Alabama, abolito l'aborto legale

| Solo un'eccezione: se la gravidanza mette in pericolo la vita della madre. Proibito anche in caso di stupro o incesto. I medici abortisti rischiano pene da 10 a 99 anni di carcere. Vittoria schiacciante dei repubblicani. Dem contrari

+ Miei preferiti

MICHAEL O'BRIEN

Il Senato dell' Alabama, dopo la Camera, ha approvato la legge più severa d'America sull'aborto, vietandolo con una sola eccezione (nella foto di Al.Com manifestanti contro il Senato) quando si tratta di salvaguardare la salute della madre. Il provvedimento deve ora essere firmato dalla governatrice repubblicana Kay Ivey, una forte oppositrice dell’aborto, uno dei cardini della sua recente e vincente campagna elettorale.  I legislatori dell'Alabama che mirano a contestare i diritti di aborto a livello nazionale sono ora un passo dal loro obiettivo di promuovere un divieto quasi totale . Il Senato ha votato sì con 25 voti contro 6 per approvare il disegno di legge che prevede un reato per i medici che praticano l'aborto. Il disegno di legge era una priorità per la maggioranza repubblicana della legislatura.

Il provvedimento è passato esattamente come era stata introdotto dal parlamentare Terri Collins sei settimane fa. Comprende soltanto un'eccezione per permettere gli aborti nei casi di un serio rischio per la salute della donna. "Direi che siamo tutti molto contenti di averlo fatto", ha detto Collins in una conferenza stampa dopo il voto. "Siamo entusiasti delle possibilità che potrebbe significare. E 'stato difficile a volte. Mi sono sentito molto bene su di esso per tutto il percorso".

Secondo il disegno di legge, una donna che pratica l’aborto non sarebbe penalmente responsabile ma il medico sarebbe accusato di un reato di classe A, punibile da 10 a 99 anni di carcere.

Il disegno di legge passa al Senato dopo quattro ore e mezza di dibattito, con tutti i repubblicani presenti. Nessun democratico ha votato a favore della legge.

Con i repubblicani con 27 seggi al Senato su 35, l'approvazione del disegno di legge non era in dubbio. Una domanda chiave era se il senato aggiungerebbe un emendamento per permettere gli aborti per le gravidanze causate dallo stupro o dall’incesto. Il senatore Clyde Chambliss, R-Prattville, che ha trattato il disegno di legge al Senato, ha esortato i suoi colleghi a respingere l'emendamento, dicendo che tutti i bambini non ancora nati meritano protezione.

Quattro repubblicani si sono schierati con i democratici nel votare per l'eccezione di stupro e incesto ( 21 contro11). Il capogruppo della minoranza del senato Bobby Singleton, che aveva proposto lo stupro e l'emendamento di incesto come eccezione, ha detto che era vergognoso lasciare fuori l’eccezione. "Hai appena stuprato ogni donna che è stata stuprata da un uomo", ha detto Singleton, la sua voce che si alza con emozione. "L'hai appena stuprata di nuovo”. Collins ha detto che gli stati potrebbero poi decidere quali eccezioni consentire se la Corte Suprema degli Stati Uniti fosse intervenuta. Ha detto che sosterrebbe un'eccezione di stupro e incesto in caso di bocciatura. Il senatore Linda Coleman-Madiso ha proposto un emendamento che avrebbe richiesto allo stato di fornire cure prenatali e cure mediche per la madre e il bambino nei casi in cui a una donna viene negato l'aborto a causa della legge. I Democratici hanno detto che la mancanza di sostegno da parte dei Repubblicani su questioni che possono aiutare le famiglie a basso reddito, come l'espansione di Medicaid, mina la loro discussione sulla protezione dei bambini non ancora nati. "Il peccato per me è portare un bambino in questo mondo e non prendersi cura di loro", ha detto Coleman-Madison. "Il peccato per me è che questo stato non fornisce cure adeguate. Noi non forniamo istruzione. E poi, quando il bambino nasce e sappiamo che la madre è indigente e non può prendersi cura di quel bambino, non forniamo alcun sistema di sostegno per quella madre".

 
Stati Uniti
Kim Kardashian contro una condanna a morte
Kim Kardashian contro una condanna a morte
La celebre socialite americana collabora da anni con studi legali per individuare errori giudiziari. Come molti altri, si è convinta dell’innocenza di Rodney Reed, che il prossimo 20 novembre sarà giustiziato
USA: un fight club in una casa di riposo
USA: un fight club in una casa di riposo
Tre infermiere costringevano i degenti a picchiarsi, scommettendo sul possibile vincitore. Una segnalazione ha fatto scattare un’inchiesta interna e subito dopo l’arresto da parte della polizia
Texas, uccisa per errore dalla polizia
Texas, uccisa per errore dalla polizia
Atatiana Jefferson, 28 anni, stava giocando con i videogames insieme al nipotino: un agente le ha sparato attraverso la finestra. Proteste della comunità afroamericana
Alaska: omicidio al Midtown Marriott
Alaska: omicidio al Midtown Marriott
Una scheda SD ritrovata per caso sulla strada ha permesso di scoprire l’omicidio di una donna, i cui resti erano stati rinvenuti pochi giorni prima
Muore di overdose l’uomo che salvava i tossicodipendenti
Muore di overdose l’uomo che salvava i tossicodipendenti
Kevin Donovan, 40enne di Syracuse, diffondeva l’uso del “Narcan”, un farmaco che usato per tempo salva dalla morte. Aveva un passato da tossicodipendente da cui sembrava esserne uscito per sempre
Ucciso uno dei testimoni contro la poliziotta killer
Ucciso uno dei testimoni contro la poliziotta killer
È un vero colpo di scena nel caso di Amber Guyer, la poliziotta di Dallas che aveva ucciso un uomo credendo che fosse nel suo appartamento. Uno dei testimoni dell’accusa, è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco
Impeachment: senza esclusione di colpi
Impeachment: senza esclusione di colpi
In meno di due settimane dalla richiesta di avviare la procedura contro Trump, una serie infinita di colpi di scena, accuse, insulti e sondaggi stanno avvelenando la politica americana
New York, la strage dei senzatetto
New York, la strage dei senzatetto
Quattro vittime, tutte uccise con una sbarra di metallo mentre dormivano per strada. Arrestato un 24enne, sarebbe uno di loro
La banda di ragazzini che ha risolto un caso
La banda di ragazzini che ha risolto un caso
Capitanati da Logan, 10 anni, un gruppo di ragazzini di Roseville, in California, ha rintracciato un’anziana donna scomparsa da casa che la polizia stava cercando. Sono diventati gli eroi d’America
Risarcimento record per le vittime di Las Vegas
Risarcimento record per le vittime di Las Vegas
Un accordo epocale pari a 800 milioni di dollari, raggiunto dai legali delle vittime e dei feriti con la MGM: quasi tutta la somma sarà in realtà pagata dalle assicurazioni