"El Chapo stuprava 13enni, le chiamava vitamine"

| Un fascicolo del processo, stralciato dalla montagna di documenti, contiene accuse lanciate da diversi testimoni secondo cui Joaquin Guzman avrebbe violentato diverse adolescenti dopo averle drogate

+ Miei preferiti
Si complica la posizione processuale di “El Chapo” Guzman, l’ex sovrano del cartello di Sinaloa che in queste settimane è sotto processo presso il tribunale distrettuale di Brooklyn. Diversi testimoni hanno riferito che il signore della droga era solito accoppiarsi con ragazze giovanissime che chiamava ironicamente le sue “vitamine”. Il racconto di un testimone, in particolare, ha svelato di aver aiutato diverse adolescenti, età media 13 anni, di cui Guzman aveva approfittato dopo aver messo nelle loro bevande una “sostanza polverosa” con cui piegare l’eventuale resistenza.

Eduardo Balarezo, uno degli avvocati di Guzman, ha riferito che il suo cliente nega con forza accuse che “non hanno alcuna conferma e sono da ritenere pregiudizievoli e inaffidabili per essere ammesse in giudizio. Ed è un peccato che il materiale sia stato reso pubblico prima che la giuria iniziasse a deliberare”, ha aggiunto polemicamente l’avvocato, evitando di rilasciare ulteriori commenti.

Su ordine del giudice distrettuale americano Brian Cogan, la documentazione è stata rivelata su richiesta del “New York Times” e di “Vice News”. Si trattava di una documentazione rimasta sotto sigillo poiché i pubblici ministeri avevano convinto la corte si trattava di accuse “irrilevanti” rispetto a quelle che pesano sul capo di Guzman. 

Il testimone, che faceva parte del cartello di El Chapo, ha svelato che un affiliato del boss conosciuto come “Commadre Maria” inviava regolarmente all’imputato foto di adolescenti, acquistabili per circa 5.000 dollari. Ne ricorda in particolare una, consegnata in uno dei ranch di proprietà di El Chapo a Sinaloa.

Guzman, 61 anni, deve vedersela con 10 capi d’accusa federali, tra cui il coinvolgimento in un’impresa criminale organizzata, la cospirazione, il riciclaggio, l’uso di armi da fuoco e il traffico internazionale di cocaina, eroina, marijuana e altre droghe. Fin dall’inizio del processo, Guzman si è dichiarato non colpevole, ma rischia il carcere a vita.

Stati Uniti
Rapporto Mueller: Trump salvo a metà
Rapporto Mueller: Trump salvo a metà
Il presidente canta vittoria, ma l’indagine del superprocuratore è costruita in modo ambiguo, così da lasciare aperta al Congresso al possibilità di chiedere l’impeachment o di incriminarlo a fine mandato
New York: tenta di dare fuoco a St. Patrick
New York: tenta di dare fuoco a St. Patrick
Un uomo, definito “disturbato mentalmente”, è stato fermato con due taniche di benzina all’interno della cattedrale affacciata sulla Quinta Strada
Stati Uniti: storia di una strage sfiorata
Stati Uniti: storia di una strage sfiorata
Sol Pays, una studentessa di 18 anni, voleva celebrare i 20 anni del massacro di Columbine aggiungendo altri morti. È stata individuata prima di riuscire a mettere in pratica la sua follia, e ha scelto di suicidarsi
Morire a 22 anni per un selfie
Morire a 22 anni per un selfie
Una ragazza dell’Oregon prossima alla laurea è salita sulla torre dell’ateneo che frequentava ed è precipitata, morendo poco dopo. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente
Donald Trump, il signore del kitsch
Donald Trump, il signore del kitsch
Un’artista americano ha raccolto più di 1000 oggetti che riguardano l’attività imprenditoriale e la carriera del presidente
Chase e Jaimee, l’amore che fa discutere gli USA
Chase e Jaimee, l’amore che fa discutere gli USA
Lui ha 18 anni, lei 39, ed è la mamma del suo migliore amico. Fra i due è scoppiata la passione e ora lei attende il divorzio per sposarlo
New York, emergenza morbillo
New York, emergenza morbillo
Il sindaco De Blasio dichiara l’emergenza sanitaria per alcune zone della città, rendendo obbligatorio il vaccino trivalente. Chi rifiuta rischia multe pesanti
Ingresso vietato negli Usa per i killer di Khashoggi
Ingresso vietato negli Usa per i killer di Khashoggi
L’annuncio del segretario di Stato Mike Pompeo, “per gravi violazioni dei diritti umani”. Una presa di posizione tardiva, resa necessaria da rapporti dei servizi segreti e inchieste giornalistiche
L’omicidio-suicidio che sconvolge l’America
L’omicidio-suicidio che sconvolge l’America
Un anno fa, Jennifer e Sarah Hart hanno deciso di uccidersi portando con sé i loro sei figli adottivi. L’ha appurato un’inchiesta che è riuscita a ricostruire le ultime ore della famiglia e alcuni terribili indizi
Un’altra prof abusa di un allievo
Un’altra prof abusa di un allievo
Una donna di 39 anni, insegnante di scienze della salute, denunciata da un suo alunno di 17 anni: la polizia ha trovato numerose tracce organiche