Dazi USA, dopo Cina 'punito' il Messico

| A luglio tassa del 5% in più sulle merci importate dal Messico per ritorsione contro lo scarso impegno del governo per contrastare l'immigrazione clandestina. E' il partner più importante dopo la Cina. Scossone nei mercati

+ Miei preferiti
Donald Trump ha annunciato che sta introducendo una tariffa del 5% su tutte le importazioni messicane per spingere il Paese a fare di più per frenare l'immigrazione calndestina negli Stati Uniti, con una mossa a sorpresa che ha scosso i mercati. Il presidente degli Stati Uniti ha detto che la tariffa aumenterà gradualmente "fino a quando il problema dell'immigrazione illegale non sarà risolto". Ha fatto l'annuncio via Twitter dopo aver detto ai giornalisti in precedenza che stava per pronunciare  "una dichiarazione importante", la sua "più grande" finora sul confine-muro. Ora gli investitori temono che l'aumento dellp scontro commerciale possa danneggiare l'economia globale, il peso messicano, i futures degli indici azionari statunitensi e i mercati azionari asiatici sono crollati, comprese le azioni delle case automobilistiche giapponesi che esportano dal Messico verso gli Stati Uniti. Ha aumentato il rischio di relazioni economiche devastanti con il più grande partner commerciale statunitense per le merci. Il Messico, che dipende fortemente dal commercio transfrontaliero, è salito a tale posizione a seguito della guerra commerciale di Trump con la Cina. Rufus Yerxa, il presidente del National Foreign Trade Council, che rappresenta i maggiori esportatori statunitensi, ha detto al New York Times che la mossa di Trump è stata "un colossale errore di fondo".
 
Stati Uniti
Processo Floyd: l’America si blinda in attesa del verdetto
Processo Floyd: l’America si blinda in attesa del verdetto
Si alza l’allarme per possibili disordini sociali nel caso il processo per l'omicidio dell'afroamericano si concluda con una sentenza favorevole all’ex agente Chauvin. Ovunque, la polizia annuncia misure di sicurezza straordinarie
Brandon Hole, 19 anni e 8 morti
Brandon Hole, 19 anni e 8 morti
È il numero delle vittime che un giovane affetto da problemi mentali ha fatto in un magazzino a Indianapolis. Si tratta della 45esima strage avvenuta in America dall’inizio dell’anno, e ancora una volta Biden chiede che sia l’ultima
Ancora sangue sulle strade americane
Ancora sangue sulle strade americane
Un uomo armato di mitragliatrice ha fatto una strage in un magazzino logistico a Indianapolis. Mentre da Chicago arrivano le inquietanti immagini dell’uccisione senza motivo di Adam Toledo, un 13enne
Sesso, droga & deputati
Sesso, droga & deputati
Emergono dettagli sullo scandalo che ha come protagonista unico il deputato repubblicano della Florida Matt Gaetz, sospettato di avere una passione smodata per le minorenni
Una nuova indagine sulla Cina ogni 10 ore
Una nuova indagine sulla Cina ogni 10 ore
È quanto ha dichiarato Christopher Wray, direttore dell’FBI, raccontando davanti al Senato di 2.000 indagini collegate a Pechino, una presenza forte, costante e insidiosa
L’agente Kim Potter accusata di omicidio
L’agente Kim Potter accusata di omicidio
L’ormai ex agente di polizia di Minneapolis che ha ucciso Daunte Wright arrestata e rilasciata su cauzione. Rischia fino a 10 anni di carcere, mentre per la strade la rabbia aumenta
Terremoto nel Dipartimento di polizia di Minneapolis
Terremoto nel Dipartimento di polizia di Minneapolis
Si sono dimessi il capo del dipartimento e Km Potter, l’agente che ha ucciso Duane Wright con un colpo di pistola credendo di avere in mano il teaser. Intanto in città cresce la tensione
Afroamericano ucciso dalla polizia, torna la tensione a Minneapolis
Afroamericano ucciso dalla polizia, torna la tensione a Minneapolis
Daunte Wright, 20 anni, ucciso da un agente mentre tentava di opporsi all’arresto. I manifestanti sono tornati per le strade minacciando la polizia. In città la tensione è già alta per il processo per la morte di George Floyd
Ex giocatore della NFL fa strage di una famiglia
Ex giocatore della NFL fa strage di una famiglia
Philip Adams, con una lunga carriera nella massima divisione del football americano, prima di togliersi la vita ha ucciso un medico, sua moglie, due dei loro nipoti e un tecnico che lavorava ad un impianto di aria condizionata
Biden: «Basta con le armi, sono un imbarazzo internazionale»
Biden: «Basta con le armi, sono un imbarazzo internazionale»
Il presidente promette di fare tutto ciò che è nelle sue possibilità per limitare l’uso delle armi da fuoco, a cominciare dalle “ghost guns”, kit di montaggio venduti liberamente senza alcun controllo