Arrestata la figlia di El Mencho

| Dopo “El Menchito”, anche “La Negra” finisce nelle mani della giustizia americana. Sono i due figli del più potente narcos messicano, alla guida del letale e organizzatissimo cartello di Jalisco Nueva Generación

+ Miei preferiti
Sul capo di “El Mencho”, nome d’arte di Rubémn Oseguera Cervantes, il nuovo signore della droga messicana, c’è una taglia da 10milioni di dollari: ex agente di polizia finito in carcere per spaccio, è l’uomo che guida il cartello di Jalisco Nueva Generación, il più letale, ricco e organizzato di sempre.

Ma nel mirino degli agenti americani della DEA ci sono anche diversi suoi familiari, che avrebbero ruoli di spicco nell’organizzazione. Nelle scorse ore, nelle mani della polizia statunitense è finita Jessica Johanna Oseguera, della “La Negra”, una delle figlie di El Mencho. La donna, 33 anni, sarebbe stata arrestata a Washington per il suo presunto coinvolgimento in operazioni di riciclaggio del denaro del cartello di Jalisco. Era da tempo nel mirino della Drug Enforcement Agency di Los Angeles, e fra tre giorni comparirà all’udienza di convalida del fermo davanti al giudice Robin M. Merieweather del Distretto di Columbia.

L’arresto è avvenuto mercoledì: la Oseguera, che risiede a Guadalajara, in Messico, ma ha cittadinanza statunitense, era a Washington perché stava cercando di incontrare suo fratello, Ruben Oseguera, alias El Menchito, estradato negli Stati Uniti la settimana scorsa per presunti reati di droga. Lo stesso giorno in cui El Menchito si dichiarava non colpevole davanti a un giudice federale, ai polsi di sua sorella scattavano le manette.

L’arresto di La Negra è avvenuto in risposta a un ordine emesso il 13 febbraio per il suo coinvolgimento in cinque entità commerciali identificate nel 2017 dall’OFAC (Office of Foreign Assets Control) che si ritiene siano controllate dal cartello di Jalisco: J&P Advertising, JJGON S.P.R., Las Flores Cabanas, Mizu Sushi Lounge, Operadora Los Famosas e Onze Black.

Il cartello di El Mencho, nato come costola di quello di Sinaloa, oggi è diventato il più potente in tutto il Messico, con presenze radicate negli Stati Uniti, in Africa, in Europa e in Asia. Oseguera è uno dei tre “capos” più ricercati dalla giustizia statunitense insieme a Ismael “El Mayo” Zambada (presunto braccio destro di El Chapo Guzmán) e Rafael Caro Quintero, accusato di aver ucciso l’agente americano sotto copertura Enrique Kiki Camarena nel 1985.

Galleria fotografica
Arrestata la figlia di El Mencho - immagine 1
Stati Uniti
La lobby delle armi va sciolta
La lobby delle armi va sciolta
La procuratrice generale di New York, che indaga da tempo sulla NRA, accusandola di corruzione e appropriazione indebita
Gli ultimi istanti di George Floyd
Gli ultimi istanti di George Floyd
Il DailyMail pubblica i filmati delle bodycam degli agenti di Minneapolis che il 25 maggio scorso hanno ucciso l’afroamericano. Nelle immagini tutta la disperazione di Floyd e la durezza degli agenti
Trump sotto indagine per frode bancaria
Trump sotto indagine per frode bancaria
Il giudice Cyrus Vance indaga sulla galassia di società della Trump Organization, di cui non si sa nulla. L’inchiesta sarebbe nata dalle rivelazioni dell’ex legale del presidente, Michael Cohen
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
La Corte d’Appello ritiene che Dzhokhar Tsarnaev, insieme al fratello attentatore alla Maratona di Boston del 2013, debba subire un nuovo processo penale. Il primo dibattimento era stato troppo confuso e impreciso
Il muro delle mamme
Il muro delle mamme
Nelle strade di Portland, dove le violenze antirazziali non accennano a diminuire, si schierano come cuscinetto fra i manifestanti e la polizia: non cercano lo scontro e non sono minacciose, vogliono solo proteggere i loro figli
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Per la prima volta, l’istanza per la concessione della libertà vigilata per Lesley Van Houte, la più giovane delle “donne” di Charles Manson, è stata accolta. L’ultima parola spetta al governatore della California
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana
A 100 giorni dalle elezioni, il candidato Dem vola nelle intenzioni di voto, ma non è la prima volta che il risultato elettorale ribalta ogni pronostico. Il coronavirus farà da ago della bilancia alle urne
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Il piccolo Liam, della Carolina del Sud, ha trovato un’arma incustodita e per un fatale incidente si è sparato. Inutili i tentativi di salvarlo
Abigail Disney contro la riapertura dei parchi
Abigail Disney contro la riapertura dei parchi
“Anteporre il guadagno alla salute dei dipendenti e del pubblico è aberrante”. Secca la risposta dell’azienda di famiglia: “Accuse infondate e pretestuose: abbiamo adottato tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza”
La mascherina, un’arma politica
La mascherina, un’arma politica
Mentre in buona parte dell’Europa e dell’Asia l’uso della copertura facciale nei luoghi chiusi è ormai una consuetudine accettata dai più, negli Stati Uniti no. La mascherina si è trasformata in una battaglia ideologica