Chelsea Manning rilasciata

| L’ex fonte di WikiLeaks è uscita dal carcere, ma potrebbe tornarci presto per il rifiuto di testimoniare davanti ad un giudice federale

+ Miei preferiti
Dopo 62 giorni dai carcere, l’ex talpa di “WikiLeaks” Chelesa Manning ha lasciato il carcere “William G. Truesdale” di Alexandria, in Virginia, dove era detenuta dallo scorso 8 marzo per oltraggio alla corte dopo il rifiuto di testimoniare davanti ad un giudice federale dell’Eastern District. Una scarcerazione che però sembra destinata a durare poco: un nuovo mandato di comparizione di un altro gran giurì, fissato per il 16 maggio prossimo, le aprirà facilmente di nuovo le porte delle galere americane, vista l’intenzione già annunciata di non voler deporre.

Gli avvocati della Manning hanno ribadito che “Testimoniare significherebbe tradire ciò in cui crede: è pronta a pagare le conseguenze della sua scelta. Ma useremo ogni mezzo legale per dimostrare che ha il diritto di farlo”.

Ex analista dell’intelligence americana e whistleblower, 31 anni, diventata donna nel 2013 cambiando in Chelsea il nome di battesimo Bradley, nel 2017 era stata graziata dopo 7 anni di reclusione dall’allora presidente Barack Obama per i 35 anni di prigione a cui era stata condannata, ritenuti una pena “sproporzionata”. Sul suo capo pendeva il furto di circa 700mila documenti militari e diplomatici relativi alle guerre in Iraq e Afghanistan, di cui moltissimi top secret, passati al celebre sito di denuncia fondato da Julian Assange. Nei documenti divulgati dalla Manning i retroscena di torture, stupri e di numerose uccisioni, anche di civili, avvenute in Iraq.

Stati Uniti
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Stanco dei pareri degli esperti, il presidente americano fa di testa sua, minando anche uno storico accordo con la Russia che risale alla fine della Guerra Fredda
Il clan Trump accusato di truffa
Il clan Trump accusato di truffa
Quattro persone “che tentavano di inseguire il sogno americano”, hanno denunciato Trump e i suoi figli per essere stati attirati in una rete creata per “trarre profitto dai più poveri e vulnerabili”
Trump a testa bassa contro l’OMS
Trump a testa bassa contro l’OMS
Una lettera zeppa di accuse inviata al presiedente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità suona come un ultimatum: o si cambia o blocchiamo i finanziamenti
Barack Attack
Barack Attack
Obama scende in campo attaccando Trump senza mai nominarlo: “Non fa neanche finta di governare”. La replica del presidente: “Dovrebbe andare in galera insieme a Biden”. Uno scontro infuocato
Hackerato lo studio legale dei vip americani
Hackerato lo studio legale dei vip americani
I pirati informatici sono riusciti a impossessarsi di 756 GB di dati di diverse celebrità del mondo dello spettacolo, compreso il nome più importante: Donald Trump. Chiesto un riscatto di 42 milioni di dollari: l'FBI indaga
L’ultimo azzardo di Trump: riaprire per vincere
L’ultimo azzardo di Trump: riaprire per vincere
È convinto che sia necessario far ripartire l’economia anche mettendo in conto migliaia di morti. Un azzardo che potrebbe portarlo dritto verso la rielezione, o nel baratro
NY, l’orologio della morte dedicato a Trump
NY, l’orologio della morte dedicato a Trump
Si tratta di un’installazione artistica creata dal regista Eugene Jarecki: mostra in tempo reale quante vite umane si sarebbero potute salvare con una risposta più tempestiva
Saturday Night Virus
Saturday Night Virus
L’ultima follia americana sono i “Covid-party” delle feste in cui persone sane si mescolano ad altre infette, nella speranza di essere contagiate e sviluppare volontariamente l’immunità di gregge
NY: vacanze gratis per 4.000 dipendenti di un ospedale
NY: vacanze gratis per 4.000 dipendenti di un ospedale
Migliaia di medici, infermieri e assistenti dell’ospedale epicentro della lotta dell’America contro il coronavirus premiati per il duro lavoro
Il complotto contro Anthony Fauci
Il complotto contro Anthony Fauci
Il celebre epidemiologo era stato accusato di violenza da una giovane, ma lei stessa ha svelato di essere stata pagata profumatamente da due noti cospirazionisti