Ancora sangue in Texas: 5 morti in una sparatoria

| Un uomo su un furgone postale e si è diretto verso un centro commerciale di Odessa, dove ha aperto il fuoco. Si è quindi spostato nel parcheggio di un cinema, dove è stato ucciso dalla polizia

+ Miei preferiti
Non si placa la spirale di violenza negli Stati Uniti: ad un mese dalle stragi di El Paso e Dayton, costate la vita a 31 persone, altre cinque vittime sono il bilancio non ancora definitivo dell’ennesima sparatoria. Ancora una volta, lo scenario è il Texas, più precisamente la città di Odessa, contea di Ector, dove un uomo armato ha rubato un furgone postale uccidendo un agente, per poi puntare verso un centro commerciale dove ha aperto il fuoco a caso sui passanti, uccidendo quattro persone e ferendone altre 21, fra cui tre agenti e un bambino di appena 2 anni. Inseguito dalla polizia, l’uomo è stato ucciso in un conflitto a fuoco nel parcheggio di un cinema. Michael Gerke, il capo della polizia, ha identificato il killer come un maschio bianco suoi 30 anni, senza però rivelare il nome.

L’ennesima giornata di follia è iniziata circa alle 15:30, quando una pattuglia di polizia addetta al controllo stradale ha tentato di fermare un veicolo sulla Interstate 20, a Westbound: poco prima che il veicolo si arrestasse, dall’abitacolo sono partiti diversi colpi di fucile che hanno colpito uno degli agenti. L’autista del mezzo ha poi tentato la fuga dirigendosi in direzione della città di Odessa: giunto nei pressi di un centro commerciale a quell’ora affollato di famiglie, ha continuato a sparare dall’interno del veicolo, che ha abbandonato poco dopo per rubare un furgone delle consegne postali. È stato intercettato dalla polizia nel parcheggio della multisala “Cinergy”, dove è nato un violento conflitto a fuoco che si è concluso con la morte dell’assalitore. Un testimone oculare afferma di aver visto uno degli agenti salire sul furgone postale e sparare attraverso il finestrino.

Immediato il commento via tweet del vice presidente Mike Pence, il quale ha assicurato che lui e il Presidente sono “determinati a lavorare con i leader di entrambe le colazioni politiche per prendere misure che possano debellare il flagello dei mass muder”. Molto più diretto il candidato Dem Beto O’Rourke, texano, che alla notizia della sparatoria ha tuonato: “Dobbiamo mettere la parola fine a questa epidemia di follia”.

Video
Stati Uniti
Si torna a scuola, pronti a morire
Si torna a scuola, pronti a morire
Un video shock circola in America nei giorni in cui riaprono le scuole. L’hanno voluto i parenti delle piccole vittime della Sandy School per alzare il livello di attenzione e ricordare che se non si agisce, le armi uccideranno ancora
Due sparatorie a Washington DC: 4 morti
Due sparatorie a Washington DC: 4 morti
A mezzora di distanza una dall’altra, due scontri a fuoco in altrettanti complessi residenziali nelle vicinanze della Casa Bianca: il bilancio delle vittime è ancora provvisorio
Morta la pornostar Jessica Jaymes
Morta la pornostar Jessica Jaymes
È stata trovata senza vita nel suo appartamento in California: l’ennesima fine prematura di una professionista del mondo del porno americano
La Purdue Pharma verso il fallimento per gli oppioidi killer
La Purdue Pharma verso il fallimento per gli oppioidi killer
Uno dei più potenti colossi fra i “Bigpharma”, messo sotto accusa per aver taciuto sulle conseguenze dell’OxyContin, ha raggiunto un accordo con provvisorio con diversi Stati e 2.000 fra città e contee americane. Ma qualcuno si oppone
Felicity Huffman condannata per frode
Felicity Huffman condannata per frode
Il nome dell’attrice di Desperate Housewife era finito nell’inchiesta del giro di corruzione per ammettere i figli nelle più prestigiose università americane. Un giro d'affari milionario
Albuquerque: 6 morti in tre diverse sparatorie
Albuquerque: 6 morti in tre diverse sparatorie
Definiti “senza senso” dalla polizia, i tre episodi sono scoppiati nell'arco di 90 minuti in parti diverse della città. Non è ancora chiaro se ci siano collegamenti
Stati Uniti: 4.000 serial killer in circolazione
Stati Uniti: 4.000 serial killer in circolazione
Sono i dati di un ex detective della omicidi, che aumentano il numero indicato dall’algoritmo creato dall’ex giornalista Thomas K. Hargrove, in grado di individuare la serialità degli omicidi
USA: 15esima esecuzione dall’inizio dell’anno
USA: 15esima esecuzione dall’inizio dell’anno
Mark Anthony Soliz è morto per iniezione letale: insieme ad un complice condannato all’ergastolo, era accusato di essere l’esecutore materiale di un duplice omicidio del 2010
Il falco Bolton: cacciato o auto-dimissionario?
Il falco Bolton: cacciato o auto-dimissionario?
L'ex consigliere della sicurezza precisa che è stato lui a presentare le dimissioni, Trump racconta il contrario. "L'ho allontanato per divergenze sulla questioni internazionali"
Trump, Dorian e l'Alabama
Trump, Dorian e l
Un’inchiesta del New York Times ha svelato le pressioni della Casa Bianca sul servizio meteorologico nazionale perché smentisse le proprie previsioni dando per buone quelle del presidente (sbagliate)