"El Chapo stuprava 13enni, le chiamava vitamine"

| Un fascicolo del processo, stralciato dalla montagna di documenti, contiene accuse lanciate da diversi testimoni secondo cui Joaquin Guzman avrebbe violentato diverse adolescenti dopo averle drogate

+ Miei preferiti
Si complica la posizione processuale di “El Chapo” Guzman, l’ex sovrano del cartello di Sinaloa che in queste settimane è sotto processo presso il tribunale distrettuale di Brooklyn. Diversi testimoni hanno riferito che il signore della droga era solito accoppiarsi con ragazze giovanissime che chiamava ironicamente le sue “vitamine”. Il racconto di un testimone, in particolare, ha svelato di aver aiutato diverse adolescenti, età media 13 anni, di cui Guzman aveva approfittato dopo aver messo nelle loro bevande una “sostanza polverosa” con cui piegare l’eventuale resistenza.

Eduardo Balarezo, uno degli avvocati di Guzman, ha riferito che il suo cliente nega con forza accuse che “non hanno alcuna conferma e sono da ritenere pregiudizievoli e inaffidabili per essere ammesse in giudizio. Ed è un peccato che il materiale sia stato reso pubblico prima che la giuria iniziasse a deliberare”, ha aggiunto polemicamente l’avvocato, evitando di rilasciare ulteriori commenti.

Su ordine del giudice distrettuale americano Brian Cogan, la documentazione è stata rivelata su richiesta del “New York Times” e di “Vice News”. Si trattava di una documentazione rimasta sotto sigillo poiché i pubblici ministeri avevano convinto la corte si trattava di accuse “irrilevanti” rispetto a quelle che pesano sul capo di Guzman. 

Il testimone, che faceva parte del cartello di El Chapo, ha svelato che un affiliato del boss conosciuto come “Commadre Maria” inviava regolarmente all’imputato foto di adolescenti, acquistabili per circa 5.000 dollari. Ne ricorda in particolare una, consegnata in uno dei ranch di proprietà di El Chapo a Sinaloa.

Guzman, 61 anni, deve vedersela con 10 capi d’accusa federali, tra cui il coinvolgimento in un’impresa criminale organizzata, la cospirazione, il riciclaggio, l’uso di armi da fuoco e il traffico internazionale di cocaina, eroina, marijuana e altre droghe. Fin dall’inizio del processo, Guzman si è dichiarato non colpevole, ma rischia il carcere a vita.

Stati Uniti
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Trump: «Anche se il virus torna, non chiuderemo più»
Stanco dei pareri degli esperti, il presidente americano fa di testa sua, minando anche uno storico accordo con la Russia che risale alla fine della Guerra Fredda
Il clan Trump accusato di truffa
Il clan Trump accusato di truffa
Quattro persone “che tentavano di inseguire il sogno americano”, hanno denunciato Trump e i suoi figli per essere stati attirati in una rete creata per “trarre profitto dai più poveri e vulnerabili”
Trump a testa bassa contro l’OMS
Trump a testa bassa contro l’OMS
Una lettera zeppa di accuse inviata al presiedente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità suona come un ultimatum: o si cambia o blocchiamo i finanziamenti
Barack Attack
Barack Attack
Obama scende in campo attaccando Trump senza mai nominarlo: “Non fa neanche finta di governare”. La replica del presidente: “Dovrebbe andare in galera insieme a Biden”. Uno scontro infuocato
Hackerato lo studio legale dei vip americani
Hackerato lo studio legale dei vip americani
I pirati informatici sono riusciti a impossessarsi di 756 GB di dati di diverse celebrità del mondo dello spettacolo, compreso il nome più importante: Donald Trump. Chiesto un riscatto di 42 milioni di dollari: l'FBI indaga
L’ultimo azzardo di Trump: riaprire per vincere
L’ultimo azzardo di Trump: riaprire per vincere
È convinto che sia necessario far ripartire l’economia anche mettendo in conto migliaia di morti. Un azzardo che potrebbe portarlo dritto verso la rielezione, o nel baratro
NY, l’orologio della morte dedicato a Trump
NY, l’orologio della morte dedicato a Trump
Si tratta di un’installazione artistica creata dal regista Eugene Jarecki: mostra in tempo reale quante vite umane si sarebbero potute salvare con una risposta più tempestiva
Saturday Night Virus
Saturday Night Virus
L’ultima follia americana sono i “Covid-party” delle feste in cui persone sane si mescolano ad altre infette, nella speranza di essere contagiate e sviluppare volontariamente l’immunità di gregge
NY: vacanze gratis per 4.000 dipendenti di un ospedale
NY: vacanze gratis per 4.000 dipendenti di un ospedale
Migliaia di medici, infermieri e assistenti dell’ospedale epicentro della lotta dell’America contro il coronavirus premiati per il duro lavoro
Il complotto contro Anthony Fauci
Il complotto contro Anthony Fauci
Il celebre epidemiologo era stato accusato di violenza da una giovane, ma lei stessa ha svelato di essere stata pagata profumatamente da due noti cospirazionisti