Donald Trump: operazione coccodrilli

| Il NYT rivela che il presidente aveva lanciato l’idea di costruire fossati da riempire di rettili per fermare i migranti dal Messico. In alternativa, suggeriva di sparargli alle gambe o di elettrificare il muro al confine

+ Miei preferiti
C’è un’America, soprattutto quella rurale, che vede in Donald Trump un difensore dei diritti e del sacro suolo americano. E un’altra che invece si è messa in testa di buttarlo giù da cavallo, dopo quasi quattro anni di pasticci, epurazioni, scandali, cattiverie e sospetti. Oltre alle nuvole nere dell’impeachment, che si addensano con forza sopra il tetto della White House, non passa giorno senza che il presidente si svegli e, come il leone, sappia che dovrà spararle più grosse del giorno prima.

La primizia fresca di giornata, appena sfornata dalle pagine del “New York Times”, dipinge un Trump furioso, alla ricerca di modi spicci per chiudere la partita con i migranti che dal Messico ogni giorno bussano alle porte degli Stati Uniti. Secondo alcune fonti vicine allo staff presidenziale, Donald avrebbe proposto di sparare alle gambe a coloro che osano lanciare pietre contro le pattuglie della “Border Patrol”. Discorsi privati, ovviamente, che fanno il paio con l’idea di costruire fossati pieni d’acqua per poi riempirli di serpenti e coccodrilli, pur di fermare la massa umana che arriva dal Sudamerica. Pare fosse arrivato a chiedere di preparargli un preventivo, per capire quanto poteva costare al netto l’intera operazione. Qualcuno, per fortuna, gli aveva fatto notare che non si trattava di una mossa per nulla geniale, anzi. Di qualcosa così impopolare e illegale che avrebbe trascinato l’America verso un calo di immagine e popolarità difficilmente recuperabile. In alternativa, Trump pretendeva almeno di elettrificare il muro per intero, ma ancora una volta qualcuno ha dovuto aggiungere che folgorare il prossimo è vietato dalla legge americana.

Sul fronte dell’impeachment, che al momento gli occupa per intero le sinapsi, Trump è passato al contrattacco parlando senza mezzi termini di “un colpo di stato”. A fargli eco il segretario di Stato Mike Pompeo, in queste ore in trasferta a Roma, che ha negato l’autorizzazione ai funzionari del dipartimento di testimoniare a Capitol Hill, rifiutando lui stesso di fornire ai deputati la documentazione con cui valutare la messa in stato di accusa. La replica delle commissioni della Camera non si è fatta attendere: “Ogni sforzo di intimidire i testimoni o impedire loro di deporre è da considerarsi illegale e costituirà prova di ostruzione della giustizia”.

Stati Uniti
Strage a Colorado Springs
Strage a Colorado Springs
Otto morti, compreso l’attentatore, ad una festa di compleanno di famiglia in un’area per case mobili. L’attentatore ha risparmiato solo i bambini
Il South Carolina ripristina la fucilazione
Il South Carolina ripristina la fucilazione
La carenza di farmaci letali ha portato al ritorno della pena capitale attraverso il plotone di esecuzione. Per le associazioni umanitarie “un passo indietro verso le barbarie medievali”
Trump lancia un nuovo canale social
Trump lancia un nuovo canale social
Non è ancora quello che aveva in mente, ma più un sito canale diretto fra l’ex presidente e i suoi sostenitori. Nelle stesse ore, Facebook si riunisce per decidere se togliere l’embargo
Bill e Melinda si dicono addio
Bill e Melinda si dicono addio
I Gates, la coppia di miliardari filantropi, si è rotta: l’ha annunciato Bill con poche parole su Twitter. Ignoti i motivi della rottura, anche se si mormora sia stata lei a volere la separazione
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
John Christopher Smith, schiavo di un uomo bianco
Affetto da disturbi mentali, per anni è stato costretto a lavorare senza paga, picchiato e maltrattato dal titolare di una caffetteria. Ora la giustizia impone che gli venga restituito più di quanto avrebbe guadagnato
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
Il cerchio magico di Trump teme guai in arrivo
L’improvvisa perquisizione da parte dell’FBI dell’appartamento e degli uffici di Rudy Giuliani ha messo in allarme la rete dei collaboratori dell’ex presidente. Secondo molti, è iniziata la resa dei conti
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
USA: birre e popcorn per chi si vaccina
Diverse grandi aziende offrono premi in denaro per i propri dipendenti, mentre stati come il West Virginia regala buoni in denaro. L’obiettivo è convincere milioni di no-vax e recalcitranti
I primi 100 giorni di Joe
I primi 100 giorni di Joe
Il presidente Biden parla al Paese promettendo di risollevare gli americani “abbandonati e dimenticati”: getta le basi per un’ambiziosa agenda economica e chiede la riforma della polizia e più divieti sulle armi
Altre due vittime della polizia americana
Altre due vittime della polizia americana
Mario Gonzalez soffocato come George Floyd, Andrew Brown Jr crivellato di colpi mentre tentava di sfuggire all’arresto. Si temono nuove ondate di proteste
Tre mesi all’inizio del processo contro Ghislaine Maxwell
Tre mesi all’inizio del processo contro Ghislaine Maxwell
L’ex socialite britannica è apparsa in tribunale per una nuova accusa, mentre i suoi legali querelano la casa editrice che ha pubblicato un nuovo libro sulla vicenda, e i media riaccendono le luci sull’amicizia con Bill Clinton