Brave ma per ora niente invito alla Casa Bianca. Colpa di Rapinoe?

| Trump twitta le congratulazione al team femminile che ha vinto per la quarta volta il Mondiale di Francia ma ignora una salda tradizione Usa dopo una vittoria importante. E Rapinoe insiste: "Non mi rappresenta"

+ Miei preferiti

Megan Rapinoe e Donald Trump. Lei non andrà alla Casa Bianca per festeggiare il quarto titolo del mondo di calcio femminile, dicendo “tanto non mi inviterà”. E’ un testa a testa che appassiona gli americani dopo il trionfo francese e ora la domanda è: in che modo il Presidente onorerà le vincitrici della Coppa del Mondo?

Rapinoe si batte da tempo contro le politiche di Trump in merito a immigrazione e difesa delle tradizioni più conservatrici. E’ gay e lo afferma con orgoglio. La squadra è un’icona che ha ispirato i giovani ma ha anche creato critiche che hanno irritato i repubblicani, mettendo in discussione il modo su come gli atleti dovrebbero comportarsi. Intanto Rapinoe, ormai popolare in tutto il mondo, non ha ostentatamente cantato l’inno americano e questo non è piaciuto anche ai nemici di Trump.

La Nazionale sta combattendo una causa per essere pagata come i loro omologhi maschi, diventando un emblema del movimento che vuole mettere fine al divario retributivo, visto che almeno in America le ragazze del calcio giocato sono più popolari dei maschi.

"Congratulazioni alla U.S. Women's Soccer Team per aver vinto la Coppa del Mondo! Grande ed emozionante gioco. L'America è orgogliosa di voi tutti!". E' il tweet di Trump, inviato dal suo club di golf nel New Jersey, ma il presidente non ha fatto menzione di un invito alla Casa Bianca o di altri riconoscimenti per le vincitrici della Coppa del Mondo. Nelle file della delegazione americana presenti alla finale in Francia mancavano i Vip USA: l'unica personalità Karen Dunn Kelley, vice segretario al commercio.

 
Stati Uniti
Tutti i figli di Jeffrey Epstein
Tutti i figli di Jeffrey Epstein
Ufficialmente, il miliardario pedofilo non si mai sposato e non ha avuto figli, ma vista la vita che ha condotto, una società specializzata nel rintracciare parentele ha deciso di fare una ricerca. E hanno risposto in centinaia
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Stanco dei pareri degli esperti, il presidente americano fa di testa sua, minando anche uno storico accordo con la Russia che risale alla fine della Guerra Fredda
Il clan Trump accusato di truffa
Il clan Trump accusato di truffa
Quattro persone “che tentavano di inseguire il sogno americano”, hanno denunciato Trump e i suoi figli per essere stati attirati in una rete creata per “trarre profitto dai più poveri e vulnerabili”
Trump a testa bassa contro l’OMS
Trump a testa bassa contro l’OMS
Una lettera zeppa di accuse inviata al presiedente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità suona come un ultimatum: o si cambia o blocchiamo i finanziamenti
Barack Attack
Barack Attack
Obama scende in campo attaccando Trump senza mai nominarlo: “Non fa neanche finta di governare”. La replica del presidente: “Dovrebbe andare in galera insieme a Biden”. Uno scontro infuocato
Hackerato lo studio legale dei vip americani
Hackerato lo studio legale dei vip americani
I pirati informatici sono riusciti a impossessarsi di 756 GB di dati di diverse celebrità del mondo dello spettacolo, compreso il nome più importante: Donald Trump. Chiesto un riscatto di 42 milioni di dollari: l'FBI indaga
L’ultimo azzardo di Trump: riaprire per vincere
L’ultimo azzardo di Trump: riaprire per vincere
È convinto che sia necessario far ripartire l’economia anche mettendo in conto migliaia di morti. Un azzardo che potrebbe portarlo dritto verso la rielezione, o nel baratro
NY, l’orologio della morte dedicato a Trump
NY, l’orologio della morte dedicato a Trump
Si tratta di un’installazione artistica creata dal regista Eugene Jarecki: mostra in tempo reale quante vite umane si sarebbero potute salvare con una risposta più tempestiva
Saturday Night Virus
Saturday Night Virus
L’ultima follia americana sono i “Covid-party” delle feste in cui persone sane si mescolano ad altre infette, nella speranza di essere contagiate e sviluppare volontariamente l’immunità di gregge
NY: vacanze gratis per 4.000 dipendenti di un ospedale
NY: vacanze gratis per 4.000 dipendenti di un ospedale
Migliaia di medici, infermieri e assistenti dell’ospedale epicentro della lotta dell’America contro il coronavirus premiati per il duro lavoro