Deepfake, allarme per le presidenziali 2020

| Un programmatore californiano posta su youtube e social, video dove volti di celebrità interagiscono su corpi di persone note o sconosciute. Sembra che facciano qualcosa ma è tutto falso. Già clonati Kardashian, Musk e Trump

+ Miei preferiti
Di Michael O'Brien

I leader politici e e l’apparato di sicurezza del governo USA  sono preoccupati per la possibilità che i deepfake (video abilmente sofisticati) vengano usati per ingannare gli elettori nelle elezioni del 2020. E' una tecnica che si raffinando sempre più, con programmi sempre più efficati anche se circolano da pochi anni; i primi video conosciuti, pubblicati su Reddit nel 2017, presentavano volti di celebrità inseriti, per non sbagliarsi, su video di pornostar.

E Paul Shales, un programmatore di computer che si occupa di pubblicità per le banche, di San Francisco, è un vero specialista di deepfake. Il tema è un umorismo venato di ironia e su YouTube ha già 100 mila followers. Trasforma Elon Musk come un bambino dall'aspetto inquietante e ridicolo; il presidente Donald Trump come un pupazzo tv o Kardashian come una rapper estrema. I suoi video usano l'intelligenza artificiale per mostrare realisticamente le persone che fanno cose che in realtà non hanno fatto, sono divertenti e a volte anche politicamente satirici. Shales li pubblica su YouTube e Instagram dove,  firmati da TheFakening e The_Fakening, rispettivamente, ha accumulato un pubblico fedele di 100.000 persone che spesso rispondono con l'equivalente emoji di un volto che ride, tanto si divertono.

Alcuni video sono geniali e tecnicamente perfetti: quello con il  volto del comico Pete Davidson sul corpo della pop star Ariana Grande (l'ex fidanzata di Davidson), mentre il neonato Musk si scatena con risultati incredibilmente comici. Ora sta lavorando a un deepfake per un video musicale e per lo show televisivo "Full Frontal with Samantha Bee. ”Non farei mai un deepfake con l'intenzione di danneggiare qualcuno, attaccare qualcuno o calunniare qualcuno", ha detto Shales alla CNN Business. Per creare un deepfake, come quello di Kardashian Shales ha bisogno di un video di base (in questo caso, un'attrice di nome Natalie Friedma), e migliaia di foto del volto di Kim. Un computer passa abbina il volto di Kardashian con quello di Friedman, un fotogramma alla volta. Non e' cosi' semplice. Shales utilizza programmi gratuiti di apprendimento profondo come FaceSwap e DeepFaceLab per sostituire i volti nei video, ma richiede anche un sacco di lavoro per ottenere un buon risultato finale. Per esempio, ha dovuto raccogliere un sacco di clip di Kardashian dal suo reality show, "Keeping Up with the Kardashians", usare un software per computer per ottenere le immagini valide, e poi eliminare manualmente quelle inutili. Ore di lavoro, risultato molto comico.

 
Video
Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia
È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare