Canada: ritrovati i corpi
dei due killer adolescenti

| Sarà necessario attendere i risultati dell’autopsia, ma la polizia è convinta che i due corpi rinvenuti in una zona remota appartengano ai due adolescenti accusati di tre omicidi

+ Miei preferiti
L’imponente caccia all’uomo che da settimane tiene il Canada con il fiato in sospeso potrebbe essere arrivata all’epilogo: la polizia è convinta di aver individuato i corpi di Kam McLeod e Bryer Schmegelsky, i due adolescenti in fuga dopo aver ucciso tre persone.

A darne comunicazione è stato Jane MacLatchy, portavoce della polizia di Manitoba: “Siamo certi che siano loro, ma per identificarli ufficialmente dobbiamo attendere i risultati dell’autopsia”.

Schmegelsky e McLeod erano sospettati del doppio omicidio di Lucas Fowler, 23 anni, e della sua fidanzata Chynna Deese, di 24: la giovane coppia era in viaggio quando il 15 luglio scorso, i loro corpi sono stati scoperti in un fossato sul lato di una remota autostrada. Quattro giorni dopo, il 19 luglio, il corpo senza vita del botanico canadese Leonard Dyck, 64 anni, è stato trovato vicino ai resti bruciati di un Suv utilizzato da Schmegelsky e McLeod quando hanno lasciato le rispettive case da famiglia alcuni giorni prima. Ma mentre per la coppia di fidanzati si sa che sono stati crivellati di colpi, la polizia ha rifiutato di commentare le modalità che hanno portato alla morte di Dyck. “Basti sapere questo: ci sono prove sufficienti per collegare entrambi gli episodi ai due sospetti”, aveva riferito al polizia. Ma se fosse accertato che Schmegelsky e McLeod sono morti, “sarà estremamente difficile accertare il movente”. 

I due adolescenti erano fuggiti dalla Columbia Britannica attraverso le distese settentrionali, coprendo quasi 3.000 km prima che la Toyota RAV4 argentata fosse ritrovata bruciata il 23 luglio a Gillam.

La polizia è arrivata in massa nella zona con cani molecolari, attrezzature ad alta tecnologia e squadre specializzate: hanno seguito le piste di oltre 200 fra indicazioni e testimonianze, una delle quali li ha portati fino a York Landing, a quasi 200 km di strada da Gillam.

Ma nessuna traccia concreta della coppia è stata trovata nelle zone selvagge e difficili fino al 2 agosto scorso, quando è stata rinvenuta una piccola imbarcazione danneggiata. Sulla riva, sono stati trovati oggetti che la polizia è riuscita a collegare alla coppia di fuggiaschi: è a quel punto che le forze dell’ordine riescono finalmente a restringere l’aera di ricerca. E questo ha portato la polizia a scoprire i due corpi mercoledì mattina.

Stati Uniti
Fauci: quando ero «Una puzzola al picnic»
Fauci: quando ero «Una puzzola al picnic»
Il New York Times è riuscito a confessare l’immunologo italoamericano, che ha raccontato le tante volte in cui si è scontrato a muso duro con Trump e i suoi consiglieri
Fuga da Mar-a-Lago
Fuga da Mar-a-Lago
Decine di soci del lussuoso resort in cui si è trasferito Trump hanno deciso di non rinnovare l’scrizione. E anche la cittadinanza “normale”, non vede di buon occhio la presenza ingombrante dell’ex presidente
Trump, spostato all’8 febbraio il secondo processo per impeachment
Trump, spostato all’8 febbraio il secondo processo per impeachment
Lo hanno stabilito Dem e GOP dopo aver raggiunto un accordo. Intanto dalla Florida, l’ex presidente prende tempo sul suo futuro: “Faremo qualcosa, ma non subito”
L’FBI ritrova 33 bambini considerati scomparsi
L’FBI ritrova 33 bambini considerati scomparsi
I federali indagavano da tempo su una rete del sud della California dedita al traffico e la tratta di esseri umani a scopo sessuale. Diversi bambini hanno tentato di tornare indietro: “Molti non si rendono conto di essere vittime”
Che ne sarà di Donald?
Che ne sarà di Donald?
L’oscuro futuro dell’ex presidente, che potrebbe resistere all'impeachment e alle tante inchieste per risorgere mostrandosi nuovamente come outsider della politica. Ma anche svanire, sommerso da problemi legali e finanziari
Anthony Fauci: punto e a capo
Anthony Fauci: punto e a capo
Il celebre virologo, chiamato a collaborare con l’amministrazione Biden, evita le polemiche ma ammette la piacevole sensazione di un approccio ben diverso dalle forti divergenze con Trump
Il primo giorno di Joe
Il primo giorno di Joe
Si è chiuso per due ore nello Studio Ovale per firmare 17 ordini esecutivi che cancellano alcune delle decisioni più odiose di Trump. Il capo della comunicazione detta l’agenda, con la promessa di affrontare un argomento al giorno
Il last minute di Trump
Il last minute di Trump
73 grazie e 70 commutazioni di pena: Donald Trump ricalca la tradizione, peccato che buona parte dei suoi atti di clemenza riguardino ex collaboratori e gente vicina ai suoi business. Fra loro il controverso Steve Bannon
La difficile eredità di Trump
La difficile eredità di Trump
Ci vorranno anni per eliminare i danni e le divisioni che in quattro anni hanno letteralmente diviso in due l’America. La presidenza di Biden sarà una delle più difficili della storia: lo attende una mole enorme di lavoro
Vendesi grazia (o perdono)
Vendesi grazia (o perdono)
Nell'ultimo giorno da presidente, Trump potrebbe concedere oltre 100 fra grazie, perdoni e commutazioni della pena verso gente che – secondo il New York Times – sta sborsando montagne di soldi ai suoi collaboratori più stretti