Dazi USA, dopo Cina 'punito' il Messico

| A luglio tassa del 5% in più sulle merci importate dal Messico per ritorsione contro lo scarso impegno del governo per contrastare l'immigrazione clandestina. E' il partner più importante dopo la Cina. Scossone nei mercati

+ Miei preferiti
Donald Trump ha annunciato che sta introducendo una tariffa del 5% su tutte le importazioni messicane per spingere il Paese a fare di più per frenare l'immigrazione calndestina negli Stati Uniti, con una mossa a sorpresa che ha scosso i mercati. Il presidente degli Stati Uniti ha detto che la tariffa aumenterà gradualmente "fino a quando il problema dell'immigrazione illegale non sarà risolto". Ha fatto l'annuncio via Twitter dopo aver detto ai giornalisti in precedenza che stava per pronunciare  "una dichiarazione importante", la sua "più grande" finora sul confine-muro. Ora gli investitori temono che l'aumento dellp scontro commerciale possa danneggiare l'economia globale, il peso messicano, i futures degli indici azionari statunitensi e i mercati azionari asiatici sono crollati, comprese le azioni delle case automobilistiche giapponesi che esportano dal Messico verso gli Stati Uniti. Ha aumentato il rischio di relazioni economiche devastanti con il più grande partner commerciale statunitense per le merci. Il Messico, che dipende fortemente dal commercio transfrontaliero, è salito a tale posizione a seguito della guerra commerciale di Trump con la Cina. Rufus Yerxa, il presidente del National Foreign Trade Council, che rappresenta i maggiori esportatori statunitensi, ha detto al New York Times che la mossa di Trump è stata "un colossale errore di fondo".
 
Stati Uniti
Il last minute di Trump
Il last minute di Trump
73 grazie e 70 commutazioni di pena: Donald Trump ricalca la tradizione, peccato che buona parte dei suoi atti di clemenza riguardino ex collaboratori e gente vicina ai suoi business. Fra loro il controverso Steve Bannon
La difficile eredità di Trump
La difficile eredità di Trump
Ci vorranno anni per eliminare i danni e le divisioni che in quattro anni hanno letteralmente diviso in due l’America. La presidenza di Biden sarà una delle più difficili della storia: lo attende una mole enorme di lavoro
Vendesi grazia (o perdono)
Vendesi grazia (o perdono)
Nell'ultimo giorno da presidente, Trump potrebbe concedere oltre 100 fra grazie, perdoni e commutazioni della pena verso gente che – secondo il New York Times – sta sborsando montagne di soldi ai suoi collaboratori più stretti
La fittissima agenda di Biden
La fittissima agenda di Biden
Fin dal primo giorno di insediamento, il presidente eletto ha intenzione di firmare decine di ordini esecutivi: “Lui e Kamala Harris hanno il difficile compito di rimediare in breve tempo ai danni fatti da Trump in quattro anni”
Una parte dell’America si sta radicalizzando
Una parte dell’America si sta radicalizzando
Gli esperti di terrorismo temono che l’attacco al Campidoglio sia solo l’inizio di un periodo preoccupante. Oltre ai rischi per l’Inuaguration Day, maggiori sono quelli per le azioni future dei gruppi che continuano a ribollire di rabbia
La lobby delle armi in bancarotta
La lobby delle armi in bancarotta
Una procedura pilotata che permette alla NRA di lasciare le inchieste penali di New York per cercare rifugio in Texas, dove le leggi sulle armi sono più permissive
L’ultimo weekend di Trump, mentre la giustizia incombe
L’ultimo weekend di Trump, mentre la giustizia incombe
A quattro giorni dalla fine del suo mandato, Trump sa che dovrà affrontare la prima delle tante inchieste che lo vedono coinvolto: il procuratore di New York ha messo gli occhi su una proprietà di famiglia
Lo scandalo dei bagni per la scorta di Ivanka
Lo scandalo dei bagni per la scorta di Ivanka
Agli uomini dei servizi segreti che si occupano della sicurezza di Ivanka e suo marito Jahred, è vietato l’uso dei bagni. Da anni, gli uomini della scorta lottano per avere un posto, che finalmente gli è stato affittato dal governo
Impeachment, capitolo 2
Impeachment, capitolo 2
La Camera americana vota per “incitamento all’insurrezione”, trasformando Trump nel presidente dei record: nessuno prima di lui era mai stato sottoposto a due processi
Trump verso il secondo impeachment
Trump verso il secondo impeachment
L’Assemblea approva la risoluzione che chiede l’applicazione del 25esimo emendamento per rimuovere Trump. Ma Pence lo respinge e la Camera è pronta a votare per la messa in stato d’accusa, con numerosi repubblicani a favore