Approvata la risoluzione di impeachment per Trump

| Il voto, passato con 232 sì, apre la seconda fase dell’inchiesta, con audizioni dei testimoni a porte aperte. Il commento del presidente: “Una caccia alle streghe”

+ Miei preferiti
Dopo settimane di illazioni, tentennamenti e accuse, con 232 voti favorevoli e 196 contrari, senza l’appoggio di nessun Repubblicano, la Camera dei rappresentanti del Congresso americano ha approvato la risoluzione che avvia una nuova fase dell’impeachment di Donald Trump, rendendo pubbliche le audizioni che fino adesso sono state a porte chiuse. Il voto, al momento puramente procedurale, anticipa quello diverrà decisivo al termine dell’indagine, con l’eventuale rinvio al processo in Senato.

La votazione era stata anticipata da Nancy Pelosi, speaker della Camera, sottolineando che è in gioco la nostra democrazia. Quando abbiamo un presidente per cui secondo l’articolo II della Costituzione può fare quello che vuole, è una sfida alla separazione dei poteri”.

Pochi minuti dopo, Trump non ha fatto mancare un tweet di commento: “La più grande caccia alle streghe della storia americana”.Dopo settimane di illazioni, tentennamenti e accuse, con 232 voti favorevoli e 196 contrari, senza l’appoggio di nessun Repubblicano, la Camera dei rappresentanti del Congresso americano ha approvato la risoluzione che avvia una nuova fase dell’impeachment di Donald Trump, rendendo pubbliche le audizioni che fino adesso sono state a porte chiuse. Il voto, al momento puramente procedurale, anticipa quello diverrà decisivo al termine dell’indagine, con l’eventuale rinvio al processo in Senato.

La votazione era stata anticipata da Nancy Pelosi, speaker della Camera, sottolineando che è in gioco la nostra democrazia. Quando abbiamo un presidente per cui secondo l’articolo II della Costituzione può fare quello che vuole, è una sfida alla separazione dei poteri”.

Pochi minuti dopo, Trump non ha fatto mancare un tweet di commento: “La più grande caccia alle streghe della storia americana”.

Stati Uniti
L’ultimo weekend di Trump,
mentre la giustizia incombe
L’ultimo weekend di Trump,<br>mentre la giustizia incombe
A quattro giorni dalla fine del suo mandato, Trump sa che dovrà affrontare la prima delle tante inchieste che lo vedono coinvolto: il procuratore di New York ha messo gli occhi su una proprietà di famiglia
Lo scandalo dei bagni per la scorta di Ivanka
Lo scandalo dei bagni per la scorta di Ivanka
Agli uomini dei servizi segreti che si occupano della sicurezza di Ivanka e suo marito Jahred, è vietato l’uso dei bagni. Da anni, gli uomini della scorta lottano per avere un posto, che finalmente gli è stato affittato dal governo
Impeachment, capitolo 2
Impeachment, capitolo 2
La Camera americana vota per “incitamento all’insurrezione”, trasformando Trump nel presidente dei record: nessuno prima di lui era mai stato sottoposto a due processi
Trump verso il secondo impeachment
Trump verso il secondo impeachment
L’Assemblea approva la risoluzione che chiede l’applicazione del 25esimo emendamento per rimuovere Trump. Ma Pence lo respinge e la Camera è pronta a votare per la messa in stato d’accusa, con numerosi repubblicani a favore
Giustiziata Lisa Montgomery
Giustiziata Lisa Montgomery
È la prima donna giustiziata negli Stati Uniti da 70 anni e l’11esima esecuzione dallo scorso luglio. Per i suoi legali è stata una violazione della Costituzione, perché la donna non era in grado di intendere e di volere
L’America si prepara alla guerra
L’America si prepara alla guerra
L’FBI teme ‘proteste armate’ in tutte le 50 capitali dello stato. Le forze dell’ordine blindano Washington temendo nuovi attacchi da parte dei sostenitori di Trump, che minacciano la guerra civile se fosse dimesso con il 25esimo emendamento
Trump potrebbe salvarsi, ancora una volta
Trump potrebbe salvarsi, ancora una volta
Il 25esimo emendamento sembra difficile che arrivi, al contrario dell’impeachment. Fra i contrario lo stesso Biden, che non vuole passare i primi giorni di presidenza a cercare una condanna per Trump invece di pensare ai problemi del Paese
La resa dei conti di Capitol Hill
La resa dei conti di Capitol Hill
Uno dopo l’altro, i protagonisti della protesta stanno finendo in manette: fra loro emergono numerosi agenti e militari fuori servizio. Contro Trump, sempre più isolato, si compatta il fronte di chi chiede il 25esimo emendamento
I segnali di guerra prima dell’assedio di Capitol Hill
I segnali di guerra prima dell’assedio di Capitol Hill
Gli esperti in sicurezza informatica da giorni notavano sui siti di estrema destra un crescendo di minacce e inviti alla violenza per bloccare i lavori del Campidoglio. E crescono le preoccupazioni per il giorno del giuramento di Biden
Capitol Hill: la compiacenza della polizia sotto accusa
Capitol Hill: la compiacenza della polizia sotto accusa
Gli agenti “arrendevoli” di fronte alla folla di bianchi che prendeva d’assalto il Campidoglio, messa a confronto con le proteste della scorsa estate per la morte di George Floyd