Area 51, il mistero è salvo

| La temuta invasione si è trasformata in una grigliata per una manciata di persone, fra birra, musica rock e costumi da alieni. Dei due milioni che avevano dato la loro adesione, si sono presentati in 150

+ Miei preferiti
Dovevano essere 2 milioni di persone o poco più, si sono ritrovati in poche centinaia e tutto è finito “all’americana”, con musica, birre, barbeque e souvenir. “Storm Area 51 – They can’t stop us all”, l’invasione dell’aera militare top-secret del Nevada, lanciata come scherzo dall’australiano Jackson Barnes e diventata così virale da costringere gli organizzatori ad annullare tutto, pare dopo i consigli “amichevoli” ricevuti dall’FBI, si è trasformata in un’occasione di festa in cui nessuno ha rischiato niente. Un paio di arresti, di due youtuber olandesi che avevano deciso di fare da soli spingendosi oltre i limiti che annunciano l’inizio della zona militare invalicabile, e di un tizio canadese pieno di birra che aveva scelto un cartello militare per liberare la vescica.

D’altra parte l’esercito era stato molto chiaro e fermo fin dall’inizio: non tollereremo tentativi di intrusione, invitiamo tutti a prendere molto seriamente queste parole.

Scopo del megaraduno, entrare con la forza – ma pacifica – all’interno dell’area e verificare una volta per tutte la presenza o meno di alieni e astronavi di cui si favoleggia da decenni. Per raggiungere il luogo dell’evento, qualcuno ha scelto strade diverse avvicinandosi un po’ troppo ai cartelli dell’Area 51, ma una voce dall’altoparlante ha letto il primo e ultimo avviso: allontanatevi o apriamo il fuoco.

Alle tre del mattino del 20 settembre, ora e data previste e poi annullate, sul posto si sono presentate non più di 150 persone, il solito carrozzone colorato fatto di ragazze semisvestite e gente con il costume da alieno fatto in casa o comprato al “Walmart”. Subito dopo è iniziata la festa, con tanto rock e tanto di tutto il resto.

Sui social, i commenti di coloro che hanno fatto migliaia di km per far parte di un evento annunciato come epocale. Tanti quelli delusi, ma molti anche coloro che si dichiarano soddisfatti perché hanno fatto amicizia, conosciuto la donna della loro vita e mangiato benissimo.

Galleria fotografica
Area 51, il mistero è salvo - immagine 1
Area 51, il mistero è salvo - immagine 2
Area 51, il mistero è salvo - immagine 3
Area 51, il mistero è salvo - immagine 4
Area 51, il mistero è salvo - immagine 5
Area 51, il mistero è salvo - immagine 6
Area 51, il mistero è salvo - immagine 7
Area 51, il mistero è salvo - immagine 8
Area 51, il mistero è salvo - immagine 9
Area 51, il mistero è salvo - immagine 10
Area 51, il mistero è salvo - immagine 11
Area 51, il mistero è salvo - immagine 12
Area 51, il mistero è salvo - immagine 13
Area 51, il mistero è salvo - immagine 14
Area 51, il mistero è salvo - immagine 15
Area 51, il mistero è salvo - immagine 16
Stati Uniti
Trump, la marcia verso il baratro
Trump, la marcia verso il baratro
Affossato da tutti i sondaggi, insultato, contestato e deriso ovunque, Trump si prepara ad una sconfitta di proporzioni abissali. E i Repubblicani sarebbero pronti a chiedergli un passo indietro (del tutto improbabile)
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
Stephanie Reagan, figlia di Robert, repubblicano in corsa per il distretto del Michigan, ha lanciato un appello perché il genitore non sia eletto: “Leggete i suoi programmi e spargete la voce, vi prego”
Chicago crime scene
Chicago crime scene
Ennesimo weekend nella metropoli dell’Illinois: 52 morti, fra cui un bambino di 20 mesi e una bimba di 10 anni. Polemica feroce con scambio di insulti fra il presidente Trump, il sindaco e il governatore
Il vuoto profondo dell’America
Il vuoto profondo dell’America
Da Paese guida del mondo a partner inaffidabile e rissoso: il ruolo dell’America nella politica internazionale è diventato confuso, di parte e per nulla autorevole
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Per la seconda volta nella sua vita, Mark Clark ha acquistato il biglietto vincente della “Michigan Lottery”, intascando 4 milioni di dollari
Trump: la politica dell’autodistruzione
Trump: la politica dell’autodistruzione
In vistoso e preoccupante calo nei sondaggi, il presidente è inerme e senza idee di fronte alla recrudescenza di contagi e alle proteste razziali
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Zombie, omicidi, Apocalisse: quando la cronaca supera la fantasia
Cinque morti, fra cui due fratellini di 7 e 17 anni, in una delle vicende più assurde di sempre, che da mesi tiene l’America con il fiato sospeso
Mary Trump, la vendetta della nipotina
Mary Trump, la vendetta della nipotina
È in corso un’altra battaglia per evitare la pubblicazione dell’ennesimo libro dedicato alla discussa figura di Trump. Questa volta l’ha scritto sua nipote, che promette di svelare 50 anni di arcani e porcherie finanziarie del presidente
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
L’imbarazzo di Tulsa e il futuro della campagna di Trump
Una furiosa resa dei conti pare abbia impegnato il presidente e il suo staff nel viaggio di ritorno alla Casa Bianca. Tutti sono al lavoro per studiare come proseguire nella campagna elettorale, senza rinunciare agli eventi
Il popolo di TikTok sbeffeggia Trump
Il popolo di TikTok sbeffeggia Trump
L’esordio pubblico del presidente vittima di un passaparola giovanile, con migliaia di prenotazioni di posti da lasciare rigiorosamente vuoti. A lanciare il tam-tam una signora dell’Iowa