Due adolescenti aprono il fuoco contro la polizia

| È successo a Volusia, in Florida: gli agenti hanno tentato di stabilire un contatto, ma i due li hanno investiti di colpi d’arma da fuoco. La giovane è stata ferita, il maschio si è arreso

+ Miei preferiti
“Non so davvero cosa dire. Ma mi chiedo dove abbiamo sbagliato come società, se due adolescenti pensano che sia giusto aprire il fuoco contro le forze dell’ordine”, sono amare, le parole di Mike Chitwood, sceriffo di Volusia, in Florida.

I suoi agenti sono stati costretti a sparare ad una ragazza di 14 anni e un ragazzo di 12 che, dopo essere fuggiti da una casa famiglia hanno fatto irruzione in un appartamento dove - trovando delle armi – senza esitare hanno usato contro gli agenti.

La ragazza è stata colpita all’addome e al braccio ed è in condizioni stabili, mentre il ragazzo si è arreso. L’ufficio dello sceriffo ha diffuso più di nove minuti di video che mostrano le riprese delle bodycam e di un elicottero che sorvolava la scena. “Sta puntando la pistola”, dice un ufficiale poco prima che gli agenti aprano il fuoco.

I due giovani sono accusati di tentato omicidio di un ufficiale di polizia e furto con scasso: entrambi hanno ammesso di aver sparato verso gli agenti usando una pistola, un fucile da caccia e un AK-47 trovati all’interno dell’abitazione.

“Il ragazzo ha detto che quando ha aperto il fuoco sapeva di avere di fronte agenti di polizia, e voleva far loro del male. Queste non possono essere le parole di un dodicenne”, ha proseguito lo sceriffo nel corso della conferenza stampa. Chitwood assicura che gli agenti intervenuti hanno tentato di calmare la situazione e di stabilire un contatto con i due adolescenti, ma sono stati costretti a nascondersi dietro gli alberi quando sono stati investiti da una pioggia di proiettili.

“Abbiamo tentato di avere il controllo della situazione. Gli abbiamo lanciato un telefono cellulare per cercare di stabilire un contatto, ma la quattordicenne è uscita dal garage con un fucile a pompa fra le braccia, l’ha puntato contro gli agenti e malgrado l’invito a lasciarlo cadere, è tornata nel garage. È uscita una seconda volta, ed è allora che gli agenti hanno aperto il fuoco”.

Il giovane è in affidamento dal 2017 e non ha precedenti, a parte due casi segnalati a scuola quest’anno, il primo quando ha minacciando di lanciare un mattone al preside, e cinque giorni dopo urlando di voler uccidere un suo compagno di classe e di “spargere le sue budella sui gradini della scuola”. La ragazza, al contrario, lo scorso aprile aveva dato alle fiamme un bosco, e il fuoco si era pericolosamente avvicinato ad un’abitazione.

Secondo le autorità, i due sono scappati dalla casa famiglia in cui vivevano intorno alle 17 del pomeriggio di martedì e hanno eluso la polizia per un paio d’ore. Intorno alle 19:30, un passante ha avvisato la polizia dicendo di aver sentito il rumore di un vetro rotto in una casa nelle vicinanze. Dopo aver individuato l’appartamento, la polizia ha contattato il proprietario, il quale assicurato che in casa in quel momento non c’era nessuno, ma ha anche avvisato che all’interno si trovavano alcune armi con una grande quantità di munizioni.

Mentre gli agenti circondavano la casa e tentavano di stabilire un rapporto con i due adolescenti, sono stati accolti da diversi colpi di pistola. È certo che gli agenti hanno evitato diversi colpi prima di “essere lasciati senza altra scelta che rispondere con le armi”. Quando la ragazza è stata colpita, il giovane, armato di AK-47, si è arreso.

“Gli agenti hanno fatto tutto quello che potevano: se non fosse stato per il loro addestramento, qualcuno sarebbe morto”.

La casa, una fattoria a Deltona, a nord del lago Monroe, appartiene a AJ Bedizel, che insieme alle due figlie era andato in un negozio di alimentari. Quando è tornato, ha visto che la polizia aveva circondato la sua casa. 

Chitwood ha parlato del Dipartimento di Giustizia Minorile della Florida usando toni particolarmente duri, ma ha criticato anche la “Florida United Methodist Children's Home”, la struttura in cui i due erano ospiti. Il FUMCH è stato fondato nel 1908 come orfanotrofio e continua a fornire assistenza a bambini e ragazzi.

Stati Uniti
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Il Minnesota chiede 30 anni per Derek Chauvin
Gli avvocati dell’ex agente accusato di aver ucciso George Floyd si oppongono: il processo dev’essere rifatto, i media avevano già emesso la sentenza prima del tribunale
Trump condannato a 2 anni senza social
Trump condannato a 2 anni senza social
Dopo mesi di discussioni, Facebook ha deciso di chiudere i profili dell’ex presidente fino al 2022. Un silenzio a cui Trump reagisce con rabbia, ma che inaugura una nuova politica dell’azienda
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Trump: «Prima di agosto tornerò presidente»
Secondo alcune rivelazioni dei media americani, l’ex presidente sarebbe sempre più convinto di essere vittima di una congiura, e si dice convinto del suo ritorno alla Casa Bianca in brevissimo tempo
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Sospesa l’esecuzione di Kevin Cooper
Il governatore della California Newsom ha ordinato una revisione del processo che aveva condannato un afroamericano accusato di aver massacrato una famiglia. Sulla scena erano state rinvenute tracce ematiche molto strane
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
Un weekend di fuoco: 12 sparatorie, 11 morti e 69 feriti
In otto diversi Stati americani, fra venerdì e domenica, sono scoppiati scontri a fuoco che hanno lasciato a terra un numero impressionante di vittime. Dall’inizio dell’anno, 7.500 persone sono state uccise
La storia di un innocente mandato a morte
La storia di un innocente mandato a morte
L’insistenza degli avvocati di Ledell Lee, giustiziato nel 2017, ha portato a individuare una traccia che corrisponde a un soggetto diverso. Ma i giudici che avevano negato l’esame durante il processo insistono: “L’assassino era lui”
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Texas, giustiziato dopo 21 anni nel braccio della morte
Quintin Jones, accusato di aver ucciso la prozia mentre era sotto l’effetto di droghe, è il terzo condannato a morte da quando il Covid ha colpito gli USA. Negata all’ultimo istante la richiesta di rinvio
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
La Trump Organization coinvolta in un’indagine penale
L’ha annunciato il procuratore generale dello Stato di new York, senza citare i motivi e neanche se sull’ex presidente pendono accuse
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
In arrivo un rapporto sugli avvistamenti UFO
L’Office of the Director of National Intelligence sta per consegnare al Congresso un report su alcuni avvistamenti che, malgrado gli sforzi, non è stato possibile classificare
La doppia vita di Bill
La doppia vita di Bill
Un’inchiesta del “Wall Street Journal” rivela che le dimissioni del fondatore di Microsoft furono richieste dal consiglio di amministrazione per via di una relazione con una dipendente