Area 51, il mistero è salvo

| La temuta invasione si è trasformata in una grigliata per una manciata di persone, fra birra, musica rock e costumi da alieni. Dei due milioni che avevano dato la loro adesione, si sono presentati in 150

+ Miei preferiti
Dovevano essere 2 milioni di persone o poco più, si sono ritrovati in poche centinaia e tutto è finito “all’americana”, con musica, birre, barbeque e souvenir. “Storm Area 51 – They can’t stop us all”, l’invasione dell’aera militare top-secret del Nevada, lanciata come scherzo dall’australiano Jackson Barnes e diventata così virale da costringere gli organizzatori ad annullare tutto, pare dopo i consigli “amichevoli” ricevuti dall’FBI, si è trasformata in un’occasione di festa in cui nessuno ha rischiato niente. Un paio di arresti, di due youtuber olandesi che avevano deciso di fare da soli spingendosi oltre i limiti che annunciano l’inizio della zona militare invalicabile, e di un tizio canadese pieno di birra che aveva scelto un cartello militare per liberare la vescica.

D’altra parte l’esercito era stato molto chiaro e fermo fin dall’inizio: non tollereremo tentativi di intrusione, invitiamo tutti a prendere molto seriamente queste parole.

Scopo del megaraduno, entrare con la forza – ma pacifica – all’interno dell’area e verificare una volta per tutte la presenza o meno di alieni e astronavi di cui si favoleggia da decenni. Per raggiungere il luogo dell’evento, qualcuno ha scelto strade diverse avvicinandosi un po’ troppo ai cartelli dell’Area 51, ma una voce dall’altoparlante ha letto il primo e ultimo avviso: allontanatevi o apriamo il fuoco.

Alle tre del mattino del 20 settembre, ora e data previste e poi annullate, sul posto si sono presentate non più di 150 persone, il solito carrozzone colorato fatto di ragazze semisvestite e gente con il costume da alieno fatto in casa o comprato al “Walmart”. Subito dopo è iniziata la festa, con tanto rock e tanto di tutto il resto.

Sui social, i commenti di coloro che hanno fatto migliaia di km per far parte di un evento annunciato come epocale. Tanti quelli delusi, ma molti anche coloro che si dichiarano soddisfatti perché hanno fatto amicizia, conosciuto la donna della loro vita e mangiato benissimo.

Galleria fotografica
Area 51, il mistero è salvo - immagine 1
Area 51, il mistero è salvo - immagine 2
Area 51, il mistero è salvo - immagine 3
Area 51, il mistero è salvo - immagine 4
Area 51, il mistero è salvo - immagine 5
Area 51, il mistero è salvo - immagine 6
Area 51, il mistero è salvo - immagine 7
Area 51, il mistero è salvo - immagine 8
Area 51, il mistero è salvo - immagine 9
Area 51, il mistero è salvo - immagine 10
Area 51, il mistero è salvo - immagine 11
Area 51, il mistero è salvo - immagine 12
Area 51, il mistero è salvo - immagine 13
Area 51, il mistero è salvo - immagine 14
Area 51, il mistero è salvo - immagine 15
Area 51, il mistero è salvo - immagine 16
Stati Uniti
Il più corrotto poliziotto di New York in manette
Il più corrotto poliziotto di New York in manette
Robert Smith, in servizio nel Queens, spacciava droga, proteggeva gli spacciatori, intascava tangenti per qualsiasi cosa e odiava i neri. L’ha incastrato una lunga indagine iniziata nel 2016
Peccati e peccatori
dei servizi segreti americani
Peccati e peccatori<br>dei servizi segreti americani
Un libro scritto dalla plurivincitrice del Pulitzer Carol D. Leonning racconta un’agenzia lacerata da scandali e dolori. Ma svela anche le tresche con gli agenti di Vanessa e Tiffany, ex nuora e figlia di Trump
Strage a Colorado Springs
Strage a Colorado Springs
Otto morti, compreso l’attentatore, ad una festa di compleanno di famiglia in un’area per case mobili. L’attentatore ha risparmiato solo i bambini
Il South Carolina ripristina la fucilazione
Il South Carolina ripristina la fucilazione
La carenza di farmaci letali ha portato al ritorno della pena capitale attraverso il plotone di esecuzione. Per le associazioni umanitarie “un passo indietro verso le barbarie medievali”
Trump lancia un nuovo canale social
Trump lancia un nuovo canale social
Non è ancora quello che aveva in mente, ma più un sito canale diretto fra l’ex presidente e i suoi sostenitori. Nelle stesse ore, Facebook si riunisce per decidere se togliere l’embargo
Bill e Melinda si dicono addio
Bill e Melinda si dicono addio
I Gates, la coppia di miliardari filantropi, si è rotta: l’ha annunciato Bill con poche parole su Twitter. Ignoti i motivi della rottura, anche se si mormora sia stata lei a volere la separazione
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
Affetto da disturbi mentali, per anni è stato costretto a lavorare senza paga, picchiato e maltrattato dal titolare di una caffetteria. Ora la giustizia impone che gli venga restituito più di quanto avrebbe guadagnato
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
L’improvvisa perquisizione da parte dell’FBI dell’appartamento e degli uffici di Rudy Giuliani ha messo in allarme la rete dei collaboratori dell’ex presidente. Secondo molti, è iniziata la resa dei conti
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
Diverse grandi aziende offrono premi in denaro per i propri dipendenti, mentre stati come il West Virginia regala buoni in denaro. L’obiettivo è convincere milioni di no-vax e recalcitranti
I primi 100 giorni di Joe
I primi 100 giorni di Joe
Il presidente Biden parla al Paese promettendo di risollevare gli americani “abbandonati e dimenticati”: getta le basi per un’ambiziosa agenda economica e chiede la riforma della polizia e più divieti sulle armi