Dazi USA, dopo Cina 'punito' il Messico

| A luglio tassa del 5% in più sulle merci importate dal Messico per ritorsione contro lo scarso impegno del governo per contrastare l'immigrazione clandestina. E' il partner più importante dopo la Cina. Scossone nei mercati

+ Miei preferiti
Donald Trump ha annunciato che sta introducendo una tariffa del 5% su tutte le importazioni messicane per spingere il Paese a fare di più per frenare l'immigrazione calndestina negli Stati Uniti, con una mossa a sorpresa che ha scosso i mercati. Il presidente degli Stati Uniti ha detto che la tariffa aumenterà gradualmente "fino a quando il problema dell'immigrazione illegale non sarà risolto". Ha fatto l'annuncio via Twitter dopo aver detto ai giornalisti in precedenza che stava per pronunciare  "una dichiarazione importante", la sua "più grande" finora sul confine-muro. Ora gli investitori temono che l'aumento dellp scontro commerciale possa danneggiare l'economia globale, il peso messicano, i futures degli indici azionari statunitensi e i mercati azionari asiatici sono crollati, comprese le azioni delle case automobilistiche giapponesi che esportano dal Messico verso gli Stati Uniti. Ha aumentato il rischio di relazioni economiche devastanti con il più grande partner commerciale statunitense per le merci. Il Messico, che dipende fortemente dal commercio transfrontaliero, è salito a tale posizione a seguito della guerra commerciale di Trump con la Cina. Rufus Yerxa, il presidente del National Foreign Trade Council, che rappresenta i maggiori esportatori statunitensi, ha detto al New York Times che la mossa di Trump è stata "un colossale errore di fondo".
 
Stati Uniti
America on the beach
America on the beach
Il dato comune è che ovunque ci fosse una spiaggia, lo scorso fine settimana è stata presa d’assalto. L’allentamento delle misure ha convinto molti americani che il peggio sia passato, ma non è così: lo dimostrano i 100mila morti
Tutti i figli di Jeffrey Epstein
Tutti i figli di Jeffrey Epstein
Ufficialmente, il miliardario pedofilo non si mai sposato e non ha avuto figli, ma vista la vita che ha condotto, una società specializzata nel rintracciare parentele ha deciso di fare una ricerca. E hanno risposto in centinaia
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Stanco dei pareri degli esperti, il presidente americano fa di testa sua, minando anche uno storico accordo con la Russia che risale alla fine della Guerra Fredda
Il clan Trump accusato di truffa
Il clan Trump accusato di truffa
Quattro persone “che tentavano di inseguire il sogno americano”, hanno denunciato Trump e i suoi figli per essere stati attirati in una rete creata per “trarre profitto dai più poveri e vulnerabili”
Trump a testa bassa contro l’OMS
Trump a testa bassa contro l’OMS
Una lettera zeppa di accuse inviata al presiedente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità suona come un ultimatum: o si cambia o blocchiamo i finanziamenti
Barack Attack
Barack Attack
Obama scende in campo attaccando Trump senza mai nominarlo: “Non fa neanche finta di governare”. La replica del presidente: “Dovrebbe andare in galera insieme a Biden”. Uno scontro infuocato
Hackerato lo studio legale dei vip americani
Hackerato lo studio legale dei vip americani
I pirati informatici sono riusciti a impossessarsi di 756 GB di dati di diverse celebrità del mondo dello spettacolo, compreso il nome più importante: Donald Trump. Chiesto un riscatto di 42 milioni di dollari: l'FBI indaga
L’ultimo azzardo di Trump: riaprire per vincere
L’ultimo azzardo di Trump: riaprire per vincere
È convinto che sia necessario far ripartire l’economia anche mettendo in conto migliaia di morti. Un azzardo che potrebbe portarlo dritto verso la rielezione, o nel baratro
NY, l’orologio della morte dedicato a Trump
NY, l’orologio della morte dedicato a Trump
Si tratta di un’installazione artistica creata dal regista Eugene Jarecki: mostra in tempo reale quante vite umane si sarebbero potute salvare con una risposta più tempestiva
Saturday Night Virus
Saturday Night Virus
L’ultima follia americana sono i “Covid-party” delle feste in cui persone sane si mescolano ad altre infette, nella speranza di essere contagiate e sviluppare volontariamente l’immunità di gregge