Biden vola nei sondaggi, ma la vittoria è lontana

| A 100 giorni dalle elezioni, il candidato Dem vola nelle intenzioni di voto, ma non è la prima volta che il risultato elettorale ribalta ogni pronostico. Il coronavirus farà da ago della bilancia alle urne

+ Miei preferiti
A 100 giorni dalle elezioni del 2020, l’imbuto finale della campagna elettorale, quello che in genere scatena le cattiverie peggiori, Joe Biden continua ad accumulare un forte vantaggio nei sondaggi rispetto al presidente uscente, Donald Trump. Sembrerebbe una strada tutta in discesa, ma la storia racconta che la sua vittoria non è affatto scontata, specie nelle elezioni del 2020, del tutto senza precedenti.

Secondo un sondaggio realizzato da “Fox News” all’inizio di questo mese, il 29% degli elettori ha dichiarato che il coronavirus è il problema più importante che il paese deve affrontare, mentre solo il 15% ritiene sia l’economia. Significa che la scelta del voto sarà fortemente orientata verso chi gli americani ritengono sarà guidare il paese fuori dalla pandemia. Il fatto che il coronavirus stia giocando un ruolo così importante nella percezione degli elettori, significa che Trump è in grossi guai grazie ad una gestione confusa, pasticciata, insicura e perfino irritante. Ma significa anche che se il quadro del coronavirus dovesse cambiare in meglio entro novembre, Trump potrebbe tornare in corsa.

Al momento, il presidente può contare sul 40% di popolarità contro il 55% degli americani che non lo vogliono per il secondo mandato. Dal 1940, nessun presidente ha mai conquistato un secondo mandato alla Casa Bianca con indici di popolarità così bassi a 100 giorni dalle elezioni: in genere, la media dei suoi predecessori oscillava intorno a un +23. Biden al contrario è in crescita con una media che va da 8 punti a 12 punti nella media nazionale, e facendo la media di ogni stato, Biden è in testa negli stati con 352 grandi elettori contro i 186 di Trump: se le elezioni si tenessero oggi, lo sfidante Dem avrebbe in tasca la vittoria con più di 400 voti.

Rispetto alle elezioni del 2016, Biden è anche in una posizione molto migliore di Hilary Clinton, e gode di una fama di onestà che gli americani stentavano a riconoscere a Hilary: a 100 giorni dal voto, la Clinton stava raggiungendo l’apice nei sondaggi nazionali e aveva chiuso con successo una Convention Nazionale Democratica con un vantaggio medio fra il 38 ed il 44%. Ma come si è visto, il risultato finale è stato ben diverso.

Stati Uniti
La Russia al lavoro per Trump,
Cina e Iran contro
La Russia al lavoro per Trump,<br>Cina e Iran contro
Il più alto responsabile dell’intelligence americana svela che Putin sarebbe al lavoro per screditare Biden in favore dell’amico Donald. Mentre Russia e Iran non vorrebbero più vederlo alla Casa Bianca
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Confermato l’ergastolo al ladro di un tagliasiepi
Più di 20 anni fa, la Corte della Louisiana aveva condannato al carcere a vita Fair Wayne Bryant, ladruncolo con pochi colpi andati a segno. Condanna che è stata ribadita
La lobby delle armi va sciolta
La lobby delle armi va sciolta
La procuratrice generale di New York, che indaga da tempo sulla NRA, accusandola di corruzione e appropriazione indebita
Gli ultimi istanti di George Floyd
Gli ultimi istanti di George Floyd
Il DailyMail pubblica i filmati delle bodycam degli agenti di Minneapolis che il 25 maggio scorso hanno ucciso l’afroamericano. Nelle immagini tutta la disperazione di Floyd e la durezza degli agenti
Trump sotto indagine per frode bancaria
Trump sotto indagine per frode bancaria
Il giudice Cyrus Vance indaga sulla galassia di società della Trump Organization, di cui non si sa nulla. L’inchiesta sarebbe nata dalle rivelazioni dell’ex legale del presidente, Michael Cohen
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
Annullata la condanna a morte per l’attentatore di Boston
La Corte d’Appello ritiene che Dzhokhar Tsarnaev, insieme al fratello attentatore alla Maratona di Boston del 2013, debba subire un nuovo processo penale. Il primo dibattimento era stato troppo confuso e impreciso
Il muro delle mamme
Il muro delle mamme
Nelle strade di Portland, dove le violenze antirazziali non accennano a diminuire, si schierano come cuscinetto fra i manifestanti e la polizia: non cercano lo scontro e non sono minacciose, vogliono solo proteggere i loro figli
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Presto libera la seguace della «Manson Family»
Per la prima volta, l’istanza per la concessione della libertà vigilata per Lesley Van Houte, la più giovane delle “donne” di Charles Manson, è stata accolta. L’ultima parola spetta al governatore della California
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Trova una pistola e si spara alla testa a 3 anni
Il piccolo Liam, della Carolina del Sud, ha trovato un’arma incustodita e per un fatale incidente si è sparato. Inutili i tentativi di salvarlo
Abigail Disney contro la riapertura dei parchi
Abigail Disney contro la riapertura dei parchi
“Anteporre il guadagno alla salute dei dipendenti e del pubblico è aberrante”. Secca la risposta dell’azienda di famiglia: “Accuse infondate e pretestuose: abbiamo adottato tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza”