter una campagna destinata ad arrivare ovunque: l’Ice Bucket Challenge. Una sfida che consisteva nel farsi riprendere mentre ci si versava addosso un secchio d’acqua fredda sulla testa, seguita da una donazione alla “ALS Association”. Una sfida che nei soli Stati Uniti è stata accettata da 1,2 milioni di persone, riuscendo a centrare l’obiettivo: in poco più di un mese, erano stati raccolti 2,4 milioni di dollari da 51.461 donatori. Soltanto un anno dopo, nel 2015, la cifra era salita a 115 milioni.

È stata l’ultima soddisfazione di Pete Frates, 34 anni, un ragazzone grande grosso nato e cresciuto nelle periferie di Boston, di cui in queste ore la famiglia ha annunciato la fine: “Pete Frates, marito di Julie, padre di Lucy, figlio di John e Nancy e fratello di Andrew e Jennifer, è morto pacificamente, circondato dalla sua famiglia, dopo un’eroica battaglia combattuta contro la SLA. Pete è stato fonte d’ispirazione per tante persone in tutto il mondo che dal suo coraggio hanno saputo trarre forza”.

Pete Frates era uno sportivo di razza, capitano delle squadre di calcio e hockey, aveva una smodata passione per il baseball. Giocava nel centrocampo della prima divisione del “Boston College”, e dopo un breve periodo trascorso all’estero era tornato a Boston con l’idea di mettere su famiglia e riprendere a giocare e allenare la squadra universitaria della sua città. Sono gli anni in cui incontra Julie, la donna della vita, ma sei mesi dopo l’inizio della loro storia Pete avverte strane avvisaglie che gli rendono difficile fare movimenti all’apparenza semplici e banali, come abbottonarsi una camicia o allacciarsi le scarpe. Dopo una serie approfondita di esami, i medici gli diagnosticano la SLA.

Ma invece di arrendersi e piangersi addosso, Frates ha scelto di considerare la sua malattia come una vera sfida: “Sorprendentemente, Pete non si lamentava mai, vedeva la malattia come un’opportunità per dare speranza ad altri pazienti e alle loro famiglie”. Due anni e mezzo dopo la diagnosi, Frates ha sfidato centinaia di sportivi a vuotarsi un secchio di acqua ghiacciata sulla testa e donare denaro per la cura contro la SLA. Poco dopo, alcuni grandi atleti tra cui il quarterback di Atlanta Falcons Matt Ryan e Julian Edelman, wide receiver per i New England Patriots, hanno raccolto e rilanciato la sfida, che è diventata virale coinvolgendo i giganti della NBA Lebron James e Kevin Durant e celebrità come Oprah Winfrey, Chris Pratt, Justin Bieber, Lady Gaga, Barack Obama, Bill Gates, Mark Zuckerberg e decine di altri.

In sole sei settimane, la Ice Bucket Challenge è riuscita a raccogliere montagne di denaro che hanno migliorato l’accesso alle cure e permesso le scoperte genetiche che un giorno, si spera, porteranno a sconfiggere la malattia.  Ma mentre la ricerca sulla SLA progrediva, il corpo di Pete Frates diventava sempre più fragile e incontrollabile.

“La famiglia Frates desidera esprimere la sua sincera gratitudine per l’amore, la gentilezza e il sostegno di cui siamo stati i destinatari negli ultimi otto anni. Ad amici e sostenitori chiediamo una donazione alla ‘Pete Frates Family Foundation’, la cui missione è di aiutare i malati di SLA”. I funerali di Pete Frates si terranno venerdì alle 11 alla St. Ignatius Church del Boston College e saranno trasmessi in diretta streaming.

Galleria fotografica
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 1
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 2
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 3
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 4
Addio a Pete Frates, l’inventore dell’Ice Bucket Challenge - immagine 5
Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare