Aggredito da un puma cucciolo, lo uccide

| La brutta avventura di giovane aggredito in Colorado da un baby-leone di montagna durante una sessione di jogging: è riuscito a uccidere l’animale prima di fare la stessa fine

+ Miei preferiti
Il 4 febbraio scorso, Travis Kauffman, 31 anni, stava facendo jogging all’Horsetooth Mountain Open Space, un parco del Colorado molto amato dagli escursionisti, a circa 100 km da Denver. Era una giornata di sole, con il cielo limpido, l’aria frizzante e tanto silenzio intorno. È stato un attimo: un fruscio di piante smosse alle sue spalle, appena il tempo di girarsi e vedere un puma che un attimo dopo gli era volato addosso. D’istinto, Travis Kauffman alza le braccia per proteggersi: dopo averlo colpito al volto, l’animale gli serra i denti su un polso ed entrambi rotolano sul bordo del sentiero di montagna. Il primo pensiero del giovane è che il puma non sia da solo, ma che ce ne siano altri pronti ad avventarsi su di lui. L'autopsia dell'animale ha rivelato che era appena un cucciolo, tra i 3 e 5 mesi. Mentre tenta di far mollare la presa all’animale, qualcosa dentro di lui prende il sopravvento: “Si chiama istinto di sopravvivenza, nient’altro che quello. Con l’unico braccio libero sono riuscito ad afferrare una pietra con cui ho colpito il puma ripetutamente, finché non ha mollato la presa: mi sono alzato e ho messo il mio piede destro sul suo collo. Ho spostato il peso premendo con forza sulla trachea, continuando a colpirlo la pietra. Alla fine ha smesso di muoversi, le fauci si sono aperte e mentre sentivo il sangue colarmi sul viso mi sono allontanato più velocemente possibile”. Soccorso da alcuni escursionisti che l’hanno portato in ospedale

Travis se l’è cavata con 28 punti di sutura e una reputazione di coraggio che ha fatto il giro degli Stati Uniti. “Non potrò mai essere all’altezza della nomea: ho un fisico gracile e quello che è successo stupisce me per primo”.

Sono stati i ranger del “Colorado Parks Wildfile” a ritrovare il corpo del puma nel punto dell’agguato: si trattava di un cucciolo maschio da 40 kg di peso, probabilmente abbandonato dal branco e affamato. L’autopsia ha confermato il racconto di Kauffman.

“Adoro fare jogging a contatto con la natura, ma più volte mi sono chiesto come avrei reagito trovandomi di fronte a un orso o un leone di montagna. Avevo visto in un documentario che due colpi assestati con forza nella parte posteriore della testa sono sufficienti per intontire un animale: è stata la mia fortuna. Sarebbe stato un brutto modo di morire”.

Travis Kauffman è la 22esima persona attaccata da un leone di montagna in Colorado dal 1990: tre degli attacchi sono stati fatali. 

Galleria fotografica
Aggredito da un puma cucciolo, lo uccide - immagine 1
Aggredito da un puma cucciolo, lo uccide - immagine 2
Aggredito da un puma cucciolo, lo uccide - immagine 3
Aggredito da un puma cucciolo, lo uccide - immagine 4
Stati Uniti
Lo scandalo dei bagni
per la scorta di Ivanka
Lo scandalo dei bagni<br>per la scorta di Ivanka
Agli uomini dei servizi segreti che si occupano della sicurezza di Ivanka e suo marito Jahred, è vietato l’uso dei bagni. Da anni, gli uomini della scorta lottano per avere un posto, che finalmente gli è stato affittato dal governo
Impeachment, capitolo 2
Impeachment, capitolo 2
La Camera americana vota per “incitamento all’insurrezione”, trasformando Trump nel presidente dei record: nessuno prima di lui era mai stato sottoposto a due processi
Trump verso il secondo impeachment
Trump verso il secondo impeachment
L’Assemblea approva la risoluzione che chiede l’applicazione del 25esimo emendamento per rimuovere Trump. Ma Pence lo respinge e la Camera è pronta a votare per la messa in stato d’accusa, con numerosi repubblicani a favore
Giustiziata Lisa Montgomery
Giustiziata Lisa Montgomery
È la prima donna giustiziata negli Stati Uniti da 70 anni e l’11esima esecuzione dallo scorso luglio. Per i suoi legali è stata una violazione della Costituzione, perché la donna non era in grado di intendere e di volere
L’America si prepara alla guerra
L’America si prepara alla guerra
L’FBI teme ‘proteste armate’ in tutte le 50 capitali dello stato. Le forze dell’ordine blindano Washington temendo nuovi attacchi da parte dei sostenitori di Trump, che minacciano la guerra civile se fosse dimesso con il 25esimo emendamento
Trump potrebbe salvarsi, ancora una volta
Trump potrebbe salvarsi, ancora una volta
Il 25esimo emendamento sembra difficile che arrivi, al contrario dell’impeachment. Fra i contrario lo stesso Biden, che non vuole passare i primi giorni di presidenza a cercare una condanna per Trump invece di pensare ai problemi del Paese
La resa dei conti di Capitol Hill
La resa dei conti di Capitol Hill
Uno dopo l’altro, i protagonisti della protesta stanno finendo in manette: fra loro emergono numerosi agenti e militari fuori servizio. Contro Trump, sempre più isolato, si compatta il fronte di chi chiede il 25esimo emendamento
I segnali di guerra prima dell’assedio di Capitol Hill
I segnali di guerra prima dell’assedio di Capitol Hill
Gli esperti in sicurezza informatica da giorni notavano sui siti di estrema destra un crescendo di minacce e inviti alla violenza per bloccare i lavori del Campidoglio. E crescono le preoccupazioni per il giorno del giuramento di Biden
Capitol Hill: la compiacenza della polizia sotto accusa
Capitol Hill: la compiacenza della polizia sotto accusa
Gli agenti “arrendevoli” di fronte alla folla di bianchi che prendeva d’assalto il Campidoglio, messa a confronto con le proteste della scorsa estate per la morte di George Floyd
L’era Trump si chiude nel peggiore dei modi
L’era Trump si chiude nel peggiore dei modi
Il ricorso al 25esimo emendamento, oppure un impeachment lampo: secondo il “Wall Street Journal” dovrebbe dimettersi e allontanarsi in silenzio. In qualsiasi modo, la sua presidenza si chiuderà molto male