Chiuse le indagini
sulla strage di Las Vegas

| Stephen Paddock agì da solo, pianificando il massacro in ogni dettaglio. Ma la parte peggiore è che non è stato possibile trovare uno straccio di movente

+ Miei preferiti
Punto e a capo. A 16 mesi di distanza dal massacro di Las Vegas, l’FBI ha chiuso l’inchiesta sulla folle sparatoria di Stephen Paddock, l’uomo di 64 anni che dalla sua camera, al 32esimo piano dell’hotel “Mandalay Bay Resort”, la sera del 1° ottobre 2017 ha falciato la vita di 58 persone, ferendone altre 851, prima di spararsi alla tempia senza lasciare neanche una riga o un frammento video che spiegasse il perché.

E la conclusione delle indagini, se possibile, è altrettanto agghiacciante: “Non si trattava di colpire un albergo, un casinò o un evento in un luogo preciso: l’intento era di fare il massimo dei danni possibili per avere in cambio una forma di infamia e arrivare alla morte”. Le parole di Aaron Rouse, l’agente speciale dell’FBI che da 16 mesi scandaglia l’esistenza di Stephen Paddock, sono una sorta di resa: “Non c’è alcun movente: banalmente e tristemente, è tutto qua”. Follia pura, innescata non si saprà forse mai da cosa, il corto circuito della mente di un ex uomo d’affari benestante, assiduo frequentatore dei casinò di Las Vegas, astemio, nessun contatto con gruppi terroristici e nessun fanatismo, ma in compenso una lucidità che dimostra lo studio e la premeditazione di un solo, possibile obiettivo: lasciare questo mondo portandosi dietro quanti più innocenti possibili. Le vittime erano fra i 22mila spettatori che stavano assistendo ad un concerto di musica country di Jason Aldean: qualcuno scambia i primi colpi per fuochi d’artificio, poi il sangue inizia a bagnare il prato di fronte al grattacielo del Mandalay Bay, e si scatena il panico. Per sette lunghissimi minuti, Paddock scarica verso il prato oltre 1.000 proiettili sparando a casaccio.

“Ha agito da solo in tutto, dalla pianificazione all’esecuzione dell’attacco”, aggiunge l’agente Rouse. Gli unici buchi neri emersi dalle indagini sono la figura del padre di Paddock, rapinatore di banche e nella lista dei “Most Wanted” dell’FBI, e le parole del fratello – Eric – che lo definisce narcisista, annoiato e con una gran voglia di diventare celebre per qualcosa. C’è anche il racconto di un venditore d’auto di Reno, a cui Paddock aveva confidato una forma di depressione che stava tentando di curare con dei farmaci. Nei due anni precedenti al massacro, Paddock arriva a spendere 1,5 milioni di dollari togliendosi ogni sfizio e capriccio, compreso l’acquisto di un vero arsenale, fra cui le 23 fra pistole e fucili che quella sera si porta nella stanza del Mandalay Bay per uccidere senza motivo. Forse, voleva esattamente quello che ha ottenuto: essere ricordato per la più grave e sanguinosa sparatoria nella storia degli Stati Uniti.

Galleria fotografica
Chiuse le indagini<br>sulla strage di Las Vegas - immagine 1
Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare