Brandon Hole, 19 anni e 8 morti

| È il numero delle vittime che un giovane affetto da problemi mentali ha fatto in un magazzino a Indianapolis. Si tratta della 45esima strage avvenuta in America dall’inizio dell’anno, e ancora una volta Biden chiede che sia l’ultima

+ Miei preferiti
Si chiamava Brandon Hole, aveva 19 anni: è lui l’autore dell’ultima strage a stelle e strisce, quella avvenuta l’altra notte nel magazzino logistico della “FedEx” di Indianapolis. Sospettato di essere affetto problemi mentali, un anno fa era stato convocato e interrogato dalla polizia, dopo una segnalazione della madre. In casa gli avevano sequestrato un fucile, ma è riuscito a procurarsene un altro, perfino più potente, con cui ha ucciso 8 persone all’interno di uno dei tanti depositi logistici che sorgono nella zona dell’aeroporto. Si chiamavano Matthew R. Alexander, 32 anni, Samaria Blackwell, di 19, Amarjeet Johal, 66, Jaswinder Kaur, 64, Jaswinder Singh, 68, Amarjit Sekhon, 48, Karli Smith, 19, e John Weisert, di 74 anni. Quattro vittime sono state trovate all’esterno e altrettante dentro la struttura.

Erano tutti ex colleghi di Brandon Hole, ex dipendente FedEx allontanato un anno fa, da quando probabilmente ha iniziato a covare vendetta. All’arrivo della polizia, si è tolto la vita con la stessa arma usata per la strage.

“Sulla base di quanto trovato nell’abitazione di Hole, non c’è nulla che faccia pensare all’appartenenza a movimenti estremismi o radicalizzazioni”, ha riferito il detective McCartt, assicurando il massimo impegno nel tentativo dell’intero dipartimento di determinare il movente.

È una delle sparatorie più mortali del paese dal 22 marzo scorso, quando 10 persone sono state uccise in un negozio di alimentari a Boulder, in Colorado. Tutto è iniziato, secondo le testimonianze, quando in molti hanno avvistato “un uomo armato nel parcheggio che appena uscito dalla sua auto ha iniziato a sparare a casaccio all’esterno della struttura. Poco dopo si è spostato dentro senza mai smettere di sparare”.

Laveda Chester stava arrivando per il suo turno di notte quando ha sentito uno scoppio e ha pensato ad un incidente stradale. Poi ha visto un uomo armato correre verso l'edificio con un fucile in mano. Ha aspettato che entrasse per potersi allontanare senza attirare la sua attenzione: si è fermata in parcheggio poco distante e ha chiamato la polizia. Poi ha tentato di avvisare alcuni suoi colleghi che sapeva fossero all’interno della struttura, dove al momento dell’irruzione si trovavano almeno 100 persone. “Purtroppo molti dei dipendenti non avevano con sé telefoni cellulari e hanno anche tardato ad avvisare le loro famiglie, scatenando l’ondata di panico di centinaia di persone”. La polizia chiede a chiunque fosse sulla scena o abbia visto qualcosa di fornire informazioni e dettagli sulla sparatoria.

È la 45esima sparatoria avvenuta negli Stati Uniti dall’inizio dell’anno, e il presidente Biden – oltre a ordinare le bandiere a mezz’asta i tutto il Paese – ha esortato ancora una volta il Congresso a modificare le leggi che consentono il troppo facile possesso di armi da fuoco. Dello stesso tenore Eric Holcomb, governatore dell’Indiana: “In situazioni come queste, parole come giustizia e dolore non sono sufficienti per dare una risposta alle famiglie di coloro a cui è stata tolta la vita senza un motivo”. Secondo il sindaco di Indianapolis Joe Hogsett, il Paese è vittima di “violenza guidata dalla facilità di trovare armi da fuoco”.

Alle condoglianze si è unita la direzione di FedEx, che in una nota ufficiale si dice “profondamente scioccata e rattristata dalla perdita dei membri del nostro team. Le nostre più sentite condoglianze vanno a tutti coloro che sono stati colpiti da questo insensato atto di violenza. La sicurezza dei nostri dipendenti è la nostra massima priorità, e stiamo cooperando pienamente con le autorità inquirenti”.

Galleria fotografica
Brandon Hole, 19 anni e 8 morti - immagine 1
Brandon Hole, 19 anni e 8 morti - immagine 2
Stati Uniti
Peccati e peccatori
dei servizi segreti americani
Peccati e peccatori<br>dei servizi segreti americani
Un libro scritto dalla plurivincitrice del Pulitzer Carol D. Leonning racconta un’agenzia lacerata da scandali e dolori. Ma svela anche le tresche con gli agenti di Vanessa e Tiffany, ex nuora e figlia di Trump
Strage a Colorado Springs
Strage a Colorado Springs
Otto morti, compreso l’attentatore, ad una festa di compleanno di famiglia in un’area per case mobili. L’attentatore ha risparmiato solo i bambini
Il South Carolina ripristina la fucilazione
Il South Carolina ripristina la fucilazione
La carenza di farmaci letali ha portato al ritorno della pena capitale attraverso il plotone di esecuzione. Per le associazioni umanitarie “un passo indietro verso le barbarie medievali”
Trump lancia un nuovo canale social
Trump lancia un nuovo canale social
Non è ancora quello che aveva in mente, ma più un sito canale diretto fra l’ex presidente e i suoi sostenitori. Nelle stesse ore, Facebook si riunisce per decidere se togliere l’embargo
Bill e Melinda si dicono addio
Bill e Melinda si dicono addio
I Gates, la coppia di miliardari filantropi, si è rotta: l’ha annunciato Bill con poche parole su Twitter. Ignoti i motivi della rottura, anche se si mormora sia stata lei a volere la separazione
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
Affetto da disturbi mentali, per anni è stato costretto a lavorare senza paga, picchiato e maltrattato dal titolare di una caffetteria. Ora la giustizia impone che gli venga restituito più di quanto avrebbe guadagnato
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
L’improvvisa perquisizione da parte dell’FBI dell’appartamento e degli uffici di Rudy Giuliani ha messo in allarme la rete dei collaboratori dell’ex presidente. Secondo molti, è iniziata la resa dei conti
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
Diverse grandi aziende offrono premi in denaro per i propri dipendenti, mentre stati come il West Virginia regala buoni in denaro. L’obiettivo è convincere milioni di no-vax e recalcitranti
I primi 100 giorni di Joe
I primi 100 giorni di Joe
Il presidente Biden parla al Paese promettendo di risollevare gli americani “abbandonati e dimenticati”: getta le basi per un’ambiziosa agenda economica e chiede la riforma della polizia e più divieti sulle armi
Altre due vittime della polizia americana
Altre due vittime della polizia americana
Mario Gonzalez soffocato come George Floyd, Andrew Brown Jr crivellato di colpi mentre tentava di sfuggire all’arresto. Si temono nuove ondate di proteste