Angelina Barini, la prostituta killer dello chef

| L’inquietante figura della donna, vecchia conoscenza della polizia che si prostituiva nel Queens. Con la complicità del protettore attirava clienti negli alberghi offrendo sesso e droga. In questo modo ha ucciso tre uomini

+ Miei preferiti
“University of life”, l’università della vita: è la frase che campeggia sul profilo Facebook di Angelina Barini, la donna 41enne accusata della morte di Andrea Zamperoni, lo chef di Cipriani Dolce trovato morto in un ostello del Queens, a New York, quattro giorni dopo essere scomparso. Sul profilo qualche foto ammiccante e soffusa, che non mostra ma lascia intuire.

Prostituta e spacciatrice di origini canadesi, ben conosciuta dalla polizia, con 24 arresti sulla fedina penale per reati vari, secondo quanto trapela dagli Stati Uniti avrebbe ammesso di aver fornito allo chef lodigiano la dose letale: “Mi ha pagato per un rapporto sessuale e lo abbiamo consumato al Kamway Lodge. Insieme ad un complice gli abbiamo anche passato dell’ecstasy liquida e si è addormentato, ma ha iniziato a sanguinare dalla bocca e dal naso, e non si è più svegliato”. Presa dal panico, la donna assicura di aver tentato di chiamare aiuto, “ma il mio protettore me l’ha impedito”.

Sul suo conto pesano altre due morti, molto simili a quella di Zamperoni: il 4 e l’11 luglio, altri due uomini uccisi dal mix di droghe preparato dalla prostituta e dal suo protettore, che pare disponessero di grossi quantitativi di fentanyl, metanfetamine e cocaina. In realtà tre incidenti di percorso, secondo la ricostruzione, perché non era loro intenzione uccidere, ma soltanto stordire i clienti della Barini e derubarli di ogni cosa. Ma neanche di fronte alle prime due morti si sono fermati, attirando nella stessa trappola lo chef di Cipriani utilizzando un copione collaudato: lei fissava un primo appuntamento con la vittima designata, per conoscerlo e sincerarsi che non si trattasse di un agente sotto copertura. Poi scattava la trappola, in uno dei tanti alberghetti da poco del Queens, zona popolare e pericolosa di New York, dopo aver pattuito un pacchetto completo per la serata: sesso e droga.

Ma di fronte alla terza morte, per Zamperoni era pronta una sega elettrica e una valigia, per far sparire il corpo e lasciare alla polizia e alla famiglia la rassegnazione che la Grande Mela l’avesse inghiottito per sempre.

La salma dello chef dovrebbe rientrare in Italia nelle prossime ore: al suo paese di origine, Zorlesco, una frazione di Casalpusterlengo, è stata organizzata una veglia di preghiera, mentre la famiglia non crede alla ricostruzione della polizia di New York. A giorni è atteso anche l’esito dell’autopsia.

Galleria fotografica
Angelina Barini, la prostituta killer dello chef - immagine 1
Angelina Barini, la prostituta killer dello chef - immagine 2
Angelina Barini, la prostituta killer dello chef - immagine 3
Angelina Barini, la prostituta killer dello chef - immagine 4
Angelina Barini, la prostituta killer dello chef - immagine 5
Angelina Barini, la prostituta killer dello chef - immagine 6
Angelina Barini, la prostituta killer dello chef - immagine 7
Angelina Barini, la prostituta killer dello chef - immagine 8
Stati Uniti
Si torna a scuola, pronti a morire
Si torna a scuola, pronti a morire
Un video shock circola in America nei giorni in cui riaprono le scuole. L’hanno voluto i parenti delle piccole vittime della Sandy School per alzare il livello di attenzione e ricordare che se non si agisce, le armi uccideranno ancora
Due sparatorie a Washington DC: 4 morti
Due sparatorie a Washington DC: 4 morti
A mezzora di distanza una dall’altra, due scontri a fuoco in altrettanti complessi residenziali nelle vicinanze della Casa Bianca: il bilancio delle vittime è ancora provvisorio
Morta la pornostar Jessica Jaymes
Morta la pornostar Jessica Jaymes
È stata trovata senza vita nel suo appartamento in California: l’ennesima fine prematura di una professionista del mondo del porno americano
La Purdue Pharma verso il fallimento per gli oppioidi killer
La Purdue Pharma verso il fallimento per gli oppioidi killer
Uno dei più potenti colossi fra i “Bigpharma”, messo sotto accusa per aver taciuto sulle conseguenze dell’OxyContin, ha raggiunto un accordo con provvisorio con diversi Stati e 2.000 fra città e contee americane. Ma qualcuno si oppone
Felicity Huffman condannata per frode
Felicity Huffman condannata per frode
Il nome dell’attrice di Desperate Housewife era finito nell’inchiesta del giro di corruzione per ammettere i figli nelle più prestigiose università americane. Un giro d'affari milionario
Albuquerque: 6 morti in tre diverse sparatorie
Albuquerque: 6 morti in tre diverse sparatorie
Definiti “senza senso” dalla polizia, i tre episodi sono scoppiati nell'arco di 90 minuti in parti diverse della città. Non è ancora chiaro se ci siano collegamenti
Stati Uniti: 4.000 serial killer in circolazione
Stati Uniti: 4.000 serial killer in circolazione
Sono i dati di un ex detective della omicidi, che aumentano il numero indicato dall’algoritmo creato dall’ex giornalista Thomas K. Hargrove, in grado di individuare la serialità degli omicidi
USA: 15esima esecuzione dall’inizio dell’anno
USA: 15esima esecuzione dall’inizio dell’anno
Mark Anthony Soliz è morto per iniezione letale: insieme ad un complice condannato all’ergastolo, era accusato di essere l’esecutore materiale di un duplice omicidio del 2010
Il falco Bolton: cacciato o auto-dimissionario?
Il falco Bolton: cacciato o auto-dimissionario?
L'ex consigliere della sicurezza precisa che è stato lui a presentare le dimissioni, Trump racconta il contrario. "L'ho allontanato per divergenze sulla questioni internazionali"
Trump, Dorian e l'Alabama
Trump, Dorian e l
Un’inchiesta del New York Times ha svelato le pressioni della Casa Bianca sul servizio meteorologico nazionale perché smentisse le proprie previsioni dando per buone quelle del presidente (sbagliate)