Boeing esce di pista in Florida

| Ennesima grana per il colosso americano dell’aviazione: un 737 è finito in un fiume. Panico e qualche ferito non grave: aperta un’inchiesta

+ Miei preferiti
Tragedia sfiorata a Jacksonville, in Florida: alle 21:43 ore locali (le 3:43 di questa notte in Italia), un Boeing 737 è finito fuori pista finendo la sua corsa nel letto del St. Johns, un fiume che scorre di fianco all’aeroporto. Attimi di panico per le 136 persone a bordo, fra passeggeri ed equipaggio, con una ventina di feriti trasportati d’urgenza in ospedale, anche se - a quanto riportano i media americani – si tratterebbe di ferite di lievi entità.

L’aereo era stato noleggiato dal Dipartimento della Difesa americano alla compagnia charter “Miami Air International”, che collega Guantanamo con Jacksonville e Norfolk, in Virginia, tutte sedi di basi militari americane. Una linea spesso utilizzata da militari con le famiglie che si spostano fra le basi.

Dopo aver messo in sicurezza i passeggeri, le autorità sono al lavoro per arginare la perdita carburante che si è riservata nelle acque del fiume. Fra le cause, al momento solo ipotizzate, si pensa al maltempo che imperversava sulla zona, anche se la memoria è corsa ai tragici incidenti aerei che hanno indotto la Boeing a fermare i 7373 Max. Il colosso americano ha dichiarato di essere al lavoro per accertare le cause dell’incidente. Una delle passeggere, intervistate dalla CNN, ha raccontato che le maschere d’ossigeno sono scese di colpo, ma la grande professionalità del personale è riuscita a contenere il terrore dei passeggeri di essere atterrati in mare e non su un fiume.

Stati Uniti
Il South Carolina ripristina la fucilazione
Il South Carolina ripristina la fucilazione
La carenza di farmaci letali ha portato al ritorno della pena capitale attraverso il plotone di esecuzione. Per le associazioni umanitarie “un passo indietro verso le barbarie medievali”
Trump lancia un nuovo canale social
Trump lancia un nuovo canale social
Non è ancora quello che aveva in mente, ma più un sito canale diretto fra l’ex presidente e i suoi sostenitori. Nelle stesse ore, Facebook si riunisce per decidere se togliere l’embargo
Bill e Melinda si dicono addio
Bill e Melinda si dicono addio
I Gates, la coppia di miliardari filantropi, si è rotta: l’ha annunciato Bill con poche parole su Twitter. Ignoti i motivi della rottura, anche se si mormora sia stata lei a volere la separazione
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
Affetto da disturbi mentali, per anni è stato costretto a lavorare senza paga, picchiato e maltrattato dal titolare di una caffetteria. Ora la giustizia impone che gli venga restituito più di quanto avrebbe guadagnato
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
L’improvvisa perquisizione da parte dell’FBI dell’appartamento e degli uffici di Rudy Giuliani ha messo in allarme la rete dei collaboratori dell’ex presidente. Secondo molti, è iniziata la resa dei conti
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
Diverse grandi aziende offrono premi in denaro per i propri dipendenti, mentre stati come il West Virginia regala buoni in denaro. L’obiettivo è convincere milioni di no-vax e recalcitranti
I primi 100 giorni di Joe
I primi 100 giorni di Joe
Il presidente Biden parla al Paese promettendo di risollevare gli americani “abbandonati e dimenticati”: getta le basi per un’ambiziosa agenda economica e chiede la riforma della polizia e più divieti sulle armi
Altre due vittime della polizia americana
Altre due vittime della polizia americana
Mario Gonzalez soffocato come George Floyd, Andrew Brown Jr crivellato di colpi mentre tentava di sfuggire all’arresto. Si temono nuove ondate di proteste
Tre mesi all’inizio del processo contro Ghislaine Maxwell
Tre mesi all’inizio del processo contro Ghislaine Maxwell
L’ex socialite britannica è apparsa in tribunale per una nuova accusa, mentre i suoi legali querelano la casa editrice che ha pubblicato un nuovo libro sulla vicenda, e i media riaccendono le luci sull’amicizia con Bill Clinton
Caitlyn Jenner si candida a governatore della California
Caitlyn Jenner si candida a governatore della California
Il transgender più famoso del mondo, padre delle sorelle Jenner e patrigno delle Kardashian, scende in campo come repubblicano moderato per restituire al “Golden State” quanto lei stessa ha avuto