Caso Epstein: il mistero
delle fratture al collo

| Il medici legali hanno rilevato la rottura di un osso che in genere indica lo strangolamento. L’ex presidente Bill Clinton nei guai per un ritratto compromettente

+ Miei preferiti
Il caso Epstein, il miliardario misteriosamente morto suicida nel carcere di Manhattan, è ormai un vero giallo che invece di avviarsi verso la soluzione sembra infittirsi sempre di più. Secondo un’anticipazione del “Washington Post”, i primi risultati dell’autopsia effettuata sul corpo del broker 66enne conterrebbero dati risultati che aumentano i dubbi sulle circostanze della morte. In particolare, l’attenzione dei coroner si è concentrata sulle alcune ossa del collo statisticamente in grado di indicare la causa della morte: la rottura dell’osso ioide, non distante dal pomo d’Adamo, è abbastanza tipico delle morti per impiccagione, specie in persone non più giovani, ma è ancora più normale nei casi di omicidio per strangolamento. Il WP cita uno studio medico legale thailandese secondo cui su 20 suicidi per impiccagioni solo in 5 casi l’osso ioide risultava spezzato, e le cifre diventano ancora più evidenti parlando dell’intera Thailandia, in cui su 264 casi di persone morte per impiccagione, soltanto 16 presentavano la rottura dell’osso.

Riguardo all’autopsia sul corpo di Epstein, mancano ancora gli esiti dei risultati tossicologici ed è in fase di completamento la visione delle immagini delle telecamere di sorveglianza, ma sembra del tutto ininfluente, visto che ormai il suicidio del magnate accusato di pedofilia nel caso occupa le prime pagine dei quotidiani americani da settimane. Fra le ultime rivelazioni, la presenza di un ritratto compromettente dell’ex presidente Bill Clinton che sarebbe stato ritrovato appeso al muro di una delle residenze di Epstein, insieme a migliaia di immagini pedopornografiche. Nel dipinto in questione, Clinton sarebbe seduto su una poltrona dello Studio Ovale, alla Casa Bianca, truccato da donna e vestito con tacchi a spillo e un abito blu, in modo che sembra voler fare il verso all’abbigliamento di Monica Levinsky diventato oggetto di indagine alla fine degli anni Novanta. Al momento non è possibile stabilire quando, dove e da chi sia stata scattata la fotografia, ma getta ombre sinistre sullo stretto rapporto di amicizia che legava Clinton con il magnate a cui piacevano le ragazzine. A mettere nei pasticci l’ex presidente ci sono anche le dichiarazioni di Virginia Roberts Giuffre, che ricorda chiaramente Bill ospite nell’isola dei Caraibi – contrariamente a quanto dichiarato da lui - e la scomoda presenza di Ghislaine Maxwell, una delle più fidate collaboratrici di Epstein, al matrimonio di Chelsea Clinton. 

Galleria fotografica
Caso Epstein: il mistero<br>delle fratture al collo - immagine 1
Stati Uniti
I giovani americani e il test del giovedì
I giovani americani e il test del giovedì
Sta prendendo piede un po’ ovunque: ci si sottopone al tampone il giovedì per poter trascorrere il weekend in piena libertà. Ma gli esperti ammoniscono: attenzione, non funziona così
La Purdue Pharma si dichiara colpevole
La Purdue Pharma si dichiara colpevole
L’azienda ritenuta responsabile della crisi sanitaria degli oppiacei ammette di aver giocato sporco favorendo la diffusione degli antidolorifici. Niente galera per proprietari e dirigenti ma una sanzione colossale
La città degli angeli (e dei morti)
La città degli angeli (e dei morti)
Los Angeles ha raggiunto i 300 omicidi dall’inizio dell’anno: quasi tutti sono avvenuti per strada, dove ormai la legge sembra non arrivare più
L’addio di Trump, costellato di condanne a morte
L’addio di Trump, costellato di condanne a morte
Dopo Orlando Hall, giustiziato giovedì scorso, l’8 dicembre l’iniezione letale toccherà a Lisa Montgomery, seguita l’11 da Alfred Bourgeois. Il 14 gennaio entrerà nella death room Cory Johnson, seguito il giorno successivo a Dustin Higgs
Covid-19: neri e ispanici muoiono più dei bianchi
Covid-19: neri e ispanici muoiono più dei bianchi
Secondo uno studio, l’aspettativa di vita dei neri e latino-americani in America si ridurrà a causa della pandemia. Non è solo una questione genetica, ma le conseguenze di una società in cui la disuguaglianza è pura normalità
Il clan Trump scalpita per entrare in politica
Il clan Trump scalpita per entrare in politica
Lara, moglie di Eric, sarebbe pronta per candidarsi al Senato in North Carolina, mentre Ivanka sogna di fare il sindaco di New York e suo fratello Don Jr. è tentato dalle presidenziali del 2024
Gli strateghi della battaglia di Trump
Gli strateghi della battaglia di Trump
Secondo il “Washington Post”, Rudy Giuliani e Steve Bannon guiderebbero il “dream team” del presidente con l’obiettivo di ritardare quanto più possibile la certificazione finale dei risultati elettorali per delegittimare Biden
Trump: i giorni della vendetta
Trump: i giorni della vendetta
Poche ore fa, con un Tweet, il presidente ha licenziato il capo della cybersecurity, dopo aver liquidato il Segretario alla Difesa Mark Esper. E altre due teste potrebbero saltare a breve: i direttori della CIA e dell’FBI
Più 82mila Boy Scout hanno denunciato abusi e violenze
Più 82mila Boy Scout hanno denunciato abusi e violenze
Dallo scandalo emerso dopo un’inchiesta del “NY Times”, si è aperta una voragine che ha letteralmente travolto la più antica organizzazione scoutistica del mondo. Ma secondo gli esperti è solo la punta dell’iceberg
La discesa di Jared e Ivanka, che New York non vuole più
La discesa di Jared e Ivanka, che New York non vuole più
La scena sociale a cui erano abituati prima della parentesi politica ha già iniziato a prendere le distanze dalla “coppia reale”, in realtà mai troppo digerita