Donald Trump: operazione coccodrilli

| Il NYT rivela che il presidente aveva lanciato l’idea di costruire fossati da riempire di rettili per fermare i migranti dal Messico. In alternativa, suggeriva di sparargli alle gambe o di elettrificare il muro al confine

+ Miei preferiti
C’è un’America, soprattutto quella rurale, che vede in Donald Trump un difensore dei diritti e del sacro suolo americano. E un’altra che invece si è messa in testa di buttarlo giù da cavallo, dopo quasi quattro anni di pasticci, epurazioni, scandali, cattiverie e sospetti. Oltre alle nuvole nere dell’impeachment, che si addensano con forza sopra il tetto della White House, non passa giorno senza che il presidente si svegli e, come il leone, sappia che dovrà spararle più grosse del giorno prima.

La primizia fresca di giornata, appena sfornata dalle pagine del “New York Times”, dipinge un Trump furioso, alla ricerca di modi spicci per chiudere la partita con i migranti che dal Messico ogni giorno bussano alle porte degli Stati Uniti. Secondo alcune fonti vicine allo staff presidenziale, Donald avrebbe proposto di sparare alle gambe a coloro che osano lanciare pietre contro le pattuglie della “Border Patrol”. Discorsi privati, ovviamente, che fanno il paio con l’idea di costruire fossati pieni d’acqua per poi riempirli di serpenti e coccodrilli, pur di fermare la massa umana che arriva dal Sudamerica. Pare fosse arrivato a chiedere di preparargli un preventivo, per capire quanto poteva costare al netto l’intera operazione. Qualcuno, per fortuna, gli aveva fatto notare che non si trattava di una mossa per nulla geniale, anzi. Di qualcosa così impopolare e illegale che avrebbe trascinato l’America verso un calo di immagine e popolarità difficilmente recuperabile. In alternativa, Trump pretendeva almeno di elettrificare il muro per intero, ma ancora una volta qualcuno ha dovuto aggiungere che folgorare il prossimo è vietato dalla legge americana.

Sul fronte dell’impeachment, che al momento gli occupa per intero le sinapsi, Trump è passato al contrattacco parlando senza mezzi termini di “un colpo di stato”. A fargli eco il segretario di Stato Mike Pompeo, in queste ore in trasferta a Roma, che ha negato l’autorizzazione ai funzionari del dipartimento di testimoniare a Capitol Hill, rifiutando lui stesso di fornire ai deputati la documentazione con cui valutare la messa in stato di accusa. La replica delle commissioni della Camera non si è fatta attendere: “Ogni sforzo di intimidire i testimoni o impedire loro di deporre è da considerarsi illegale e costituirà prova di ostruzione della giustizia”.

Stati Uniti
Scomparsa una star di «Glee»
Scomparsa una star di «Glee»
Per la conferma ufficiale della morte manca ancora il corpo, ma secondo la polizia non ci sono speranze: Naya Rivera - la cheerleader Santana Lopez della serie televisiva – è scomparsa nelle acque di un lago artificiale in California
Texas, giustiziato Billy Joe Wardlow
Texas, giustiziato Billy Joe Wardlow
Nel 1993, a 18 anni, aveva ucciso un uomo mentre tentava di rubargli un camion per fuggire con la fidanzata. L’esecuzione era stata rinviata per la pandemia
Trump fra scuole, libri e polemiche
Trump fra scuole, libri e polemiche
La candidatura di Kanye West, l’ordine di riaprire le scuole, i libri che lo mettono in cattiva luce, la pandemia che avanza inesorabile: la settimana “impossibile” del presidente
Sfuggito all’11 settembre, muore di Covid-19
Sfuggito all’11 settembre, muore di Covid-19
Stephen Cooper, ripreso in una delle più celebri foto della tragedia di New York, è stato sopraffatto dal coronavirus in Florida, dove aveva scelto di vivere
Trump, la marcia verso il baratro
Trump, la marcia verso il baratro
Affossato da tutti i sondaggi, insultato, contestato e deriso ovunque, Trump si prepara ad una sconfitta di proporzioni abissali. E i Repubblicani sarebbero pronti a chiedergli un passo indietro (del tutto improbabile)
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
La figlia di un candidato: «Non votate per mio padre»
Stephanie Reagan, figlia di Robert, repubblicano in corsa per il distretto del Michigan, ha lanciato un appello perché il genitore non sia eletto: “Leggete i suoi programmi e spargete la voce, vi prego”
Chicago crime scene
Chicago crime scene
Ennesimo weekend nella metropoli dell’Illinois: 52 morti, fra cui un bambino di 20 mesi e una bimba di 10 anni. Polemica feroce con scambio di insulti fra il presidente Trump, il sindaco e il governatore
Il vuoto profondo dell’America
Il vuoto profondo dell’America
Da Paese guida del mondo a partner inaffidabile e rissoso: il ruolo dell’America nella politica internazionale è diventato confuso, di parte e per nulla autorevole
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Vincere alla lotteria 2 volte in 3 anni
Per la seconda volta nella sua vita, Mark Clark ha acquistato il biglietto vincente della “Michigan Lottery”, intascando 4 milioni di dollari
Trump: la politica dell’autodistruzione
Trump: la politica dell’autodistruzione
In vistoso e preoccupante calo nei sondaggi, il presidente è inerme e senza idee di fronte alla recrudescenza di contagi e alle proteste razziali